Jump to content
Antonio

Antonio ed i suoi primissimi passi

Recommended Posts

Antonio

Partiamo dal principio : anno 2010 trasferimento in casa con giardino acquisto in un consorzio agrario di 1 pianta di un non meglio conosciuto pepper.

Febbraio 2011 soddifatto del piccante piacere fornito dalla suddetta pianta ne raccolgo i semi e il 2 Febbraio li semino ottenendo 6 di queste magnifiche piantine (nascita del 100%). Da una personale ricerca nel web scopro trattarsi di Goat's weed o Acrata

 

258ysfp.jpg

 

Insieme semino anche questo magnifico Tabasco i cui semi mi sono stati regalati, si tratta della raccolta 2009 ma ottengo anche qui il 100% delle nascite con 6 piantine

 

oadate.jpg

 

E anche il bishop crown (della cui purezza dubito perchè reperito addirittura in una vineria :wub: ), comunque ottengo 3 piantine con circa l'80% di nascite. Purtroppo come potete vedere i cotiledoni e le foglie basse stanno ingiallendo, sospetto un principio di asfissia radicale, per ora ho "smosso" il terriccio superficiale e sospeso le annaffiature, il terriccio era evidentemente zuppo, tutte le piantine hanno gli stesi sintomi, quindi la causa dovrebbe essere la stessa anche se non sono certo della mia ipotesi

 

28cfxp5.jpg

 

Queste invece sono altre semine del 20 Febbraio, questa ha avuto meno successo (forse la luna??), comunque da alto sx si tratta di 2 alveoli con un piccolo pepper sconosciuto (circa 5/6 mm appuntito e fruttifica verso l'alto ricevuto da un'amica), quindi in alto a dx un non meglio specificato pepper tipo decorativo raccolto in giro, fila centrale tondo classico da far ripieno raccolto nel giardino dei miei(nascite 80%), fila in basso Habanero chocolate avuto da un amico (nascite molto distanziate e del 50%)

 

n7nb.jpg

 

Questa è una visione d'insieme della mia rudimentale postazione luce aperta (ho il terrore del marciume e dei funghi), ho inserito 2 lampade da 20w 6400°k che restano accese 14h al giorno con un timer meccanico, la parabola riflettente l'ho realizzata con un tubo in pvc tagliato per metà nel senso della lunghezza e incollandoci con la colla vinilica la classica pellicola di alluminio da cucina.

 

2zzq4ow.jpg

 

34r668l.jpg

 

Questa è invece la mia nursery o germ box : 2 scatole trasparenti sul modem del computer :good: , anche questa è illuminata da una lampada da 20w 6400°k

 

2wns614.jpg

 

Infine queste sono le ultime semine del 10 Marzo con la quale ho sperimentato l'osmopriming col classico sale da cucina : da alto sx 2 alveoli con tondo classico 50% nascite, ultimo alto dx e alveolo subito sotto senza nascite il coùiccolo sconosciuto di cui ho parlato sopra 50% nascite, la fila central da sx 2 alveoli di nuovo habanero chocolate 80% nascite, fila in basso non sono peppers ma passiflore edulis, un pochino più ostiche nei tempi di germinazione

 

aakpj5.jpg

 

Questo è tutto, spero di non avervi annoiato, ma dobbiamo conoscerci così ho pensato di inserire tutti i peppers!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Maverick

Molto bene!! Vai di peppersssssssssssssssssssssssssssssssssss

Si, per gli ingiallimenti la causa potrebbe davvero essere un po' di asfissia dovuta all'eccessiva umidità dato che tu stesso hai scritto che erano "zuppi"!!.

:good::wub:

Share this post


Link to post
Share on other sites
vitagliano

Beh, direi che l'organizzazione non ti manca..............

Avrai ottimi risultati

 

Buona coltivazione :good:

Share this post


Link to post
Share on other sites
emiliano

Ingegno e piante non ti mancano, buona coltivazione 2011 :good:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Giacomo

buona coltivazione

Share this post


Link to post
Share on other sites
paopao

vedo che sei partito con il piede giusto... diminuisci l 'acqua alle piante e ogni tanto cerca di acidificare l 'acqua..

Share this post


Link to post
Share on other sites
megamastger71

Complimenti ... ottimo set-up

 

In bocca al pepper per la stagione 2011 :good:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Antonio

Grazie dei complimenti, non li merito ma mi stimolano di sicuro!

 

x Paopao

 

Come acidifico l'acqua?

Attualmente uso acqua del rubinetto che lascio decantare almeno un giorno per far evaporare il cloro e depositare alemno un pò del calcare

Share this post


Link to post
Share on other sites
Maverick
Grazie dei complimenti, non li merito ma mi stimolano di sicuro!

 

x Paopao

 

Come acidifico l'acqua?

Attualmente uso acqua del rubinetto che lascio decantare almeno un giorno per far evaporare il cloro e depositare alemno un pò del calcare

 

Ehehe...se ci fosse Lonewolf direbbe: "lasciare l'acqua a decantare un paio d'ore è buona cosa dato che così evapora un po' il cloro; ma se la si lascia per più tempo (ad esempio un giorno come dici tu) è vero che si deposita il calcare, ma il pH della stessa tende a diventare ancora più basico di quello che è"...per cui, a mio avviso, 3-4 ore sono sufficienti.

Anche perchè il terreno è dotato (come c'è scritto da più parti nel forum) di un potere tampone che "regola" il pH e non lo fa variare più di tanto.

 

Per acidificare il pH basta succo di limone...le dosi emmmmm....credo un cucchiaio in 5L di acqua! (credo...!). Però anche in questo caso, per non fare fesserie, sarebbe buona cosa controllare il pH raggiunto con dei misuratori di pH o le cartine al tornasole!!!.

 

Per semplificare: vai tranquillo con l'acqua del rubinetto (lasciata a riposo per qualche ora) e se proprio avrai "grossi" problemi fogliari allora vediamo di modificare qualcosa!. :good:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Piero

ottima organizzazione , buona annata capsica anche a te

Share this post


Link to post
Share on other sites
hot cat

Tutto perfetto!! :lol: bravo bravissimo!!

Ps.. hai timore dei funghi?? dimezza le irrigazioni.. meglio poca acqua che troppa :lol: ..

Comunque ti ripeto.. :rolleyes: complimenti!! :unsure:

:lol:

Share this post


Link to post
Share on other sites
tattico

vai cosi' che sei sul piede giusto!

Share this post


Link to post
Share on other sites
emanuele

Complimenti davvero Antonio...buona coltivazione

Share this post


Link to post
Share on other sites
paopao
Grazie dei complimenti, non li merito ma mi stimolano di sicuro!

 

x Paopao

 

Come acidifico l'acqua?

Attualmente uso acqua del rubinetto che lascio decantare almeno un giorno per far evaporare il cloro e depositare alemno un pò del calcare

 

quoto maverick..

di solito non cè una misura precisa per l acidificazione dell'acqua bisognerebbe avere un misuratore cmq la regola è 6g/5lt di di acido cridico equivalente a circa un limone spremuto

Share this post


Link to post
Share on other sites
Antonio

Ecco un aggiornamento per le mie piante di bishop, le foglie gialle tra poco cadranno, ormai non bagno da diversi giorni.

 

2mfjkvd.jpg

 

wi7k9z.jpg

 

Il terriccio con cui ho rinvasato è molto imbibente, ho mescolato un terriccio universale della KB vagliato dalle impurità più grandi 60% mescolato con un 20% di terriccio universale della vigorplant 5 stelle, il resto sabbia grossolana e pomice fine.

Quando ho rinvasato ho bagnato bene, prima dal basso e poi un pò dall'alto per compattare il terriccio e togliere eventuali sacche d'aria : sembra non asciugare più!

 

Cosa mi consigliate?

 

Inoltre cominciano a ingiallire tutti i cotilegoni dei goat's weed, è vero che ormai alcuni sono alti 25 cm, però voorei sapere se è normale o se anche questo è un sintomo di un qualche stress idrico.

 

Grazie!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Piero

Forse un eccesso d'acqua nell'ultima foto. Il fatto che i cotiledoni ingialliscono è più che normale tranq!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Maurizio

Bravo organizzazione perfetta.

Il goat's weed l'ho piantato anch'io è favoloso piccantezza elevata e gusto eccezionale.

Per il momento però io non ho avuto foglie gialle e si sta alzando in un modo vertiginoso.

Share this post


Link to post
Share on other sites
alemariacho

tanta fortuna capsica !!!

 

incrociamo i cotiledoni anche per te!

Share this post


Link to post
Share on other sites
peppox
Cosa mi consigliate?

 

solo cure amorevoli e vedrai che la natura farà il suo corso.

Complimenti!

Share this post


Link to post
Share on other sites
vitagliano

Dai Antonio, non mi sembrano in cattive condizioni.............

I cotiledoni è normale che caschino, non ti preocupare B)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Antonio

Grazie per gli incoraggiamenti e per i consigli, dovete sapere che queste sono le mie prime semine in assoluto di peperoncini e i dubbi sono ancora tanti, malgrado abbia letto le vostre interessantissime e competenti precedenti discussioni!

Ciao!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Antonio

Ciao, vi aggiorno circa le mie piantine, ho subito messo in opera parte del kit capsico 2!

Ieri ho sentito le urla dei goat's weed che mi maledivano dai loro vasetti dello yogurt, ormai l'altezza di 22 cm li rendeva più che degni del rinvaso intermedio.

I materiali li avevo tutti, vasi, perlite, sabbia silicea, lapillo, pomice, basacote.... o meglio quasi tutti, terriccio : nota dolente.

Purtoppo nei vivai e consorzi di zona la scelta è limitata a svariati terricci universali e qualche terriccio per acidofile, agrumi, orchidee etc etc. Ho trovato anche un paio di terricci per orto ma i prezzi mi sembravano eccessivi (tipo 8 eur x 40lt). Non conoscendoli ho preferito andare su un universale di buon livello della vigorplant che conosco e con il quale mi sono trovato bene, non lo regalano (eur 11,50 x 80 lt) ma mi sono sentito più tranquillo così.

Queste sono le caratteristiche, sparate pure a zero con i vostri graditi commenti

 

znr507.jpg

 

25z6l1i.jpg

 

Ecco i rinvasi, ho usato il terriccio di cui sopra, inerti circa un 10% di perlite e un altro 5% tra pomice molto fina e sabbia di fiume lavata caratura 2/3 mm, drenaggio alla base con lapillo e 5gr di basacote per lt (per i 4 vasi da 2,5 lt cd. tot. 50gr).

 

2vuyd89.jpg

 

Come potete vedere oltre ai 2 goat's weed ci sono altri 2 peppers, sono i due bishop crown ingialliti mostrati in precedenza.

Mi preoccupavano molto per il perdurare ed il diffondersi dell'ingiallimento alle foglie successive, quindi ho deciso di cambiare tutto il terriccio.

Mentre per i goat's ho lasciato la zolla smuovendo appena sotto dove avevo messo un pò di pomice, per i bishop ho lavorato drasticamente sull'apparato radicale, il terriccio che avevo usato prima, malgrado la perlite, era compattissimo e umido malgrado svariati giorni senza acqua .

 

Credetemi ho ripreso fiato io nel rimuovere quel mattone, spero tanto che apprezzino anche le piantine sofferenti!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Maverick

Sul terriccio direi che va bene; avendolo poi "strutturato" con gli altri componenti che hai citato, oserei dire che è tutto ok! Il rinvaso aiuterà sicuramente anche le piantine un po' in difficoltà (magari quelle ingiallite ecc..)!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Antonio

Grazie Maverick, in effetti questo terriccio l'ho sempre usato per le semine setacciandolo molto finemente (e poi mescolandolo a sabbia di fiume e/o agriperlite) oppure per i fiori (per le mie passiflore), è la prima volta che lo uso per una solanacea.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Antonio

Salve, per motivi operativi pur avendo giardino ed orto la mia serretta (170x170x200) è sul balcone del primo piano perchè in posizione più protetta e riparata.

Questo mi obbliga ad avere molti attrezzi doppi per praticità, e ad avere il terriccio un pò sopra ed un pò sotto.

In pratica in giardino conservo il terricico nei suoi sacchi chiudendoli solo ripiegando senza lacci o altri tipi di chiusura più o meno ermetica cercando di non lascarli esposti al sole, invece per il terricci che uso in serretta lo metto in secchi da 5 lt dotati di coperchio ermetico (quelli per alimenti tipo maionese per ristorante etc).

Questi contenitori li utilizzo anche per i mix da semina o rinvaso che mi avanzano.

Noto che il terriccio conservato in quest'ultimo modo si mantiene della giusta umidità.

Invece quello nei sacchi, complice anche il fatto che in giardino non ho zone a ombra costante, spesso si asciuga.

Insomma voi come fate?

Share this post


Link to post
Share on other sites

×