Jump to content
Sign in to follow this  
ZioPepe

Piante più grandi e ramificate

Recommended Posts

ZioPepe

ciao a tutti 

cerco piante che raggiungono dimensioni importanti con numerosi rami e ramificazioni, mi servono come portainnesto per innestare  il maggior numero di pepper su ogni ramo.

nelle foto dei semi a disposizione ho visto la varietà :capezzoli di scimmia che mi pare bella grande :)

quale è la pianta più grande che avete coltivato? mettete foto :)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Lonewolf

Wild Pepperlover ...

 

La foto di Hellas (2015) rende bene l'idea ...

(pianta al primo anno di coltivazione)

 

post-3399-0-40913200-1443795978.jpg

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
gianni48

Dato che resiste alle basse temperature il Capsicum flexuosum può superare indenne anche inverni rigidi; questo ha sette anni e ha raggiunto l'altezza di 4 metri e mezzo.

 

Ho fatto innesti a spacco pieno su piante piccole; hanno attecchito e hanno fruttificato, però quasi tutti (tranne l'innesto di un Royal Black) sono cresciuti pochissimo e hanno allegato pochi frutti. Nessuno ha superato l'inverno fuori.

200927084_quadratodAstisuC.flexuosum.jpg.8a4bfb830ef08b43dc422e9d64e2266d.jpg

Innesto di quadrato d'Asti su C. flexuosum

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Rapace
On 12/23/2020 at 10:26 PM, ZioPepe said:

nelle foto dei semi a disposizione ho visto la varietà :capezzoli di scimmia che mi pare bella grande :)

 

Ciao, io  non credo che la cultivar Capezzoli di Scimmia faccia il caso tuo.

Io la coltivo spesso perché è compatta, bassa e quindi adatta alle mie esigenze di coltivazione su balcone - in vasi di modeste dimensioni che tengo nelle fioriere rialzate.

Share this post


Link to post
Share on other sites
gianni48

Un discreto portainnesti per innesti multipli può essere il Pimenta da Neyde:

 

Però ho avuto risultati migliori con piante più vigorose come il quadrato d'Asti o ancora meglio il Pequin.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Chinensino
2 hours ago, gianni48 said:

questo ha sette anni e ha raggiunto l'altezza di 4 metri e mezzo.

Sono rimasto davvero affascinato dall'immensità della pianta albero in questione! Non immaginavo neanche lontanamente che potessero raggiungere queste dimensioni!
Già ero rimasto sbalordito dalla grandezza di 2 piante di Bishop's crown vicino casa mia, ma se qualcuno mi avesse detto "Guarda quant'è grande quella pianta di peperoncino" gli avrei riso sonoramente in faccia probabilmente! 
Bella davvero! Complimenti 😍

Share this post


Link to post
Share on other sites
gianni48
10 hours ago, Chinensino said:

Sono rimasto davvero affascinato dall'immensità della pianta albero in questione! Non immaginavo neanche lontanamente che potessero raggiungere queste dimensioni!
Già ero rimasto sbalordito dalla grandezza di 2 piante di Bishop's crown vicino casa mia, ma se qualcuno mi avesse detto "Guarda quant'è grande quella pianta di peperoncino" gli avrei riso sonoramente in faccia probabilmente! 
Bella davvero! Complimenti 😍

Grazie.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
gianni48
13 hours ago, gianni48 said:

Un discreto portainnesti per innesti multipli può essere il Pimenta da Neyde:

 

 

In aprile dell'anno successivo avevo aggiunto altri innesti. All'inizio di luglio tutti gli innesti avevano vegetato parecchio e ho potato un "multipeppers" perchè l'innesto di fatalii yellow cresceva troppo e soprattutto consumava troppo, avendo allegato troppi frutti.

L'operazione dolorosa ma necessaria, ha riportato la pianta ad un giusto equilibrio.

 

Prima...post-4169-0-32519300-1468238480.jpg

 

 

 

Dopo....post-4169-0-38730900-1468238484.jpg

 

Anche se ne ho tolti un bel po', i frutti rimasti sono ancora parecchi..

post-4169-0-79808800-1468238488.jpg

 

Ho tagliato anche quasi tutti i rami verticali (che hanno caratteri dei succhioni... ne ho lasciato uno che ha biforcato e che sta producendo frutti che mi sembrano più conformi degli altri.

post-4169-0-74058500-1468238492.jpg

 

Alla fine di luglio las situazione era questa:

 

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
ZioPepe

bella bestia :) anche la mia ha spinto parecchio, il portaiinnesto è un pepper annum che ho preso nelle seychelless, sopra innestate  un ibrido di goat weed, un goat weed, un rocoto un naga un calabrese arancio a mazzetto, e altre 2 varietà

 

IMG_20200724_181359.jpg

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
ZioPepe

wow avevo perso alcune piante in questo post, il wild che hai postato è enorme...dice che va bene per essere innaestato? anche il Capsicum flexuosum  potrebbe essere un ottima idea, io vivo  a Torino, secondo voi se la copro con tnx sopravvive fuori in inverno? per ora ho svernato fuori parecchie piante sotto tnt ma nessuna con innesti

la pianta che per ora innesto la faccio svernare in casa

Share this post


Link to post
Share on other sites
ZioPepe

Il wild pepperlover e il Capsicum flexuosum  non sono presenti nella banca semi?grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites
gianni48
59 minutes ago, ZioPepe said:

wow avevo perso alcune piante in questo post, il wild che hai postato è enorme...dice che va bene per essere innaestato? anche il Capsicum flexuosum  potrebbe essere un ottima idea, io vivo  a Torino, secondo voi se la copro con tnx sopravvive fuori in inverno? per ora ho svernato fuori parecchie piante sotto tnt ma nessuna con innesti

la pianta che per ora innesto la faccio svernare in casa

Il C. flexuosum in genere resiste anche senza protezione; io abito in provincia di Reggio Emilia, lascio fuori anche piante piccole che perdono le foglie ma non gelano; gelano solo i rami più sottili non lignificati. Questa specie è in grado di resistere ad inverni del Nord Europa con temperature minime di - 25 °C. 

Gli innesti su questa specie sono poco vigorosi e non acquisiscono la resistenza al gelo.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
ZioPepe

grazie :) Gianni 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Lonewolf

Confermo.

Per wild pepperlover non ne abbiamo molti, ampia disponibilità per C.flexuosum.

Share this post


Link to post
Share on other sites
ZioPepe

grazie. chiedo eventuale disponibilità.

 

In media quanto si conservano i semi? se compro semi adesso possono essere piantati anche a distanza di un anno?

 

grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites
Rapace
1 hour ago, ZioPepe said:

grazie. chiedo eventuale disponibilità.

 

In media quanto si conservano i semi? se compro semi adesso possono essere piantati anche a distanza di un anno?

 

grazie

 

Non conta quando li compri ma quando sono stati prodotti.

Comunque per la mia esperienza, semi conservati 'decentemente' non danno problemi per due o tre anni almeno.
Se sono conservati in modo appropriato anche molti di piu'.

Io quest' anno sto utilizzando semi anche di 6 anni, comunque consiglierei di non aspettare piu' di tre anni.

 

All' aumentare dell' età diminuisce la germinabilità e si allungano i temi per germinare.

Lascio comunque la parola finale a Claudio Lonewolf in base alla sua esperienza che è piu' della mia

Share this post


Link to post
Share on other sites
Lonewolf
3 minutes ago, Rapace said:

Lascio comunque la parola finale a Claudio Lonewolf in base alla sua esperienza che è piu' della mia

 

Tutto giusto.

Semi di 2-3 anni germinano senza problemi, ma possono germinare anche semi molto più vecchi.

Se conservati in frigo (dentro bustine di plastica e una scatoletta chiusa) rimangono vitali per molti anni.

Quest'anno ho visto germinare semi del 2008-2009 conservati a temperatura ambiente per almeno 5-6 anni, poi in frigo.

Ora conserviamo tutti i semi dell'associazione in frigo, mi aspetto una germinabilità accettabile anche dopo 10-15 anni.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
ZioPepe

ottimo grazie a tutti. come e dove ì conviene conservare i semi in frigo per evitare eventuali condense , marciumi ecc

Share this post


Link to post
Share on other sites
Lonewolf
1 hour ago, ZioPepe said:

come e dove ì conviene conservare i semi in frigo per evitare eventuali condense , marciumi ecc

 

In bustine di plastica dentro scatole di plastica ben chiuse.

La posizione nel frigo non è molto importante; quando avevo pochi semi li conservavo negli spazi ricavati a metà altezza nel portello di chiusura.

Ora che i semi dell'Associazione sono TANTI abbiamo un frigo praticamente pieno, il problema della collocazione migliore non si pone ...

 

  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
ZioPepe

ottimo grazie .

mi consigliate altri semi di solenacee resistenti anche al nord (torino) per innestare molte varietà  o cmq per fare siepi perenni oltre a quelli consigliati da Gianni: Capsicum flexuosum

 

oltre anche al solanum torvum.

 

grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites
Chinensino
10 hours ago, Lonewolf said:

Ora che i semi dell'Associazione sono TANTI abbiamo un frigo praticamente pieno

 

E poi dicono che non esistono i supereroi... :wub:   

@Lonewolf Mi sono letto tutto il thread "Per un pugno di semi" con un grandissimo senso di ammirazione!

Quando ci si ritrova a confrontarsi con delle persone che dimostrano una tale passione capisci immediatamente di essere capitato nel posto giusto

  • Like 3

Share this post


Link to post
Share on other sites
Rapace
12 hours ago, ZioPepe said:

ottimo grazie .

per fare siepi perenni oltre a quelli consigliati da Gianni: Capsicum flexuosum

 

oltre anche al solanum torvum.

 

grazie

 

E' vero che il Capsicum flexuosum resiste al gelo tranquillamente......... ma d' inverno perde le foglie comunque - sebbene non muoia.
Inoltre non ha a quanto mi risulta una durata di vita 'lunga'......... qualche anno se va bene.
Sinceramene per siepi perenni non lo vedrei il top...... 

 

Chiedo a chi ha piu' esperienza di me di dirmi se mi sbaglio, la mia esperienza con il flexuosum è limitata, ma è coerente con quanto ho detto sopra....

Share this post


Link to post
Share on other sites
ZioPepe

si grazie ragazzi, diciamo che la siepe è più un test per vedere sta pianta enorme

Share this post


Link to post
Share on other sites
gianni48
On 12/30/2020 at 11:11 PM, Rapace said:

 

E' vero che il Capsicum flexuosum resiste al gelo tranquillamente......... ma d' inverno perde le foglie comunque - sebbene non muoia.
Inoltre non ha a quanto mi risulta una durata di vita 'lunga'......... qualche anno se va bene.
Sinceramene per siepi perenni non lo vedrei il top...... 

 

Chiedo a chi ha piu' esperienza di me di dirmi se mi sbaglio, la mia esperienza con il flexuosum è limitata, ma è coerente con quanto ho detto sopra....

I miei sono fuori da alcuni anni (uno da 7 e per ora gode di ottima salute) ma non so se è adatto per siepi perenni. Ciò che conosco bene è la bassa germinabilità dei semi  e il tempo che impiegano a germinare (mesi quando va bene).

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×