Jump to content
vasco71

Bollitura disastrosa

Recommended Posts

vasco71

Dopo aver tagliato a metà e messo all’aperto per un paio di giorni alcuni chinense per farli asciugare, ieri mi sono apprestato a metterli sott’olio.

 

Ho proceduto in questo modo:

 

-sterilizzato i barattoli di vetro (100ml) e i tappi nuovi tramite bollitura per 30 minuti; una volta fatti raffreddare nell’acqua stessa li ho messi ad asciugare

 

-tagliati i peperoncini a pezzetti , messi nei vasetti e riempiti con olio extravergine di oliva (sotto il collo del barattolo)

 

-messi a bollire per 30 minuti in un pentolone

 

Sorpresa (amara però) : ho trovato tutti i barattoli aperti e ho duvuto buttare via tutto.

Poi nel riflettere a cosa sia potuto andare storto ho riflettuto che forse 30 minuti per un barattolo da 100ml sono stati troppi. 30 minuti di bollitura li dò quando faccio la salsa di pomodori ma per bottiglie da 1 litro.

 

A questo punto 5 o dieci minuti per barattoli da 100ml sono più che sufficienti. Voi che ne pensate?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Maverick

Dunque...il fatto che si siano aperti può essere dovuto a due cose:

- l'eccessiva temperatura raggiunta dall'olio;

- la perdita di ermeticità dei tappi avendoli fatti bollire anche loro per 30 minuti prima di utilizzarli.

 

Solitamente, se i tappi sono quelli della Bormioli (ad esempio) o comunque sono contenuti in confezioni sigillate, non è necessario sterilizzarli.

I vasetti in vetro, invece, possono essere sterilizzati preventivamente.

Nel tuo caso specifico, però, avendo poi fatto ribollire il tutto dopo l'invasettamento, la sterilizzazione preventiva è stata praticamente inutile: essa infatti serve nel caso in cui non si voglia sterilizzare il prodotto in una fase successiva (cosa per altro sconsigliata, soprattutto quando non si utilizzano tecniche o strumenti/attrezzature professionistiche).

Share this post


Link to post
Share on other sites
Barcello

maverick ha risposto nel modo migliore..

secondo me ha azzeccato in pieno sul fatto della bollitura dei tappi preventiva che ha fatto perdere l'ermeticità...

anche perchè più di 100 gradi non credo che siano andati, e si sà 100 gradi non sono tantissimi..

oppure li hai strinti troppo poco...

 

di barattoli ne ho fatti a centinaia (soprattutto bormioli)

e aperti sinceramente non mi è mai capitato...

scoppiati magari... mai stappati però..

Share this post


Link to post
Share on other sites
mich

Ciao Vasco!

Ti dico anch'io la mia:

 

 

Dopo aver tagliato a metà e messo all’aperto per un paio di giorni alcuni chinense per farli asciugare, ieri mi sono apprestato a metterli sott’olio.

Un paio di giorni sono troppi, bastano 3-4 ore di sole diretto.

 

 

Ho proceduto in questo modo:

 

-sterilizzato i barattoli di vetro (100ml) e i tappi nuovi tramite bollitura per 30 minuti; una volta fatti raffreddare nell’acqua stessa li ho messi ad asciugare

I tappi non vanno sterilizzati (vedi quanto esplicato dal caro Maverick ;)).

I vasi, invece di bollirli e aspettare ore che si asciughino, li puoi mettere in forno a 150 gradi per 20 minuti ;)

 

 

-tagliati i peperoncini a pezzetti , messi nei vasetti e riempiti con olio extravergine di oliva (sotto il collo del barattolo)

 

-messi a bollire per 30 minuti in un pentolone

Devi essere più preciso: sul fondo hai messo stracci o giornali? Hai ricoperto tutto CON ACQUA FREDDA? Hai poi lasciato raffreddare tutto nell'acqua fino al giorno successivo?

Inoltre 30 min. non bastano, ne servono circa 45 ;)

 

 

 

Sorpresa (amara però) : ho trovato tutti i barattoli aperti e ho duvuto buttare via tutto.

Poi nel riflettere a cosa sia potuto andare storto ho riflettuto che forse 30 minuti per un barattolo da 100ml sono stati troppi. 30 minuti di bollitura li dò quando faccio la salsa di pomodori ma per bottiglie da 1 litro.

Poco, meglio 45 e sempre lasciar raffreddare nell'acqua prima di spostare.

 

 

A questo punto 5 o dieci minuti per barattoli da 100ml sono più che sufficienti. Voi che ne pensate?

No! ;)

Inoltre (infine) i barattoli da 100ml hanno capsule durissime (per il risucchio).

 

Ti consiglio dunque di leggere a fondo questa discussione (con i relativi tutorial video che ho realizzato):

http://www.pepperfriends.com/forum/topic/2190-sterilizzazione-al-microonde/

 

 

Buon lavoro! :)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Lonewolf

Rimane il fatto che, indipendentemente dai dettagli del procedimento utilizzato, la conservazione sottolio con sterilizzazione a 100°C non e' sufficiente per eliminare il rischio botulino (sempre remoto, ma ...)

Share this post


Link to post
Share on other sites
vasco71

Dunque...il fatto che si siano aperti può essere dovuto a due cose:

- l'eccessiva temperatura raggiunta dall'olio;

- la perdita di ermeticità dei tappi avendoli fatti bollire anche loro per 30 minuti prima di utilizzarli.

 

Solitamente, se i tappi sono quelli della Bormioli (ad esempio) o comunque sono contenuti in confezioni sigillate, non è necessario sterilizzarli.

I vasetti in vetro, invece, possono essere sterilizzati preventivamente.

Nel tuo caso specifico, però, avendo poi fatto ribollire il tutto dopo l'invasettamento, la sterilizzazione preventiva è stata praticamente inutile: essa infatti serve nel caso in cui non si voglia sterilizzare il prodotto in una fase successiva (cosa per altro sconsigliata, soprattutto quando non si utilizzano tecniche o strumenti/attrezzature professionistiche).

 

Grazie per il tuo utile intervento maverick. A questo punto penso proprio che sia stato inutile far bollire i tappi che erano nuovi e che sicuramente avranno perso la loro ermeticità.

Altrimenti non si spiega perche i vasetti non siano scoppiati ma si siano aperti solo i tappi, come se si fossero svitati da soli.

Share this post


Link to post
Share on other sites
vasco71

Ciao Vasco!

Ti dico anch'io la mia:

 

 

Dopo aver tagliato a metà e messo all’aperto per un paio di giorni alcuni chinense per farli asciugare, ieri mi sono apprestato a metterli sott’olio.

Un paio di giorni sono troppi, bastano 3-4 ore di sole diretto.

 

 

Ho proceduto in questo modo:

 

-sterilizzato i barattoli di vetro (100ml) e i tappi nuovi tramite bollitura per 30 minuti; una volta fatti raffreddare nell’acqua stessa li ho messi ad asciugare

I tappi non vanno sterilizzati (vedi quanto esplicato dal caro Maverick ;)).

I vasi, invece di bollirli e aspettare ore che si asciughino, li puoi mettere in forno a 150 gradi per 20 minuti ;)

 

 

-tagliati i peperoncini a pezzetti , messi nei vasetti e riempiti con olio extravergine di oliva (sotto il collo del barattolo)

 

-messi a bollire per 30 minuti in un pentolone

Devi essere più preciso: sul fondo hai messo stracci o giornali? Hai ricoperto tutto CON ACQUA FREDDA? Hai poi lasciato raffreddare tutto nell'acqua fino al giorno successivo?

Inoltre 30 min. non bastano, ne servono circa 45 ;)

 

 

 

Sorpresa (amara però) : ho trovato tutti i barattoli aperti e ho duvuto buttare via tutto.

Poi nel riflettere a cosa sia potuto andare storto ho riflettuto che forse 30 minuti per un barattolo da 100ml sono stati troppi. 30 minuti di bollitura li dò quando faccio la salsa di pomodori ma per bottiglie da 1 litro.

Poco, meglio 45 e sempre lasciar raffreddare nell'acqua prima di spostare.

 

 

A questo punto 5 o dieci minuti per barattoli da 100ml sono più che sufficienti. Voi che ne pensate?

No! ;)

Inoltre (infine) i barattoli da 100ml hanno capsule durissime (per il risucchio).

 

Ti consiglio dunque di leggere a fondo questa discussione (con i relativi tutorial video che ho realizzato):

http://www.pepperfri...e-al-microonde/

 

 

Buon lavoro! :)

 

Ciao Mich e grazie per il tuo intervento e per le tue dritte.

 

Premetto che i barattoli una volta avvolti con dei canovacci li ho messi nel pentolone e coperti con acqua fredda.

I barattoli poi si sono aperti già durante la bollitura, non dopo.

 

Comunque sia il tuo video sulla sterilizzazione al micro onde, come le tue ricette, filmati su you tube discussioni ecc., l'ho visto ed è molto interessante.

Ma come dice Leonwolf per scongiurare ogni pericolo i prossimi chinense li farò macerare con sale grosso e aceto, come ho sempre fatto sinora. E cosi non ricorrerò a nessuna bollitura.

L'unico inconveniente è che l'aceto possa alterare il profumo ed il sapore dei peperoncini.

Share this post


Link to post
Share on other sites
emiliano

Ciao vasco, personalmente i chinense per fare l'olio, li essico totalmente finchè non sono croccanti, eliminando quasi tutta l'acqua si a una possibilità in più di evitare il botolo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
ronyoto

Ciao vasco, personalmente i chinense per fare l'olio, li essico totalmente finchè non sono croccanti, eliminando quasi tutta l'acqua si a una possibilità in più di evitare il botolo.

quindi se taglio un frutto a metà e lo secco per bene con l'essiccatore (come quando devo fare le polveri) posso poi metterlo in una bottiglietta ed aggiungere olio senza correre rischi?

Share this post


Link to post
Share on other sites
mich

quindi se taglio un frutto a metà e lo secco per bene con l'essiccatore (come quando devo fare le polveri) posso poi metterlo in una bottiglietta ed aggiungere olio senza correre rischi?

 

Sì, ma a mio avviso il risultato non è un granché rispetto all'olio piccante con frutti freschi (leggermente asciugati e non essiccati).

Prova e fai le tue scelte ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×