Jump to content
Rapace

Afidi - Conosciamo il nemico

Recommended Posts

Piccadillo
3 hours ago, Nonno Remo said:

Alla fine del lavoro, non dimenticate di eliminare gli afidi caduti per terra (altrimenti le formiche di passaggio li raccolgono ed il ciclo riprende.

Ho sempre cercato di non far cadere gli afidi per terra perché scompaiono alla vista (almeno alla mia). Nel caso, come posso essere sicuro di eliminare gli afidi caduti?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Bigna91
1 hour ago, Lonewolf said:

Non sempre sono coinvolte le formiche

Concordo, per le piante in vaso che avevo in balcone l'anno scorso è stato un inferno di afidi, e di formiche nessuna traccia.
è un balcone al coperto ma piuttosto soleggiato, come possono essere arrivate?

Per quest'anno, non volendo usare insetticidi, accostare alle piante qualche fiore di piretro potrebbe essere una soluzione efficace?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Lonewolf
1 hour ago, Piccadillo said:

Ho sempre cercato di non far cadere gli afidi per terra perché scompaiono alla vista (almeno alla mia). Nel caso, come posso essere sicuro di eliminare gli afidi caduti?

 

Metti sotto un foglio di giornale prima di iniziare :acute: 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Lonewolf
53 minutes ago, Bigna91 said:

Concordo, per le piante in vaso che avevo in balcone l'anno scorso è stato un inferno di afidi, e di formiche nessuna traccia.
è un balcone al coperto ma piuttosto soleggiato, come possono essere arrivate?

 

Le formiche o gli afidi?

Gli afidi hanno anche forme alate, arrivano in volo, poi passano alla modalità attera e riproduzione partenogenetica ...

I cicli vitali sono molto complessi e variano da specie a specie, ma la sostanza è che in qualche fase possono volare.

 

53 minutes ago, Bigna91 said:


Per quest'anno, non volendo usare insetticidi, accostare alle piante qualche fiore di piretro potrebbe essere una soluzione efficace?

 

Non credo. 

Il piretro è un insetticida blando già in forma estratta e concentrata, nella pianta intera al massimo avrà effetto per eventuali attacchi alla pianta stessa, certo non per piante vicine.

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
joefish
1 hour ago, Bigna91 said:

Concordo, per le piante in vaso che avevo in balcone l'anno scorso è stato un inferno di afidi, e di formiche nessuna traccia.
è un balcone al coperto ma piuttosto soleggiato, come possono essere arrivate?

Anche da me (balcone) e' cosi' tanti afidi zero formiche.

 

Arrivano i primi alati che invece di riandarsene ti lasciano qualche uova in ricordo, i maledetti :girl_devil: :diablo:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Bigna91
4 hours ago, joefish said:

Anche da me (balcone) e' cosi' tanti afidi zero formiche.

 

Arrivano i primi alati che invece di riandarsene ti lasciano qualche uova in ricordo, i maledetti :girl_devil: :diablo:


Esatto 😂

Tra l'altro resistenti a tutto, da prodotti a base di piretro a macerati d'ortica, per questo erroneamente pensavo che delle piante di piretro avrebbero potuto ribaltare la situazione 😅

Sempre l'anno scorso, parlando con un rivenditore mi ha detto che la causa di questa continua "rinascita" continua di afidi potrebbe essere anche il fatto che queste piante in balcone non prendano l'acqua piovana. 

Premesso che ci credo poco, ma potrebbe esserci una correlazione tra qualche sporadica precipitazione e il numero di afidi presenti sulle foglie?

Share this post


Link to post
Share on other sites
joefish

La pioggia e' il lavaggio "naturale" di cui parlava nonno Remo. Di certo aiuta, ma niente e' paragonabile all'aiuto dei predatori. Coccinelle, larve di crisopea e insetti parassitoidi come l'Aphidius colemani e Aphidius ervi !!!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Rapace
5 hours ago, Bigna91 said:


Esatto 😂

Tra l'altro resistenti a tutto, da prodotti a base di piretro a macerati d'ortica, per questo erroneamente pensavo che delle piante di piretro avrebbero potuto ribaltare la situazione 😅

Sempre l'anno scorso, parlando con un rivenditore mi ha detto che la causa di questa continua "rinascita" continua di afidi potrebbe essere anche il fatto che queste piante in balcone non prendano l'acqua piovana. 

 

Mi pare piu' probabile il seguente percorso:

 

Ci sono un certo numero di afidi - utilizzi prodotti chimici per ucciderli, ne uccidi il 90% il 10% no perché sono piu resistenti al prodotto utilizzato.
A questo punti quel 10% - resistente - si riproduce trasmettendo la genetica 'resistente' alla generazione successiva.
A quel punto utilizzi ancora il prodotto sulla generazione di nuovi afidi, ma stavolta ne uccidi non piu' il 90% come prima... perché questi sono figli di quelli resistenti.
Magari ne uccidi il 50% - ottimisticamente - ed i rimananti a sua volta si riprodurranno dando vita ad una generazione ancora piu' resistente.
Magari allora utilizzi un prodotto piu' potente.... e ne uccidi il 90% ancora..... ma il 10% rimanente..... si riprodurrà.... e la nuova generazione sarà resistente anche a quel prodotto piu' potente.

Nel frattempo probabilmente avrai ucciso non solo gli afidi 'piu' deboli' ma anche tutti i loro insetti antagonisti.

Risultato, gli afidi rimanenti sono resistenti a tutti e non riesci a fargli niente..... d' altronde avendo fatto fuori tutti i possibili antagonisti con i prodotti che hai utilizzato non puoi neanche sperare che qualcuno se li mangi.

E' un classico esempio di selezione 'al contrario'.

 

Non entro neanche sull' elencare gli accorgimenti di sicurezza e le controindicazioni dei prodotti chimici che diamo alle piante perché sono sicuro che hai letto con attenzione e seguito tutti gli accorgimenti previsti dalle schede di sicurezza.

Io ho sempre qualche decina di afidi, anche centinaia talvolta ...... un po' li schiaccio 'a mano'....... ma la maggior parte ci pensano gli amici.....

Arrivano gli afidi, poi arrivano le coccinelle, gli aphideus e vari altri 'figuri' che non avevo mai notato ma che poi scopri che se li magnano.

Nel topic 'Amici o Nemici' trove varie foto se ti interessa.

Secondo me la lotta biologica è l' arma migliore

 

Per lo meno io lo vedo in questo modo, ma parlo anche per esperienza ed osservazione diretta

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Bigna91
10 hours ago, Rapace said:

Ci sono un certo numero di afidi - utilizzi prodotti chimici per ucciderli, ne uccidi il 90% il 10% no perché sono piu resistenti al prodotto utilizzato.
A questo punti quel 10% - resistente - si riproduce trasmettendo la genetica 'resistente' alla generazione successiva.
A quel punto utilizzi ancora il prodotto sulla generazione di nuovi afidi, ma stavolta ne uccidi non piu' il 90% come prima... perché questi sono figli di quelli resistenti.
Magari ne uccidi il 50% - ottimisticamente - ed i rimananti a sua volta si riprodurranno dando vita ad una generazione ancora piu' resistente.
Magari allora utilizzi un prodotto piu' potente.... e ne uccidi il 90% ancora..... ma il 10% rimanente..... si riprodurrà.... e la nuova generazione sarà resistente anche a quel prodotto piu' potente.


Molto probabile! 

Il balcone è comunque al 2 piano, ma a 5-6 metri dal bosco, quindi non proprio lontano da potenziali predatori. 

 

10 hours ago, Rapace said:

Io ho sempre qualche decina di afidi, anche centinaia talvolta ...... un po' li schiaccio 'a mano'....... ma la maggior parte ci pensano gli amici.....

Arrivano gli afidi, poi arrivano le coccinelle, gli aphideus e vari altri 'figuri' che non avevo mai notato ma che poi scopri che se li magnano.

Nel topic 'Amici o Nemici' trove varie foto se ti interessa.

Proverò a ripulire le piante con il metodo naturale, in questo caso delle trappole cromotropiche possono servire allo scopo? Non ho mai capito se siano dannose anche per eventuali coccinele ecc.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Rapace

Non ho mai usato le trappole cromotropiche pero' so che molti 'colleghi' Pepperfriends le utilizzano con successo. 

Aspetta commenti da altri sull' efficacia perché io non so risponderti per esperienza diretta.


Se il balcone è a pochi metri dal bosco allora penso che alcuni predatori possano arrivare facilmente

 

Il mio balcone è al quarto piano, ci sono dei giardini intorno ma a distanza superiore a quella che citi tu, eppure sia insetti impollinatori che predatori di afidi arrivano ogni anno.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Lonewolf

E' inevitabile catturare qualche insetto "buono" nelle trappole cromotropiche, ma non succede spesso.

Credo sia un problema trascurabile, rispetto ai benefici.

 

Nell'anno dell'invasione di afidi alati (a milioni!1) mi ha molto colpito l'astuzia di un ragnetto che aveva teso la sua tela tra la bacchetta di sostegno di una trappola cromotropica e il bordo con fori privo di colla della stessa.

In pratica catturava gli insetti che arrivavano sul giallo, ma fuori dalla colla :acute:

(la parte con colla era sempre letteralmente coperta di afidi alati, ma quelli non gli interessavano ...).

 

Nota 1

Quell'anno ho posizionato una miriade di trappole cromotropiche e in 10 giorni ho catturato circa mezzo milione di afidi alati.

Ovviamente quelli in circolazione erano molti di più, milioni, appunto.

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
kapto
2 hours ago, Lonewolf said:

E' inevitabile catturare qualche insetto "buono" nelle trappole cromotropiche, ma non succede spesso.

Credo sia un problema trascurabile, rispetto ai benefici.

 

In realtà, le trappole cromotropiche non dovrebbero essere usate all'aperto, sono concepite per il monitoraggio in serra.
Io le uso solo raramente nella serretta, che ho reso anti insetto, e nella growbox per monitoraggio di eventuali intrusi.
In questi anni ci ho trovato: coccinelle, sirfidi, api, numerosi imenotteri (in particolare del genere Scolia) e persino gechi 😥(a casa della mia povera mamma, quando feci l'errore di consigliarli l'utilizzo).

Share this post


Link to post
Share on other sites
Lonewolf
3 hours ago, kapto said:

monitoraggio in serra

 

In casi particolari ...

 

pesticidi non usiamoli - Page 2 - Problemi delle piante / Plants disease -  PepperFriends

 

pesticidi non usiamoli - Page 2 - Problemi delle piante / Plants disease -  PepperFriends

 

Centinaia di migliaia di afidi alati, pochissimi insetti utili ... (eventuali trattamenti avrebbero eliminato molti più insetti utili).

  • Like 3

Share this post


Link to post
Share on other sites
kapto

Si, ricordo queste foto :D
Molti sembrerebbero sciaridi più che afidi, comunque concordo che fanno meno danni dei trattamenti (che io ormai non faccio quasi più, a parte il sapone molle ogni tanto).
Oltre agli sciaridi (che da adulti non sono un grande problema), sono molto efficaci con alcuni parassiti volanti, come le cicaline e abbastanza anche con aleurodidi (mosca bianca). Generalmente, con gli afidi servono a poco perché non volano (eccetto le fondatrici delle colonie).

Share this post


Link to post
Share on other sites
Lonewolf

nessun dubbio, erano afidi :yes:

si distinguono per molti dettagli, il più evidente la posizione delle ali a riposo.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Bigna91
3 hours ago, Lonewolf said:

 

In casi particolari ...

 

pesticidi non usiamoli - Page 2 - Problemi delle piante / Plants disease -  PepperFriends

 

pesticidi non usiamoli - Page 2 - Problemi delle piante / Plants disease -  PepperFriends

 

Centinaia di migliaia di afidi alati, pochissimi insetti utili ... (eventuali trattamenti avrebbero eliminato molti più insetti utili).

 

 

 

index.jpg

  • Haha 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×