Jump to content
Lonewolf

Dalla semina al primo rinvaso

Recommended Posts

Buffus

Wow addirittura i grafici! Grazie della super risposta ;-)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Rapace

Wow addirittura i grafici! Grazie della super risposta ;-)

 

Se vuoi vederne altri dai un' occhiata ai topic delle mie coltivaizioni che ce ne trovi parecchi altri :)

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
maxi

infatti io ho messo a germinare semi del 2012 e 2013 e sono 10 giorni ancora nulla :crazy: lo so è presto ma...................a.n.s.i.a :crazy:

Share this post


Link to post
Share on other sites
gameover

Buonasera a tutti!! Ci risentiamo per la mia 3 stagione di semina... quest'anno ho aumentato di qualche pianta arrivando a far entrare nel light box 85 piante, ma vi dirò meglio nella pagina della mia coltivazione... volevo chiedervi un parere... ho gia 4 tubi neon da 6500k che illuminano le piante nei bicchierini e ne volevo aggiungere un altro che avevo nel ripostiglio..il problema è che sono riuscito a trovare solo una lampada da 4000k e non da 6500k come le altre... posso metterlo lo stesso o meglio lasciar perdere?

Share this post


Link to post
Share on other sites
BubbaRosso

Buonasera a tutti!! Ci risentiamo per la mia 3 stagione di semina... quest'anno ho aumentato di qualche pianta arrivando a far entrare nel light box 85 piante, ma vi dirò meglio nella pagina della mia coltivazione... volevo chiedervi un parere... ho gia 4 tubi neon da 6500k che illuminano le piante nei bicchierini e ne volevo aggiungere un altro che avevo nel ripostiglio..il problema è che sono riuscito a trovare solo una lampada da 4000k e non da 6500k come le altre... posso metterlo lo stesso o meglio lasciar perdere?

Puoi metterlo, ovviamente nelle prime fasi di vita 6500K è sicuramente più indicato, ma sono cmq più lumen io li metterei male sicuro non fa

Share this post


Link to post
Share on other sites
Hellas

Puoi metterlo, ovviamente nelle prime fasi di vita 6500K è sicuramente più indicato, ma sono cmq più lumen io li metterei male sicuro non fa

 

Male non fa di sicuro, ma neppure bene. Anzi, trovo inutile aggiungere una lampada la cui temperatura di colore non è gradita alle nostre piante.

Share this post


Link to post
Share on other sites
BubbaRosso

 

Male non fa di sicuro, ma neppure bene. Anzi, trovo inutile aggiungere una lampada la cui temperatura di colore non è gradita alle nostre piante.

Come fa a non essere gradita quando in natura c'è quello spettro, sicuramente non è necessario ne efficace quanto il 6500k

Share this post


Link to post
Share on other sites
gameover

Quindi in definitiva che faccio? Avete un negozio affidabile dove compare questi neon senza che arrivino rotti?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Lonewolf

Acquistare UN neon online sembra antieconomico; il trasporto incide sicuramente moltissimo.

Magari, se non lo trovi nei negozi della tua citta', chiedi ad un elettricista o negozio di fartelo arrivare insieme ad altro materiale che gli serve ...

Share this post


Link to post
Share on other sites
joefish

Ma intendi i tubi fluorescenti a 6500K?

 

quelli li trovi in un qualunque negozio di materiale elettrico. Prendi gli OSRAM lumilux cool daylight.

Sicuramente sono i migliori (anche Philips) ma non dovresti avere problemi a reperire dei tubi 6500K, almeno quelli normali.

Poi ce ne sono di piu' efficienti e quelli sono piu' difficili da trovare.

 

ciao

 

Peppe

Share this post


Link to post
Share on other sites
invasione

Scusate posso fare una domanda? Come mai i semi partono con la radichetta ma poi una volta che li metto in terra rimangono fermi così, dopo 5-6 giorni vado a controllare e la radichetta è cresciuta di pochissimo o è marcia, o si stacca come bagno il seme con una siringa:(

Share this post


Link to post
Share on other sites
big jolokia

Ciao, le cause potrebbero essere troppa acqua, terriccio non idoneo, larve di sciaridi che si nutrono della radichetta, ecc.

 

In ogni caso, ti consiglio di aprire un tuo topic nella sezione le nostre coltivazioni 2016 e illustrarci il tuo sistema di semina, così da avere qualche informazione che magari potrebbe permetterci di darti qualche consiglio più mirato :good:

 

roberto

Share this post


Link to post
Share on other sites
invasione

Grazie mille lo faccio subito

Share this post


Link to post
Share on other sites
Carabzzz

Ciao,

 

Complimenti per la guida davvero esaustiva e completa, sono un neofita di questo mondo e sto iniziando ora a far germogliare i miei semi, ho messo dei semi di Habanero Chocolate direttamente nel terriccio, altri sempre di Habanero Chocolate e qualche Cayenna sto provando a farli germogliare con il "metodo Scottex" in una vaschetta di plastica con coperchio e spazio per la traspirazione.

A tal proposito vi chiedo se vanno entrambi bene (quelli in vaso e quelli in scottex) nella stessa stanza, con una temperatura costante di 21,5° quelli in vaso si trovano sotto luce diretta mentre quelli in scottex in una zona di luce indiretta.

Essendo appunto neofita alla prima esperienza sto provando a seguire i vostri preziosi consigli e anche le indicazioni di questa guida.

 

Vi ringrazio per l'attenzione 😁

Share this post


Link to post
Share on other sites
chocolatorang
17 minutes ago, Carabzzz said:

A tal proposito vi chiedo se vanno entrambi bene (quelli in vaso e quelli in scottex) nella stessa stanza, con una temperatura costante di 21,5°

 

Entrambi i metodi vanno bene, il vantaggio del metodo scottex e quello di interrare solo i semi germinati, mentre, se li interri direttamente e hai un seme non vitale te ne accorgi solo un dato tempo. 

La temperatura è un po bassa, ma non è un grosso problema, tuttalpiù ci impiegheranno qualche giorno in più a spuntare dal terriccio o a germinare. La temperatura ideale, per farli nascere, sarebbe di 26/28 gradi.

 

23 minutes ago, Carabzzz said:

quelli in vaso si trovano sotto luce diretta mentre quelli in scottex in una zona di luce indiretta.

 

Fino a che non spuntano dal terriccio la luce non serve, solo dopo che sono nati hanno bisogno di tanta luce con un ciclo di circa 13/14 ore di luce e 11/10 ore di buio. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Carabzzz
1 minute ago, chocolatorang said:

 

Entrambi i metodi vanno bene, il vantaggio del metodo scottex e quello di interrare solo i semi germinati, mentre, se li interri direttamente e hai un seme non vitale te ne accorgi solo un dato tempo. 

La temperatura è un po bassa, ma non è un grosso problema, tuttalpiù ci impiegheranno qualche giorno in più a spuntare dal terriccio o a germinare. La temperatura ideale, per farli nascere, sarebbe di 26/28 gradi.

 

 

Fino a che non spuntano dal terriccio la luce non serve, solo dopo che sono nati hanno bisogno di tanta luce con un ciclo di circa 13/14 ore di luce e 11/10 ore di buio. 

 

Ottimo, ti ringrazio! Aumenterò leggermente la temperatura in modo da non essere troppo basso.

Per la luce ho la fortuna di avere per tutto il giorno luce diretta in casa, in particolare nella stanza che sto usando per la semina, quindi sono abbastanza sicuro che almeno 10-11 ore di luce le hanno, se volessi poi spostare le piante in giardino (più avanti) quale sarebbe il periodo migliore per farlo? Devo basarmi sul mese (esempio a maggio) oppure sulla temperatura esterna? 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
chocolatorang
5 hours ago, Carabzzz said:

Devo basarmi sul mese (esempio a maggio) oppure sulla temperatura esterna? 

 

 

Io di solito le metto in serra fredda verso metà Marzo, intanto si adattano al sole, e all'esterno 2 mesi dopo. Tieni presente che l'adattamento al sole dev'essere graduale, altrimenti rischi di bruciarle.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Carmine

Ma se si usa la pellicola per mantenere l'umidità nel bicchierino di caffè come respira il seme? Chiedo anche se sia più opportuno prima bagnare i terriccio e poi posizionarsi il seme. Grazie

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Frenzgyn
44 minutes ago, Carmine said:

Ma se si usa la pellicola per mantenere l'umidità nel bicchierino di caffè come respira il seme? Chiedo anche se sia più opportuno prima bagnare i terriccio e poi posizionarsi il seme. Grazie

 

 


Perché tra i granelli di terriccio, negli spazi vuoti c'è ossigeno a sufficienza per seme in germinazione e germoglio, almeno finché la pianticella non avrà occupato tutto il bicchierino con il suo apparato radicale.
Per il resto è una questione di praticità: prima o dopo, se bagni delicatamente per evitare troppo compattamento o che il seme venga spostato dal getto d'acqua, non fa grossa differenza, fai come ti viene più comodo.

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
Rapace
On 1/22/2020 at 11:18 AM, Carabzzz said:

Per la luce ho la fortuna di avere per tutto il giorno luce diretta in casa, in particolare nella stanza che sto usando per la semina, quindi sono abbastanza sicuro che almeno 10-11 ore di luce le hanno,

 

Ciao,

Non mi è chiaro come fai a far avere 10-11 ore di luce diretta in casa........ In dicembre ed in gennaio è impossibile direi, dato che la giornata non arriva a 10 ore dall' alba al tramonto (nemmeno a Lecce.... ho controllato) adesso (oggi) supera di qualche minuto le 10 ore.... quindi anche per febbraio la vedo difficile..... 

Comunque a parte la durata dell' esposizione alla luce solare, hai una stanza tutta vetrata per cui i raggi solari riescono ad illuminare dall' alba al tramonto ?

Oppure sto capendo male io cosa intendi con "luce diretta" in casa ? (io ho inteso "raggi di sole che illuminano la stanza e quindi le piante per 10-11 ore).

 

On 1/22/2020 at 11:18 AM, Carabzzz said:

 

se volessi poi spostare le piante in giardino (più avanti) quale sarebbe il periodo migliore per farlo? Devo basarmi sul mese (esempio a maggio) oppure sulla temperatura esterna? 

 

 

A parte l' utilizzo di serre (io ad esempio non utilizzo serre).

La regola generale è: "puoi spostarle fuori e lasciarle li' quando sei sicuro al 100% che la temperatura non scenderà neanche durante la notte a zero gradi".

Ad esempio qua a Firenze dove abito io questo succede verso seconda metà di Aprile / Inizio Maggio.

Nel frattempo, se ne hai tempo puoi portare già le piante fuori prima (ad esempio già in Marzo) durante il giorno quando c'è il sole ed una temperatura buona e poi ricoverarle indoor durante la notte in modo che non prendano "botte di freddo".

 

On 1/22/2020 at 4:31 PM, chocolatorang said:

 

Io di solito le metto in serra fredda verso metà Marzo, intanto si adattano al sole, e all'esterno 2 mesi dopo. Tieni presente che l'adattamento al sole dev'essere graduale, altrimenti rischi di bruciarle.

 

Riguardo all' adattamento al sole vale quello che ha già scritto Claudio (Chocolatorang).

Se invece le piantine nascono naturalmente alla luce solare, l' adattamento non è necessario (nascono già "adattate").

La luce artificiale per quanto ottimale sia non è mai forte ed energetica come la luce solare.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Carmine
14 hours ago, Frenzgyn said:


Perché tra i granelli di terriccio, negli spazi vuoti c'è ossigeno a sufficienza per seme in germinazione e germoglio, almeno finché la pianticella non avrà occupato tutto il bicchierino con il suo apparato radicale.
Per il resto è una questione di praticità: prima o dopo, se bagni delicatamente per evitare troppo compattamento o che il seme venga spostato dal getto d'acqua, non fa grossa differenza, fai come ti viene più comodo.

Grazie per i consigli

Share this post


Link to post
Share on other sites
Carabzzz
On 2/2/2020 at 8:23 AM, Rapace said:

 

Ciao,

Non mi è chiaro come fai a far avere 10-11 ore di luce diretta in casa........ In dicembre ed in gennaio è impossibile direi, dato che la giornata non arriva a 10 ore dall' alba al tramonto (nemmeno a Lecce.... ho controllato) adesso (oggi) supera di qualche minuto le 10 ore.... quindi anche per febbraio la vedo difficile..... 

Comunque a parte la durata dell' esposizione alla luce solare, hai una stanza tutta vetrata per cui i raggi solari riescono ad illuminare dall' alba al tramonto ?

Oppure sto capendo male io cosa intendi con "luce diretta" in casa ? (io ho inteso "raggi di sole che illuminano la stanza e quindi le piante per 10-11 ore).

 

Ciao Rapace, mi sono spiegato male (molto) io.

Per Luce diretta in casa intendevo che nella stanza dove sto tenendo i peppers ho delle lampade accese per almeno 10/11 ore sempre (devo ancora munirmi di un timer per la regolazione delle tempistiche e di una grow box decente). Quindi al momento le sto tenendo sotto luce artificiale diretta (lampada puntata sulla piantina) dalle 7 alle 9 circa che il sole inizia ad essere alto, poi le lascio alla luce del sole (diretta che entra dalla finestra) finchè non viene meno e poi sopperisco nuovamente con lampada e così arrivo a circa 10/11 ore di luce....anche qualcosa in più.

 

Io sinceramente vedo che stanno venendo su bene ma secondo te sto sbagliando? Posso fare più male che bene alle piante in questo modo?

 

 

On 2/2/2020 at 8:23 AM, Rapace said:

A parte l' utilizzo di serre (io ad esempio non utilizzo serre).

La regola generale è: "puoi spostarle fuori e lasciarle li' quando sei sicuro al 100% che la temperatura non scenderà neanche durante la notte a zero gradi".

Ad esempio qua a Firenze dove abito io questo succede verso seconda metà di Aprile / Inizio Maggio.

Nel frattempo, se ne hai tempo puoi portare già le piante fuori prima (ad esempio già in Marzo) durante il giorno quando c'è il sole ed una temperatura buona e poi ricoverarle indoor durante la notte in modo che non prendano "botte di freddo".

 

Ok, questo era quello che pensavo anche io quindi farò in questo modo.

 

On 2/2/2020 at 8:23 AM, Rapace said:

Riguardo all' adattamento al sole vale quello che ha già scritto Claudio (Chocolatorang).

Se invece le piantine nascono naturalmente alla luce solare, l' adattamento non è necessario (nascono già "adattate").

La luce artificiale per quanto ottimale sia non è mai forte ed energetica come la luce solare.

 

Con il "Mix" di luce che sto facendo io (come spiegato sopra) possono eventualmente considerarsi "adattate"?

Grazie per le tue delucidazioni! 🙏

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Rapace
10 hours ago, Carabzzz said:

 

Ciao Rapace, mi sono spiegato male (molto) io.

Per Luce diretta in casa intendevo che nella stanza dove sto tenendo i peppers ho delle lampade accese per almeno 10/11 ore sempre (devo ancora munirmi di un timer per la regolazione delle tempistiche e di una grow box decente). Quindi al momento le sto tenendo sotto luce artificiale diretta (lampada puntata sulla piantina) dalle 7 alle 9 circa che il sole inizia ad essere alto, poi le lascio alla luce del sole (diretta che entra dalla finestra) finchè non viene meno e poi sopperisco nuovamente con lampada e così arrivo a circa 10/11 ore di luce....anche qualcosa in più.

 

Io sinceramente vedo che stanno venendo su bene ma secondo te sto sbagliando? Posso fare più male che bene alle piante in questo modo?

 

Non ho mai provato questo "mix"..... pero' penso possa andare..... se le piante crescono bene... vuol dire che va bene (io per lo meno ragionerei cosi')

 

10 hours ago, Carabzzz said:

 

Con il "Mix" di luce che sto facendo io (come spiegato sopra) possono eventualmente considerarsi "adattate"?

 

Mmmmm... su questo non sarei sicuro, quindi per sicurezza direi che le considerei non adattate.

Non che la cosa comporti grossi problemi... nel senso che i danni di solito sarebbero "da bruciature", quindi conseguenze di tipo "estetico" e un moderato rallentamento nella crescita... ma credo che il fatto che comunque la luce anche solare sia "filtrata" (immagino da vetri o cosa analoga) fa si che non credo che le piante ricevano tutta la luce solare.

Le farei adattare come se fossero cresciute su luce artificiale.

 

10 hours ago, Carabzzz said:

Grazie per le tue delucidazioni! 🙏

 

 

Prego :)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Oban
20 hours ago, Rapace said:

Mmmmm... su questo non sarei sicuro, quindi per sicurezza direi che le considerei non adattate.

Si giusto, per esperienza posso dire che anche piante esposte alla sola luce solare filtrata attraverso un vetro, anche per 2 o 3 mesi, NON sono da considerarsi acclimatate ed hanno le stesse possibilità di subire scottature.

 

Peraltro le problematiche legate all'adattamento all'ambiente esterno sono rappresentate soprattutto dagli altri agenti atmosferici, come il vento che disidratata repentinamente le foglie senza che l'apparato radicale riesca a reidratarle.

 

Sono tuttavia effetti reversibili e permettono alla pianta di adattarsi progressivamente alle nuove condizioni ambientali, al contrario della scottatura solare che è irreversibile.

Se combinati però, gli effetti possono essere devastanti per le foglie.

 

 

Quote

Non che la cosa comporti grossi problemi... nel senso che i danni di solito sarebbero "da bruciature", quindi conseguenze di tipo "estetico" e un moderato rallentamento nella crescita... ma credo che il fatto che comunque la luce anche solare sia "filtrata" (immagino da vetri o cosa analoga) fa si che non credo che le piante ricevano tutta la luce solare.

Non generalizzerei, in caso di scottature solari severe, le conseguenze sono tutt'altro che estetiche bensì funzionali e sebbene la pianta sia in grado di riformare lentamente e progressivamente il nuovo fogliame, il rallentamento in questi casi è tutt'altro che moderato, si perde qualche settimana di tempo per riformare nuove foglie, più spesse e coriacee, fin da subito adatte alle condizioni ambientali esterne.

 

Quote

Le farei adattare come se fossero cresciute su luce artificiale.

Si, su questo sono perfettamente d'accordo Carlo.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×