Jump to content
Lonewolf

Ripasso sulle caratteristiche delle specie coltivate

Recommended Posts

Lonewolf

Ho notato che molti neofiti non hanno ben chiara la distinzione tra le diverse specie coltivate.

Nel forum ci sono molte informazioni sull'argomento, ma sono sepolte in topic lontani nel tempo.

 

Un ripasso e' sicuramente utile ... niente di speciale, solo un rapido promemoria.

 

 

Il genere Capsicum comprende 5 specie coltivate e una trentina di specie selvatiche (wild).

Ogni specie comprende un gran numero di varieta', ma pochi precisi caratteri sono costanti in ogni specie e permettono un facile riconoscimento, anche se non mancano casi dubbi.

 

I principali elementi che permettono di determinare la specie di un peperoncino sono il fiore (colore della corolla e posizione alla completa apertura), il picciolo e alcune caratteristiche del frutto.

 

Capsicum annuum

 

Le varieta' di questa specie hanno fiori bianchi, viola o bianchi bordati di viola, senza macchie.

Le antere sono viola (prima dell'apertura).

I petali sono generalmente 5, piu' raramente 6.

Il fiore ha postura varia, pendulo o eretto.

Ogni nodo presenta un singolo fiore, ma a volte i nodi sono molto ravvicinati e sembra che ci siano molti fiori uniti (mazzetti).

In qualche caso ci possono essere due fiori sul primo nodo.

 

Fiore bianco (varieta' spontanea)

 

annuumbianco_spontanea.jpg

 

Fiore bianco (jalapeno)

 

annuumbianco_jalapeno.jpg

 

Fiore bianco bordato di viola (varieta' spontanea)

 

annuumbordatoviola_spontanea.jpg

 

Fiori viola, piu' o meno scuri (Black Pearl e varieta' spontanee)

 

annuumviola_blackpearl.jpg

 

annuumviola2_spontanea.jpg

 

annuum_violachiaro.jpg

 

Il picciolo non presenta costrizioni evidenti, spesso avvolge interamente la base del frutto.

 

Picciolo di Mistery Pakistan

 

annuum_picciolo_pakistan.jpg

 

Picciolo di Masquerade

 

annuumpicciolo_masquerade.jpg

 

 

Capsicum chinense

 

I C.chinense hanno quasi sempre fiori bianco-verdognoli con antere viola, ma sono presenti anche varieta' con fiori bianchi con macchie viola all'esterno e/o all'interno della corolla.

I petali sono generalmente 5 o 6.

I fiori sono penduli e il picciolo ha forma curva.

I fiori sono spesso multipli per nodo, fino a 8-9.

Una particolarita' tipica e' la costrizione anulare sul picciolo, una strozzatura piu' o meno evidente poco sopra il calice.

 

Fiore di morouga blend

 

chinense_fiore_morouga.jpg

 

Costrizione anulare in morouga blend, fatalii e NeydexSerrano di Montedoro

 

chinense_costrizione1_morouga.jpg

 

chinense_costrizione2_fatalii.jpg

 

chinense_costrizione3_neydexserrano.jpg

 

Costrizione anulare "da manuale" nel Vanuatu

 

chinense_costrizione4_vanuatu.jpg

 

Fiore con macchie viola in Pimenta da Neyde x Serrano di Montedoro;

Fiori simili sono presenti anche in Pimenta da Neyde, Pimenta Morango, Mata frade e altre varieta' di C.chinense a foglie scure.

E' possibile che queste varieta' siano frutto dell'ibridazione con C.annuum a foglie scure e fiori viola.

 

chinense_neydexserrano_fiore.jpg

 

Da notare che C.annuum e C.chinense si ibridano facilmente ed e' quindi possibile trovare varieta' ibride con caratteristiche intermedie, anche stabili, per esempio il Caiamarca.

In seguito pubblichero' qualche esempio.

Sono note anche varieta' con antere gialle, per esempio Cap691 e Sara Pears.

 

 

Capsicum baccatum

 

I Capsicum baccatum hanno fiori bianchi con macchie gialle o verdi di dimensioni variabili.

I fiori sono penduli.

I petali possono variare da 4 a 9, eccezionalmente anche piu'.

Il picciolo e' spesso lungo e sottile.

 

Fiore di Aji cristal con macchie evidenti

 

baccatum_fiore1.jpg

 

Fiore di Aji del Peru' con macchie piu' piccole

 

baccatum_fiore_macchiepiccole.jpg

 

In alcuni casi le macchie sono ancora piu' piccole, due per petalo (per esempio nel Jamy)

 

Il picciolo del fiore ha forma curva.

 

baccatum_fiore_laterale_aji.jpg

 

Picciolo lunghissimo e calice che avvolge interamente la base del frutto.

 

baccatum_picciolo.jpg

 

baccatum_picciolo2.jpg

 

 

Capsicum frutescens

 

I C.frutescens hanno fiori bianchi o verdognoli con antere viola.

Spesso i petali sono revoluti (piu' o meno arrotolati all'indietro).

Il numero dei petali e' generalmente 5 o 6.

Una caratteristica tipica e' l'angolo acuto formato dal picciolo appena sopra il calice quando il fiore e' aperto; dopo l'allegagione il picciolo si raddrizza e il frutto e' generalmente eretto.

Il calice spesso avvolge la base del frutto; a volte sono presenti minuscoli denti.

Altra particolarita' quasi sempre presente e' che i frutti sono decidui, cioe' si staccano facilmente senza picciolo quando sono maturi.

 

Fiore di C.frutescens nato spontaneamente

 

frutescens_fiore_spontanea.jpg

 

L'angolo acuto tra fiore e picciolo

 

frutescens_fiore_laterale_spontanea.jpg

 

Frutto della stessa

 

frutescens_frutto_spontanea.jpg

 

Fiore e frutti di Uña de pavo, un Frutescens dell'Ecuador.

 

frutescens_fiore_unadepavo.jpg

 

frutescens_frutti1_unadepavo.jpg

 

 

Capsicum pubescens

 

C.pubescens sono i piu' facilmente riconoscibili.

Le piante sono quasi sempre molto pubescenti.

I fiori sono grandi, viola con macchie bianche nella gola, a volte con evidenti macchie gialle (fossette nettarifere); sono noti casi di fiori quasi bianchi.

Il numero di petali e' generalmente compreso tra 5 e 8.

Il calice e' dentato, il picciolo ha forma incurvata, i fiori sono posizionati in vario modo (penduli, intermedi o eretti)

I semi sono neri, grandi e di forma irregolare, carattere che distingue nettamente i pubescens dalle altre specie coltivate.

 

Fiori di C.pubescens

 

pubescens_fiore.jpg

 

pubescens_fiore2.jpg

 

Fiore con macchie gialle

 

pubescens_fiore_macchiegialle.jpg

 

I denti del calice

 

pubescens_denti.jpg

 

I denti sono visibili anche nel frutto.

 

pubescens_frutto.jpg

 

 

Ci sono varie eccezioni a questi semplici elementi utili per il riconoscimento.

La determinazione della specie si complica se si considerano anche le specie wild.

Entrambi questi argomenti meritano una trattazione ben piu' approfondita, ma chi e' interessato puo' gia' trovare molte informazioni utili sul forum e in vari articoli pubblicati sull'argomento.

  • Like 22

Share this post


Link to post
Share on other sites
Vincer

bellissimo thread!

 

Complimenti Claudio

 

Ciao Vincenzo

Share this post


Link to post
Share on other sites
peppox

Ottimo lavoro!

grazie Claudio

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Red

Ottimo lavoro :good:

Discussione da stampare e conservare a vita

 

Grande Claudio :clapping: :clapping: :clapping:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Jolokianongioca

questo è da homepage senza nemmeno pensarci :) complimentoni claudio !!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites
snake1980

Una utile guida per tutti i neofiti come me!

Un sentito grazie a Claudio :clapping:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Maverick
:good:

Share this post


Link to post
Share on other sites
claudi

tante grazie :cat:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Federico

Molto utilr grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites
big jolokia

Ottimo riassunto, questo è il genere di contenuti che contribuiscono a far grande questo forum ;)

 

roberto

Share this post


Link to post
Share on other sites
fab977

complimenti Claudio

questa si che è una mini guida al riconoscimento delle specie ora mancano solo i wild!!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites
fab977

se non ho capito male il riconoscimento piu difficoltoso è C. annuum/C.chinense

considerato che i fiori sono quasi uguali il miglior modo per riconoscere le due specie è vedere il numero dei fiori per nodo e la costrizione anulare del picciolo che però è ben visibile solo quando c'è un frutto...

 

 

ci sono casi di annuum con piu fiori per nodo?(tando da rendere piu difficoltoso il riconoscimento)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Lonewolf

ci sono casi di annuum con piu fiori per nodo?

 

Che io sappia, no.

A volte possono esserci due fiori/frutti nella prima biforcazione di un C.annuum.

Un fiore per nodo e' pero' possibile nei C.chinense, anche se in generale almeno qualche nodo con piu' fiori si trova sempre.

 

La difficolta' (piu' teorica che pratica) di riconoscere le due specie e la facilita' di ibridazione indica che sono molto simili e si sono differenziate solo di recente.

per molti aspetti potrebbero essere considerate una specie unica.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Puparuolo

Con una scheda così, confondersi diventa un'impresa. Ottimo ripasso! :good:

Le foto le hai fatte col flash anulare o era notte?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Lonewolf

Flash anulare

Share this post


Link to post
Share on other sites
Maurizio

Ottimo riassunto.

Share this post


Link to post
Share on other sites
eagle

grazie :good:

Share this post


Link to post
Share on other sites
AleSpaggia

Grazie,

credo terrò bene in vista questa pagina Riassunto delle caratteristiche distintive delle specie coltivate.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Pepe d'India

Graditissima la tua interessante carrellata sulla identificazione delle varie specie, a volte è abbastanza difficoltoso districarsi tra i moltissimi argomenti presenti sul sito. Grazie di cuore da parte di un neofita

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
peperonzino
:clapping: :clapping: :clapping: :clapping: :clapping: :clapping: :clapping: :clapping: :clapping: :clapping:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Gingilla

molto chiaro! Grazie..

Share this post


Link to post
Share on other sites
Naganaga

Molto interessante grazie!!!

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
metello

Guida molto utile e interessantissima! Grazie! :)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Brusat

Mille grazie da uno che ha sempre e solo mangiato e che ora vuole anche imparare.

Share this post


Link to post
Share on other sites
grispa72

Grazie a Claudio per l'ottima guida. Appena avrò i primi fiori consulterò subito.

Grazie anche a Brusat che l'ha fatta "riemergere".

 

Paolo

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×