Jump to content
Rapace

Rapace 2022 Radioactive

Recommended Posts

nipotastro

Buona nuova coltivazione!

 

La nuova luce quanti lumen dovrebbe tirare fuori?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Rapace
On 11/29/2021 at 8:03 PM, Vincer said:

Grande Carlo.... l'approccio mangerecci con l'aggiunta di qualche novità è la linea che ha guidato le mie ultime coltivazioni...la tua è una versione estesa a tutte le specie...

 

Sulle statistiche fai un lavoro incredibile e inimitabile 👏👏

 


Grazie Vincenzo, troppo buono.

Le Statistiche..... mi divertono.....

Share this post


Link to post
Share on other sites
joefish
6 hours ago, nipotastro said:

Buona nuova coltivazione!

 

La nuova luce quanti lumen dovrebbe tirare fuori?

 

Ancora con 'sti lumen????? :zAngry::diablo:

Non ce la farete a farmi scocciare di ribadire il concetto!!!

 

I lumen sono una unita' di misura basta sulla curva di sensibilita' dell'occhio. Questa curva ( in nero nella figura di sotto) "pesa" lo spettro della sorgente in questione dando piu' importanza al verde, dove la sensibilita' dell'occhio e' massima e meno, molto meno, al blu e rosso.

 

image.png

 

In questa figura oltre alla curva di sensibilità dell'occhio ci sono come esempio gli spettri di un led blu (450 nm) e uno rosso (660 nm).

Come si puo'  vedere questi due colori sono "pesati" meno del 10% rispetto al verde. Perche' l'occhio funziona cosi'.

In pratica tre sorgenti, blu, verde e rosso, che emettano la stessa quantità di luce (numero di fotoni per unita' di tempo, se preferite) misurate con uno spettroradiometro daranno lo stesso valore, l'occhio dira' che rosso e blu sono molto poco intense rispetto al verde.

E lo stesso fanno i luxmetri. Che misurano in lux cioe' lumen/m2.

 

Ergo:

i lumen non servono ad una ceppa.

 

Augh!!!!!

 

image.png

 

E vediamo...

Al massimo si possono usare per confrontare due sorgenti con lo spettro identico e dire quale delle due e' la piu' intensa. Ma niente di piu'.

 

 

La barra di Rapace ha un PPF di 36 micromol/s che per la sua superficie corrisponde ad un PPFD di circa 150 micromol/s/m2 che e' in linea con quanto suggerito in letteratura.

 

 

Sono in grande ritardo lo so, ma prima o poi finirò l'aggiornamento della guida sull'illuminazione, o quanto meno una bozza su cui discutere per poi fare una vera e propria guida.

  • Like 2
  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Rapace
6 hours ago, nipotastro said:

Buona nuova coltivazione!

 

La nuova luce quanti lumen dovrebbe tirare fuori?

 

6 minutes ago, joefish said:

 

Ancora con 'sti lumen????? :zAngry::diablo:

Non ce la farete a farmi scocciare di ribadire il concetto!!!

 

I lumen sono una unita' di misura basta sulla curva di sensibilita' dell'occhio. Questa curva ( in nero nella figura di sotto) "pesa" lo spettro della sorgente in questione dando piu' importanza al verde, dove la sensibilita' dell'occhio e' massima e meno, molto meno, al blu e rosso.

In questa figura oltre alla curva di sensibilità dell'occhio ci sono come esempio gli spettri di un led blu (450 nm) e uno rosso (660 nm).

Come si puo'  vedere questi due colori sono "pesati" meno del 10% rispetto al verde. Perche' l'occhio funziona cosi'.

In pratica tre sorgenti, blu, verde e rosso, che emettano la stessa quantità di luce (numero di fotoni per unita' di tempo, se preferite) misurate con uno spettroradiometro daranno lo stesso valore, l'occhio dira' che rosso e blu sono molto poco intense rispetto al verde.

E lo stesso fanno i luxmetri. Che misurano in lux cioe' lumen/m2.

 

Ergo:

i lumen non servono ad una ceppa.

 

Augh!!!!!

 

E vediamo...

Al massimo si possono usare per confrontare due sorgenti con lo spettro identico e dire quale delle due e' la piu' intensa. Ma niente di piu'.

 

La barra di Rapace ha un PPF di 36 micromol/s che per la sua superficie corrisponde ad un PPFD di circa 150 micromol/s/m2 che e' in linea con quanto suggerito in letteratura.

 

Sono in grande ritardo lo so, ma prima o poi finirò l'aggiornamento della guida sull'illuminazione, o quanto meno una bozza su cui discutere per poi fare una vera e propria guida.

 

🙄

Share this post


Link to post
Share on other sites
nipotastro

Grazie per la lezione, professo'

:D

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Rapace
12 hours ago, nipotastro said:

Grazie per la lezione, professo'

:D

 

😎

Share this post


Link to post
Share on other sites
L0rdn40
On 11/30/2021 at 10:11 PM, joefish said:

che per la sua superficie corrisponde ad un PPFD di circa 150 micromol/s/m2 che e' in linea con quanto suggerito in letteratura.

 

Uhm, mio cugggino mi ha detto che con meno di 300 micromol/s/m2 non cresce nulla! :lol2:

 

@Rapace secondo me @joefish ti sta sabotando la coltivazione 2022! :lol:

  • Like 1
  • Haha 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Rapace
7 hours ago, L0rdn40 said:

 

Uhm, mio cugggino mi ha detto che con meno di 300 micromol/s/m2 non cresce nulla! :lol2:

 

@Rapace secondo me @joefish ti sta sabotando la coltivazione 2022! :lol:

 

Mi fido ciecamente...... 😎

 

Fra l' altro fa una luce bellissima al buio.


Fra poco inizierò e vedremo la differenza nella resa dei due piani della mia LNAB.... uno con la nuova illuminazione ed uno con la vecchia a led luce bianca fredda.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Rapace

Intanto iniziamo con la 'fase zero' ovvero:
Disinfezione

 

Cosa occorre per questa fase zero ?

 

- Acqua

- Acqua ossigenata

- Pinzette

Acqua Ossigenata + Pinzette.jpg

 

- ovviamente ... i semi

 

Semi.jpg

 

- Bicchierini

- Un qualcosa per miscelare e dosare Acqua - 9 parti - con Acqua Ossigenata - 1 parte

 

Bicchierini + Semi.jpg

Bicchierini + Dosatore.jpg

 

Ventiquattr'ore in ammollo e poi..... Via con la fase 1 ovvero ... Posa in Germbox

 

 

  • Like 3

Share this post


Link to post
Share on other sites
Rapace

Ok, sono passate le 24 ore della fase zero.... e quindi passiamo alla

 

Fase 1 ovvero la Posa in Germbox

 

Ma cosa serve per fare per questa fase ? Facciamo un breve elenco

 

- Ovviamente, dobbiamo recuperare i semi che abbiamo messo in ammollo. Se abbiamo usato l'acqua ossigenata - e non ad esempio la candeggina - non occorre risciaquare per togliere i residui 'acidi'.. basta 'scolare' e quindi.

 

- La cosa piu' semplice è utilizzare un Colino e rovesciare il contenuto del bicchierino nel colino - ovviamente nel lavandino - in modo che i semi rimangano nel colino. Da fare attenzione che non rimangano semi nel bicchierino - magari attaccati alle pareti.

Colino.jpg

 

C'è poi un certo 'set up' da predisporre per poter poi dare il vero e proprio 'via' alla Fase 1 che rappresenta il 'vero e proprio' inizio della coltivazione ponendo i semi a germinare.

 

Germbox su Termosifone con Misuratore Temperatura.jpg

 

Tale set-up prevede

 

- Una fonte di calore.. per me da sempre il termosifone. Ho già spiegato questa scelta... questione di praticità e di 'semplicità'.... capisco che sia scelta 'grezza' ma fa molto al caso mio, il regolatore della temperatura del termosifone mi consente di 'dosare' il calore.

 

- Degli 'Spessori' - che possono anche essere considerati 'opzionali'. Io uso dei libri per 'staccare' un po' la base della Germbox dal termosifone. In questo modo riesco meglio a 'dosare' in modo da avere temperatura giusta all' interno.

 

- La Germbox ovvero un contenitore di plastica usualmente che consenta un minimo di passaggio di aria e di mantenimento di un certo grado di umidità e di calore

 

- Un Termoigrometro con filo per misurazione interno-esterno. Questo serve per controllare la temperatura e l' umidità all' interno della Germbox 

In particolare la temperatura ideale è attorno ai 27-28 gradi. Per chi come me preferisce - e piu' che altro trova piu' comodo - simulare il ciclo giorno-notte con degli sbalzi di temperatura quella è la temperatura del ciclo 'giorno', la temperatura del ciclo notte è circa 10 gradi di meno.

Da considerare che è importante che la temperatura massima non salga troppo... meglio che non vada oltre i 30-31 gradi, neanche per poche ore al giorno perché questo puo' influire negativamente sulla germinazione e sulla vitalità.

Come vedete nelle misurazioni delle foto sotto, ho temperatura massima di 29,1 gradi e 17 gradi di minima.

TermoIgrometro Max.jpg

Termoigrometro Min.jpg

 

 

- Dei Panetti per la germinazione su cui appoggiare - o inserire - i semi. L' idealissimo sarebbe un seme per panetto.... ma lo trovo uno spreco, io metto quattro o cinque semi per panetto e finora mi sono trovato molto bene. Ho utilizzato in passato anche Scottex o Lana di Roccia. Sono metodi validi, non vedo differenze significative nei tempi di germinazione e neanche nella percentuale di germinazione. Mi sono pero' trovato meglio con i Panetti in quanto si riduce di moltissimo il rischio di muffe - ovviamente se i semi sono disinfettati adeguatamente - e l' interramento è piu' semplice, perché invece di estrarre il seme radicato, rischiando talvolta di fare danni puoi interrare il panetto o parte di esso. Dettagli comunque.

 

Germbox interno.jpg

 

A questo punto i nostri semi sono in germinazione, belli disinfettati ed alla temperatura ed umidità si spera 'giuste'..... ah dimenticavo.... giuste ma vanno controllate .. e non solo..... l'umidità va garantita fornendo le dovute spruzzate di acqua all' occorrenza in modo da mantenere l' ambiente interno alla Germbox umido.

 

Adesso non resta che aspettare e prepararsi alla fase 2 ovvero.... interramento e posa in Light-not-a-Box.... o LNAB se preferite.

 

.... Prossimamente su questi schermi

  • Like 3

Share this post


Link to post
Share on other sites
L0rdn40

@Rapace questo post sarebbe da estrapolare e farne una guida. Come hai avuto modo di vedere, molti di noi cercano la praticità e non hanno voglia di mettersi a costruire una germbox. Questa é una soluzione molto valida, sicuramente un passo avanti rispetto al modem. Complimenti! Vorrei farti una domanda, che tipo di substrato sono quei panetti? Cubetti di torba compressi? Assomigliano molto a quelli di fibra di cocco che talvolta ho utilizzato io ma sembrano più scuri dalle foto.

Share this post


Link to post
Share on other sites
escucho

La precisione con la quale documenti tutti i passaggi è da manuale. Complimenti @Rapace

Share this post


Link to post
Share on other sites
Rapace
5 hours ago, L0rdn40 said:

@Rapace questo post sarebbe da estrapolare e farne una guida. Come hai avuto modo di vedere, molti di noi cercano la praticità e non hanno voglia di mettersi a costruire una germbox. Questa é una soluzione molto valida, sicuramente un passo avanti rispetto al modem. Complimenti! Vorrei farti una domanda, che tipo di substrato sono quei panetti? Cubetti di torba compressi? Assomigliano molto a quelli di fibra di cocco che talvolta ho utilizzato io ma sembrano più scuri dalle foto.

 

Sono dei cubetti 'Root Riot'.

Il 'componente' base è muschio di torba. Sono adattissimi a trattenere l' umidità e ci puoi sia far germinare i semi che attecchire le talee.

Hanno consistenza 'spugnosa'.
Mi sono trovato molto bene da quando li uso.

 

C' è un minimo di spesa aggiuntiva rispetto ad esempio allo scottex.

Per una coltivazione come la mia circa dieci euro all' anno.

 

Riguardo al fatto di farne una 'guida', in realtà io solitamente all' inizio della stagione descrivo il mio 'set-up' quasi sempre ma credo che non sia l' ideale ma solo uno dei possibili.
Sono convinto infatti che il set-up dipenda molto da aspetti 'logistici' personali a seconda dello spazio che hai etc.

.... ed anche dai gusti su cosa piace fare e cosa no.

 

Ad esempio - si vedrà meglio quando descrivo la fase successiva - io ho sempre usato la LNAB e non una LB.

Ci sono dei pro e dei contro, un pro è senz' altro la 'praticità' e 'semplicità' ... per fare un esempio per annaffiare, spostare i vasi etc.etc.

 

Comunque qualcuno puo' prendere 'spunto' e magari adattare le 'idee' alla sua 'casistica personale'.

 

4 hours ago, escucho said:

La precisione con la quale documenti tutti i passaggi è da manuale. Complimenti @Rapace

 

Grazie mille

Share this post


Link to post
Share on other sites
Rapace

Aggiungo la lista della spesa per tutto quello che occorre per la Fase Zero e la Fase Uno, cosi' da avere un' idea dei costi:

 

On 12/6/2021 at 8:58 PM, Rapace said:

Intanto iniziamo con la 'fase zero' ovvero: Disinfezione

 

Lista della spesa - costi approssimati

- Acqua: Costo irrilevante: si usa quella del rubinetto

- Acqua ossigenata: 0,5 Euro all' anno

- Pinzette: 10 Euro una tantum anche se ci sono di diversi prezzi arrotondiamo cosi'. Puoi anche disinfettare un paio di pinzette che hai in casa ed usare quelle

- Semi: Questo costo puo' variare da zero a x, non lo metto nel conto, ognuno potrà scegliere in base alle sue esigenze o preferenze.

- Bicchierini: Per cinquanta bicchierini diciamo 5 Euro una tantum infatti sono riutilizzabili se si usa solo acqua e acqua ossigenata.... se invece si usa candeggina allora no

- Miscelatore: 3 Euro una tantum. E' 'opzionale', si puo' utilizzare un tappo ed un bicchiere  pero' cosi' è piu' semplice e l' attrezzo puo' essere utilizzato anche per altro

 

Costo totale fase zero: 18 Euro solo per primo anno, 0,5 Euro gli anni successivi

 

Se si vuole rapportare ad un costo annuo ed ammettendo che sostituiamo Pinzette, Miscelatore e Bicchierini ogni 5 anni: circa 4 euro all' anno.. arrotondando

 

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

7 hours ago, Rapace said:

Fase 1 ovvero la Posa in Germbox

 

Lista della Spesa:

 

- Colino: 6 Euro una tantum

- Serretta Germbox: 12 Euro una tantum

- Termoigrometro: 15 Euro una tantum

- Panetti substrato: 10 Euro all' anno

- Fonte di calore: Zero Euro perché uso il termosifone

- Spesa riscaldamento: Zero Euro perché serve già a riscaldare stanza di appartamento

 

Costo totale fase 1: 31 Euro solo per il primo anno + 10 Euro ogni anno 

 

Se si vuole rapportare ad un costo annuo ed ammettendo che sostituiamo serretta, colino e termoigrometro ogni 5 anni... anche se potrebbero durare molto di piu'... siamo a circa 16 Euro all' anno

 

Quindi, contando sia la 'spesa corrente' per i materiali da rinnovare ogni anno, sia l' 'ammortamento' degli 'investimenti' in oggetti che durano piu' anni - ho ipotizzato 5 anni - il 'conto' è di circa venti euro a stagione.
Come dicevo... fortemente approssimato e direi anche che mi sono 'tenuto largo', si puo' fare anche con meno e certe spese rendono 'comoda' l' operazione ma si potrebbero volendo evitare..... ma io lo sconsiglio, qualche Euro in piu' ma ne vale la pena.

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
Batigolle

Sei già partito con la nuova stagione !

Buona coltivazione 🌶️

Share this post


Link to post
Share on other sites
Rapace
12 hours ago, Batigolle said:

Sei già partito con la nuova stagione !

Buona coltivazione 🌶️

 

Grazie !

Share this post


Link to post
Share on other sites
Rapace

E dopo le:

 

FASE ZERO: Disinfezione e

FASE UNO: Posa in Germbox

 

passiamo alla


FASE DUE: Interramento e Posa in LNAB

 

Questa fase è piu' 'delicata' delle precedenti.
Infatti mentre nelle prime due fasi i 'pericoli' si 'limitano' a perdere qualche seme o al limite a fare confusione mischiando i semi, qua si tratta di spostare i semi germinati con tanto di delicatissima radichetta dalla Germbox ed interrarli.

Questa operazione mette a rischio la radichetta che potrebbe rompersi...... ed il seme - già germinato - sarà perso per sempre.

 

Inoltre in questa fase ci possono essere molte piu' 'varianti' che nelle altre due che ho descritto. Io come per le fasi precedenti mi limiterò a come faccio io.

 

Vediamo cosa serve per questa fase:

 

- Le solite pinzette - servono per aiutare ad estrarre i cubetti dalla germbox e per recuperare i semi dai panetti.

 

- Vasetti - quest' anno faccio un esperimento.....e tremo già. Utilizzo vasi da 1,1 litri fin dall' inizio. L' idea è di lasciare li' gli incroci da selezionare

 

- Terriccio da semina. Ho preso un sacco da 5O litri dello Janeco della Atami. Costa, ma è già pronto con perlite e mi ci sono trovato molto bene.

  Si puo' prendere anche altro terriccio da semina con caratteristiche 'buone' per i peperoncini ed aggiungere perlite.

 

HHL x AS O - VOOI.jpg

 

- Uno spruzzino per annaffiare i vasetti + acqua del rubinetto per riempirlo

 

- Poi ovviamente ... la LNAB che per me è una struttura di metallo con due piani + uno che fa da 'tetto' e sul quale appoggio degli 'attrezzi'.

Sul 'soffitto' dei due piani utili ci sono delle strutture per illuminazione con i LED. 

Finora avevo utilizzato sempre strisce di LED a luce bianca fredda..... costano poco e con l' aiuto di qualche amico per 'attaccarli' alla struttura che va sul 'soffitto' dei due piani.... nel mio caso una lastra di acciaio per il ripiano superiore e tre 'stecche' di alluminio per il ripiano inferiore ... è facile utilizzarle, consumano poco e funzionano bene ai nostri scopi.
Quest' anno ho aggiunto al ripiano inferiore una barra - ed ho intenzione di utilizzare solo quella - con una composizione 'studiata' a tavolino per creare una illuminazione il piu' ideale possibile ai nostri peppers.

Vedremo come va.

Ovviamente quando dico LED includo anche i cavi, il trasformatore etc. Perdonatemi ma non sono ne' esperto ne' appassionato di elettricità

LNAB piano basso.jpg

 

- Un temporizzatore per regolare il ciclo giorno - notte ... o se preferite .... accensione - spegnimento delle luci. Nel mio caso il ciclo giorno / notte è di 13 / 11 ore

  • Like 4

Share this post


Link to post
Share on other sites
L0rdn40
17 hours ago, Rapace said:

- Vasetti - quest' anno faccio un esperimento.....e tremo già. Utilizzo vasi da 1,1 litri fin dall' inizio. L' idea è di lasciare li' gli incroci da selezionare

 

Ciao Carlo. In vasetti da 1,1 litri non li ho mai messi i semi ma ho utilizzato a volte vasi da 500ml per interrare i semi germinati sin da subito. Le maggiori "problematiche" riscontrate sono le seguenti:

  1. Se la pianta fila dovrai aspettare molto per poter "recuperare" parte della filatura (tienilo presente dal momento che utilizzarai una lampada che ancora non conosci);
  2. Per i primi tempi stai molto attento alle irrigazioni, dosa l'acqua veramente con il contagocce perchè nel frattempo che le radici esploreranno tutto il terriccio questo rimarrà bagnato. In superficie potrà sembrarti asciutto ma sotto si asciuga solo in prossimità delle radici con un rischio abbastanza elevato di marciumi e rallentamento dello sviluppo delle radici (per esperienza fino a bloccarsi con conseguente rinvaso d'urgenza a radice nuda).

Per il resto è ok, non ho notato sostanziali differenze nella crescita se non hai bisogno di forzare le piante in vaso piccolo per avere frutti indoor abbastanza velocemente. Semmai, oltre a stare come dicevo molto attento alle irrigazioni, puoi utilizzare un po' di perlite in più o integrare già da ora la pomice visto che le dimensioni del vaso lo consentono.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Rapace
17 hours ago, L0rdn40 said:

 

Ciao Carlo. In vasetti da 1,1 litri non li ho mai messi i semi ma ho utilizzato a volte vasi da 500ml per interrare i semi germinati sin da subito. Le maggiori "problematiche" riscontrate sono le seguenti:

  1. Se la pianta fila dovrai aspettare molto per poter "recuperare" parte della filatura (tienilo presente dal momento che utilizzarai una lampada che ancora non conosci);
  2. Per i primi tempi stai molto attento alle irrigazioni, dosa l'acqua veramente con il contagocce perchè nel frattempo che le radici esploreranno tutto il terriccio questo rimarrà bagnato. In superficie potrà sembrarti asciutto ma sotto si asciuga solo in prossimità delle radici con un rischio abbastanza elevato di marciumi e rallentamento dello sviluppo delle radici (per esperienza fino a bloccarsi con conseguente rinvaso d'urgenza a radice nuda).

Per il resto è ok, non ho notato sostanziali differenze nella crescita se non hai bisogno di forzare le piante in vaso piccolo per avere frutti indoor abbastanza velocemente. Semmai, oltre a stare come dicevo molto attento alle irrigazioni, puoi utilizzare un po' di perlite in più o integrare già da ora la pomice visto che le dimensioni del vaso lo consentono.

 

Grazie di aver condiviso l' esperienza.
In ogni caso un altro problema che dovrò affrontare sarà la 'carenza di spazio'. Penso che userò vasi grandi solo per una parte degli interramenti, probabilment fino a saturare uno dei due ripiani, poi inizierò con i vasetti piccoli.

Probabilmente posticipero' la posa in Germbox di una parte dei semi a fine febbraio - marzo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Al Caloide

Ciao, mi hai messo una notevole pulce nell'orecchio con quei cubetti di muschio di torba... pur avendo letto le tue coltivazioni passate mi chiedo se tu li abbia mai provati al posto del terriccio da semina?

Congratulazioni per i primi cotiledoni!! ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Rapace
11 hours ago, Al Caloide said:

Ciao, mi hai messo una notevole pulce nell'orecchio con quei cubetti di muschio di torba... pur avendo letto le tue coltivazioni passate mi chiedo se tu li abbia mai provati al posto del terriccio da semina?

 

No, non li ho mai provati, pero' ho lasciato spesso che venissero fuori i cotiledoni prima di interrare.

Ci sono diversi motivi per cui non lo faccio.... e non intendo farlo.

 

A - Non lo trovo 'pratico' perché io metto diversi semi in ogni panetto..... di solito 5. Se volessi utilizzarli al posto del terriccio da semina dovrei usare un panetto per un seme.

 

B - Il panetto è piuttosto piccolo, il che è positivo perché in questo modo posso mettere molti semi a germinare in Germbox sul termosifone... ma troppo piccoli per interrare

 

C - La 'consistenza gommosa' non mi convince ... meglio terriccio fine per le prime fasi post-interramento.... benissimo per la germinazione invece.

 

D - Le radichette una volta che il seme è germinato secondo me fanno un po' fatica a svilupparsi bene... questo si collega al punto C.

 

E - Non ho fatto i conti.... pero' credo che il costo sarebbe superiore. Questo punto invece si collega al punto A.... sarebbe un seme un panetto....

 

Questo per lo meno è quello che penso io.

 

11 hours ago, Al Caloide said:

Congratulazioni per i primi cotiledoni!! ;)

 

Grazie ..... finora ho avuto trenta germinazioni...... sotto pubblico qualche statistica

  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Rapace

Dopo dodici giorni dalla posa in Germbox ho avuto circa il 40% di semi germinati.
Puo' sembrare una percentuale bassa ma non è cosi' per la mia esperienza.
Dipende molto dal 'set di semi'.
Inoltre..... come prima mandata ho messo delle varietà che ritenevo piu' ostiche.

 

Stranamente pero' alcune varietà con semi freschi non stanno germinando...... mentre alcune che pensavo creassero piu' problemi hanno germinato in percentuale alta.


Ho comunque dei sospetti sul motivo, comunque non c'è fretta ... dodici giorni non sono granché, inoltre.... ho altri semi e c'è ancora ampiamente tempo.
Aspetterò almeno altri dieci giorni comunque.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Rapace

Iniziamo a svelare la prima parte della lista.
Queste le varietà messe a germinare fino adesso, con la % di semi germinati dopo 18 giorni.

Direi tutto in linea salvo qualche cultivar / varietà per le quali non ho ottenuto germinazioni... ho altri semi....... se non germinano adesso metterò altri semi nella seconda mandata, che credo farò in gennaio inoltrato....... anche perché..... la LNAB è praticamente già piena :D..... tanto per cambiare.
Pero' nel frattempo le piantine cresceranno ed ho diversi 'doppioni', quindi conto di 'liberare spazio' come ogni anno.

 

Il grafico rappresenta sulle ascisse la tempistica di germinazione dalla posa in germbox e sulle ordinate il numero di semi germinati dopo 'x' giorni.

I colori delle 'barre' rappresentano la specie. E' il 'solito' grafico che ho utilizzato nelle coltivazioni degli anni precedenti, ma ogni tanto forse è meglio ripetere come 'va letto'.

 

Quest' anno credo di aver tenuto le temperature uno o due gradi in media piu' basse e questo credo spieghi un 'leggero' ritardo nelle tempistiche medie di germinazione.
Ovviamente, nell' arco di una stagione è totalmente irrilevante..... salvo che per l' ansia capsica :D

Percentuale Germinati.png

 

 

Germinazioni per specie - giorni.png

 

 

  • Like 6

Share this post


Link to post
Share on other sites
Rapace

Qualche foto

 

Light(Not-A)Box - LNAB

Z LNAB.jpg

 

Alcuni miei incroci

 

Habanero Hot Lemon X Angkor Sunrise F5 - Orange Pheno - C.chinense X C.frutescens 

 

Pianta 002

 

I CxF HHL x AS Orange F5 002.jpg

 

Pianta 003

 

I CxF HHL x AS Orange F5 003.jpg

 

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

Habanero Hot Lemon X Angkor Sunrise F5 - Yellow Pheno - C.chinense X C.frutescens 

 

Pianta 041

I CxF HHL x AS Yellow 0041.jpg

 

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

Rocopica F2 Rocoto Gaia X Ulupica Fiore chiaro - C.pubescens X C.eximium

 

Pianta 013Rocopica Gaia X 013.jpg

Pianta 017

Rocopica Gaia X 017.jpgRocopica Gaia X 017a.jpg

 

------------------------------------------------------------------------------------------------

 

Rocoto Pisac - C.pubescens - Thanks to @L0rdn40 per i semi

 

Pianta 007

S P Rocoto Pisac 007.jpg

 

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

Rotabasco - C.frutescens - Thanks to @L0rdn40 per i semi

 

Pianta 035

S F Rotabasco 035.jpg

  • Like 5

Share this post


Link to post
Share on other sites
PepperMuz

Grande Carlo!!!

Buona Stagione 2022!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×