Jump to content
Lonewolf

Bolivia!

Recommended Posts

jukkaleh

Really amazing! I'm so jealous at that kind trip. :D

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Geez

That's wonderful! :thumbsup:
I include a forum in the morning and I'm filled with emotions.
I rejoice, I envy, I enjoy great photos, also I wait for continuation of the report. :)
Capsicum caballeroi Nee... it's miracle!

Claudio, Leonardo, grazie mille !

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
PepperMuz

Grandiosi! Non vediamo l'ora di sentirvi raccontare di questa fantastica avventura ... Ci si vede presto!

 

... pazzesco!!! [emoji3][emoji3][emoji3]

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
chocolatorang

Non vedo l'ora di leggere il resto del resoconto.

 

Mi unisco ad Umberto

 

Grazie

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Maxx5

In attesa del resoconto Complimenti per il viaggio !! :good::hi:

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Lonewolf
Il viaggio in Bolivia inizia ... in Brasile!


Non ci sono voli diretti dall'Italia per la Bolivia.

La combinazione migliore passa da San Paolo, ma c'è un "buco" di alcune ore.

L'idea di evitare l'inutile attesa e passare invece un giorno intero in Brasile nasce spontanea come il sorriso di un bimbo :)

Il periodo è favorevole per una visita alla riserva di Paranapiacaba, già visitata inutilmente due volte in passato; il C.dusenii, specie ritrovata molte volte nella riserva e nelle immediate vicinanze, fiorisce molto presto e per questo motivo non sono mai riuscito a vedere fiori e frutti nei viaggi precedenti (fine febbraio, fine aprile/inizio maggio, giugno); questa è l'occasione giusta!

Il direttore della Riserva accetta di accompagnarci nella visita.

Arrivati a San Paolo all'alba e ritirata l'auto, alle 9 siamo già alle porte della riserva e iniziamo la ricerca ...


Quasi subito ho uno spiacevole incontro con un bruco dall'aria davvero minacciosa che, arrivato da chissà dove, lascia qualche doloroso ricordo sulla mia mano ...


bruco.jpg


ma certo non ci spaventiamo per così poco! :lol:


Non riusciamo a trovare la pianta vista (senza fiori e frutti) nel 2013.

Alla fine, dopo alcune ore e un bel po' di sentieri, ecco una pianta di probabile C.dusenii Bitter :)

E' una pianta piuttosto piccola, con molti fiori, ma ancora senza frutti.

Questo ritrovamento però pone più problemi di quelli che risolve :pardon:

Non corrisponde alle immagini scattate nell'autunno 2013 da Carlo Lorenzini (per conto della riserva) e nemmeno ad un paio di foto (non pubblicate) di G.E.Barboza

Ci sono somiglianze (10 denti ineguali, apice dei petali leggermente cucullato) e differenze (pubescenza molto minore) anche rispetto alla descrizione di A.T.Hunziker ...


dusenii_hunz.jpg

(Immagine di A.T.Hunziker, Estudios sobre Solanaceae VII, Kurtziana 1971)


L'assenza di frutti non consente di verificare la piccantezza, punto controverso per questa specie.


Comunque, qualunque cosa sia questa pianta, non corrisponde a nessuna altra da me vista in Brasile e i 10 denti la collocano nel variegato gruppo dei C.cornutum

Se non è un C.cornutum o un C.dusenii (che in tal caso presenterebbe una grande variabilità nella colorazione della corolla e nella pubescenza), allora è qualcosa di nuovo B)


Ora, la parola alle immagini!


dusenii01.jpg


dusenii02.jpg


dusenii03.jpg


dusenii04.jpg


dusenii05.jpg


dusenii06.jpg


dusenii07.jpg


dusenii08.jpg


dusenii09.jpg


dusenii10.jpg


dusenii11.jpg


dusenii12.jpg


dusenii13.jpg


Nella riserva troviamo anche alcune piante del cosidetto "edentatum" (nome provvisorio)

A mio avviso si tratta di una variante di C.schottianum con denti leggermente accennati (di solito sono assenti), ma alcuni botanici ritengono sia una specie a sè.


edentatum01.jpg


edentatum02.jpg


edentatum03.jpg


edentatum04.jpg


edentatum05.jpg


Usciti dalla riserva, andiamo a dare un'occhiata in un'altra zona già visitata in passato.

Qui troviamo una pianta di "edentatum" davvero spettacolare, con centinaia (forse migliaia) di frutti!


edentatum11.jpg


edentatum12.jpg




edentatum14.jpg


edentatum15.jpg


edentatum16.jpg


edentatum17.jpg


edentatum18.jpg


edentatum19.jpg


edentatum20.jpg


edentatum21.jpg


edentatum22.jpg


edentatum23.jpg


edentatum24.jpg


Ci sono anche altre piante con fiori e frutti; un buon habitat per questa specie.


edentatum13.jpg



Ripartiamo, diretti verso un luogo "storico", là dove nel lontano 2010 Alemariacho durante un suo viaggio turistico in Brasile aveva trovato (su mie indicazioni) una pianta wild, confermando la bontà delle mie informazioni e dando il via ai tanti viaggi :)

Qui troviamo C.villosum e C.schottianum in quantità.

Come previsto, è ancora troppo presto per fiori e frutti, ma la stagione promette bene ... Leonardo, che non aveva mai visto queste specie, ha di che rifarsi gli occhi B)

In brevissimo tempo impara a riconoscere le piante anche da lontano, nonostante la nebbia che avvolge la zona, e i ritrovamenti si susseguono uno dopo l'altro ...


villosum01.jpg


villosum03.jpg


villosum04.jpg


villosum05.jpg


villosum06.jpg


schottianum01.jpg


schottianum02.jpg


schottianum03.jpg


schottianum04.jpg


schottianum05.jpg


Troviamo anche una bella aureliana ...


aureliana.jpg


Ripartiamo all'imbrunire, in mezzo ad una fitta nebbia, verso l'aeroporto.

Cena (a buffet, pochi reais, quantità "a piacere") e una bella dormita in un hotel vicino all'aeroporto; al mattino successivo il breve volo (3 ore) per la destinazione finale: Santa Cruz de la Sierra, Bolivia!

  • Like 24

Share this post


Link to post
Share on other sites
leonidas

BENTORNATI!

Felicissimo di sapere che è andato tutto bene e che siete riusciti a documentare.

Complimenti per l'impegno e per l'impresa non proprio facile, Pepperfriends non smette di stupire....Grandi!

Vi mando un forte abbraccio e attendo news.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Umberm

 

Quasi subito ho uno spiacevole incontro con un bruco dall'aria davvero minacciosa che, arrivato da chissà dove, lascia qualche doloroso ricordo sulla mia mano ...
bruco.jpg
ma certo non ci spaventiamo per così poco! :lol:

E' andata di lusso! Quando sono stato in Amazzonia non mi hanno messo in guardia sui Piranha ma mi dissero di stare molto attento ai bruchi...

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
Bandaia

Bellissime foto!

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Alexrm

:clapping:

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Toolshed

grandissimi

BENTORNATI

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Hellas

Grazie ragazzi, in particolare per questa impagabile immagine :hyper:

 

post-3399-0-26107900-1449674891.jpg

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
Leonardo Bruno

Da sola vale il viaggio!

 

Un tuffo al cuore. [emoji4]

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
Hellas

Da sola vale il viaggio!

 

Un tuffo al cuore. [emoji4]

 

Non ho dubbi su questo, ma prima o poi :rolleyes:

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Leonardo Bruno
10.jpg
4.jpg
9.jpg

 

C.dusenii

 

12.jpg
13.jpg
14.jpg
15.jpg
16.jpg
17.jpg
18.jpg
19.jpg
20.jpg

 

"Edentatum"

 

21.jpg
22.jpg
23.jpg
24.jpg
25.jpg
3.jpg

 

C.villosum

 

26.jpg
27.jpg
28.jpg
29.jpg
30.jpg
  • Like 12

Share this post


Link to post
Share on other sites
gianni48

Non ho parole!! :hi::clapping: ..... per un po' siamo rimasti orfani ;) ma ne è valsa la pena!

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
Lonewolf
La prima cosa che colpisce arrivando a Santa Cruz è l'aeroporto, così piccolo ed essenziale.


La seconda è l'intelligente metodo di controllo dei bagagli in uscita, non basato sull'aspetto personale o sulla simpatia o antipatia che si può ispirare al funzionario, ma semplicemente legato al caso; si deve premere un bottone, se suona il bagaglio viene controllato, altrimenti no :acute:

Ovviamente quando premo io, suona :rolleyes:, ma è solo una breve perdita di tempo ...


Nemmeno il tempo di uscire dalla zona arrivi e ci troviamo di fronte il banchetto di Europcar su cui campeggia un foglio con il nostro nome :)

Le formalità per completare il noleggio dell'auto prenotata (Suzuki Gran Vitara, 4x4 integrale, 3 porte, passo corto) richiedono poco tempo, poi usciamo nel parcheggio per la consegna ...

PAM!

Uscendo dall'ambiente condizionato dell'aeroporto, il caldo esterno colpisce come una mazzata!

Caspita, l'estate torrida italiana al confronto è appena appena tiepida :lol2:


auto.jpg


E' il primissimo pomeriggio quando partiamo per la nostra prima meta, il Jardin Botanico di Santa Cruz de La Sierra.

La zona che circonda la città è già habitat per una delle specie selvatiche che cerchiamo e sappiamo da fonte MOLTO affidabile che dovrebbe esserci qualche pianta nel Jardin.

Inoltre desideriamo vedere l'erbario che ospita un buon numero di Capsicum

Il Jardin in realtà è molto grande, più simile ad un Parco che ad un Orto Botanico.


L'accoglienza che ci viene riservata al Jardin è cordialissima (merito anche del grande botanico con cui siamo in contatto e che ha preannunciato la nostra visita :D)

Dopo la lunga visita all'erbario e una lunghissima chiaccherata sui Capsicum (non è ben chiaro in quale lingua), ben 6 studiose che operano nel Jardin ci accompagnano lungo i tanti sentieri.


Niente bruco, stavolta :), ma risulta subito evidente che qui anche le formiche possono essere un problema :hyper:


formica.jpg



Dopo breve tempo troviamo alcune piante del nostro primo obiettivo, il Capsicum minutiflorum (Rusby) Hunz.

(anche queste dovrebbero essere le prime foto in assoluto pubblicate per questa specie B))


Ci sono pochi fiori, irregolari e parzialmente chiusi (considerando l'ora ormai prossima al tramonto), e alcuni frutti immaturi e maturi.

Come il nome lascia intendere, il fiore è molto piccolo, ma carino; giallo pallido con striature appena più scure.

Il frutto, rosso a maturazione, ha piccantezza molto variabile, da quasi assente a media.

La pianta è molto diversa dai "soliti" wild brasiliani a cui siamo abituati, piuttosto esile e disordinata.


Per tutti i dettagli, seguirà scheda completa nel nostro database, ma intanto godetevi le immagini ;)


minutiflorum01.jpg


minutiflorum02.jpg


minutiflorum03.jpg


minutiflorum04.jpg


minutiflorum05.jpg


minutiflorum06.jpg


minutiflorum07.jpg


minutiflorum08.jpg


minutiflorum09.jpg


minutiflorum10.jpg


minutiflorum11.jpg


minutiflorum12.jpg


minutiflorum13.jpg


minutiflorum14.jpg


minutiflorum15.jpg


minutiflorum16.jpg


minutiflorum17.jpg


minutiflorum18.jpg


minutiflorum19.jpg




Più avanti troviamo anche alcuni Capsicum baccatum var baccatum, con frutti tondeggianti e leggermente allungati.

Questi li conosciamo già, ma vederli in natura è un'emozione nuova!


baccatumbaccatum01.jpg


baccatumbaccatum02.jpg


baccatumbaccatum03.jpg


baccatumbaccatum04.jpg


baccatumbaccatum05.jpg


baccatumbaccatum06.jpg


baccatumbaccatum07.jpg


baccatumbaccatum08.jpg


Anche "altri" apprezzano questi peperoncini selvatici :lol:


cavalletta.jpg


Una sosta per ammirare il laghetto interno al parco, frequentato da molti uccelli ...


laguna.jpg


laguna_uccelli.jpg


Qualche foto per Stefania; il viale d'ingresso contiene una lunga serie di bellissimi Adenium


adenium.jpg


E, per finire, foto di gruppo (mancano un paio di accompagnatrici)


jardin_fotodigruppo.jpg


Lasciamo il Jardin all'imbrunire (ma la collaborazione non finisce qui :acute:), troviamo un piccolo hotel alla periferia sud-ovest della città, apprezziamo per la prima volta la ricca cucina boliviana e poi a nanna ...

Domani sarà una giornata impegnativa :yes:

  • Like 20

Share this post


Link to post
Share on other sites
Leonardo Bruno

Nel giardino botanico c'erano tante mariposas (farfalle) di diverso ordine di grandezza e colore, la mia preferita era una blu intenso piuttosto grande. Avrebbero meritato un viaggio macro a parte poichè in quello che stiamo raccontando era improponibile. La ricca cucina boliviana della prima sera (citata sopra dal Boss), era in verità un pollo gommoso con patatine fritte freddine, tra l'altro senza accompagnamento di cerveza (in seguito invece verrà versata a fiumi, soprattutto in occasione di ritrovamenti wild), pochi giorni più tardi ci siamo rifatti decisamente la bocca in più occasioni...ihihihih...complice la stanchezza e l'ora tarda della prima noche, ci siamo accontentati di ciò che passava il convento.

 

P.S.: per Stefania, visto come ti pensava...all'inizio del giro ha detto: "dopo devo fotografare quei cosi per Stefania", secondo me pensava di cavarsela con così poco...non aveva ancora bene a mente la richiesta del tappeto...ahahahahah

 

C.minutiflorum

 

31.jpg
32.jpg
33.jpg
34.jpg
35.jpg
36.jpg
37.jpg
38.jpg
39.jpg
40.jpg
41.jpg
42.jpg
43.jpg
44.jpg
45.jpg
C.baccatum var baccatum
46.jpg

 

Mariposa

 

11.jpg

  • Like 18

Share this post


Link to post
Share on other sites
Oban

Complimenti, ammirare i wild nel loro contesto naturale genera ancor più interesse e le foto sono davvero spettacolari.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Leonardo Bruno

Nella pagina precedente, ci sono alcune foto di animaletti su Capsicum wild, forse qualcuno bravo può aiutarci a identificarli con certezza?

 

Copyright:

Tutte le fotografie condivise in questo topic di Pepperfriends, sono di proprietà di Claudio Dal Zovo o di Leonardo Bruno e sono tutelate dalla legge italiana sul diritto d’autore:

Legge del 22 aprile 1941, n. 633 e successive modificazioni.

E’ vietata ogni riproduzione, diffusione e spaccio, anche parziale e in qualsiasi forma, senza esplicito consenso scritto del rispettivo autore.

  • Like 10

Share this post


Link to post
Share on other sites
Nigel

Really Fantastic Stuff, Leonardo, many congratulations to you and to Claudio. :yahoo:

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
big jolokia

E pensare che nel lontano 4 luglio 2011 Peppox aveva fatto una "profezia"...

...abbiamo capito che ci dobbiamo aspettare immagini come questa


post-763-1309815048.jpg

:lol: :lol: :lol:

 

roberto

  • Like 10
  • Haha 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Umberm

Giusto per essere precisi, le specie sicuramente conosciute attualmente sono:

 

Specie coltivate:

C.annuum (incluso var. glabriusculum) *

C.chinense *

C.baccatum (var. pendulum e var. baccatum) *

C.frutescens *

C.pubescens *

 

Specie della zona andina e di altre zone centrali del Sud America:

Capsicum chacoense (sinonimo di C.exile) *

Capsicum cardenasii (ulupica) *

Capsicum eximium *

Capsicum tovarii *

Capsicum galapagoense *

Capsicum coccineum

Capsicum dimorphum

Capsicum geminifolium

Capsicum hookerianum

Capsicum scolnikianum

Capsicum caballeroi

Capsicum ceratocalyx

 

Specie del sud-est del Brasile:

Capsicum buforum *?

Capsicum praetermissum *

Capsicum flexuosum *

Capsicum campylopodium

Capsicum cornutum, sinonimo di C.dusenii *

Capsicum mirabile *?

Capsicum schottianum *

Capsicum villosum *

Capsicum recurvatum

Capsicum hunzikerianum

Capsicum pereirae *

Capsicum friburgense *

 

Specie del nord-est del Brasile e Venezuela:

Capsicum parvifolium *

 

Specie della zona nord del Sud America e del Centro America:

Capsicum ciliatum, sinonimo di C.rhomboideum, ex Witheringia ciliata *

Capsicum lanceolatum *

Incredibile... nel 2011 il C. minutiflorum non era archivio! Adesso (tra poco in realtà) sarà nel D.B. con tanto di foto!!! Che progressi!!

  • Like 3

Share this post


Link to post
Share on other sites
Leonardo Bruno

Con il termine "ulupica" le popolazioni boliviane fanno riferimento sia al C. cardenasii sia al C. Eximium. Qualsiasi persona di ogni età incontrata durante questo meraviglioso viaggio li conosceva e sapeva dove "buscarli", aveva contezza altresì di tempi e modi di maturazione delle bacche.

 

 

Copyright:

Tutte le fotografie condivise in questo topic di Pepperfriends, sono di proprietà di Claudio Dal Zovo o di Leonardo Bruno e sono tutelate dalla legge italiana sul diritto d’autore:

Legge del 22 aprile 1941, n. 633 e successive modificazioni.

E’ vietata ogni riproduzione, diffusione e spaccio, anche parziale e in qualsiasi forma, senza esplicito consenso scritto del rispettivo autore.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Lonewolf

Incredibile... nel 2011 il C. minutiflorum non era archivio! Adesso (tra poco in realtà) sarà nel D.B. con tanto di foto!!! Che progressi!!

 

In effetti fino a inizio 2011 ritenevo che C.minutiflorum fosse uno dei tanti nomi obsoleti, sinonimo di Bassovia minutiflora.

In realtà è uno dei nomi attualmente accettati ed, evidentemente, esiste ;)

 

E' anche una specie di grande interesse per la presenza di individui con frutti privi di piccantezza mescolati ad altri con frutti piccanti.

Questa particolarità, presente anche in popolazioni di C.chacoense, è molto interessante per studiare l'origine e il significato evolutivo della piccantezza e le relazioni tra popolazioni con frutti piccanti e non (ci sono molti articoli di Joshua Tewksbury sull'argomento).

 

Colgo l'occasione per evidenziare come il genere Capsicum contenga pochissime specie (circa 40); è un bene (per noi) perché lascia aperta la possibilità di arrivare (forse) un giorno a conoscerle e vederle dal vivo TUTTE ( :rolleyes:).

Inoltre, nel caso di ritrovamento di qualcosa di "strano", è facile capire se si tratta di una specie già esistente o di qualcosa di nuovo.

Simili considerazioni non valgono evidentemente per altri generi della famiglia Solanacee, come per esempio per il genere Solanum che contiene migliaia di specie.

La Bolivia sembra essere un vero paradiso per questo genere; nel corso di questo viaggio abbiamo visto un gran numero di individui di decine di specie diverse di Solanum!

 

Non a caso, l'articolo di M.Nee che descrive C.caballeroi e C.ceratocalyx (2006) contiene anche la definizione di ben 6 nuove specie di Solanum boliviani.

  • Like 7

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×