Jump to content
Chinensino

Le mie primissime coltivazioni

Recommended Posts

Chinensino
4 hours ago, eleonora said:

hai nominato il peperoncino che amo pi√Ļ di tutti

Il neyde scommetto¬†ūüėú¬†

Grazie per il benvenuto comunque! 

  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
eleonora

Anche tu lo sai? Credevo che fosse un segreto.ūü§≠

Share this post


Link to post
Share on other sites
Chinensino
8 hours ago, eleonora said:

Anche tu lo sai? Credevo che fosse un segreto.


Sono andato ad intuito¬†ūüėĀ¬†Avendone elencati pochi non √® stato difficile immaginarlo (vista soprattutto la bont√† del frutto incriminato :innocent:)

Tra l'altro qualche settimana fa avevo letto sul forum un articolo meraviglioso circa il sapore del neyde (la cui lettura era stata quasi un viaggio ultraterreno) e, ricordandomi solo che era stato scritto da una donna, ho immaginato fossi tu (anche se non ho verificato).

  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
dudi162

benvenuto e complimenti per le piante, quest'estate ho avuto anche io qualche problema con gli stessi funghi, secondo me è stato anche complice un terriccio di scarsa qualità, almeno nel mio caso

 

 

  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Chinensino
1 hour ago, dudi162 said:

secondo me è stato anche complice un terriccio di scarsa qualità


Intanto grazie per il benvenuto!¬†ūüėä

Sai che hai proprio ragione? Non ci avevo fatto caso, ma effettivamente i 2 vasi in cui sono spuntati quei funghetti sono gli unici in cui non ho messo il terriccio buono (pagato ahim√® a prezzo d'oro in un negozio che vendeva articoli per i nostri "colleghi allegri"), perch√© ne era rimasto poco e non mi andava di spendere altri 14‚ā¨ per 50L di terra per delle piantine fondamentalmente ornamentali! Per cui ho mescolato quel poco che era rimasto con del terriccio preso in un vivaio a caso che per√≤, a detta della signora, era "molto buono"¬†ūü§£ūü§£¬†
Peraltro, le piante sono state tutte nelle stesse condizioni, per cui mi sento di dire che la tua intuizione è corretta e che dopotutto quel terriccio non era poi così buono!

Share this post


Link to post
Share on other sites
dudi162
16 minutes ago, Chinensino said:


Intanto grazie per il benvenuto!¬†ūüėä

Sai che hai proprio ragione? Non ci avevo fatto caso, ma effettivamente i 2 vasi in cui sono spuntati quei funghetti sono gli unici in cui non ho messo il terriccio buono (pagato ahim√® a prezzo d'oro in un negozio che vendeva articoli per i nostri "colleghi allegri"), perch√© ne era rimasto poco e non mi andava di spendere altri 14‚ā¨ per 50L di terra per delle piantine fondamentalmente ornamentali! Per cui ho mescolato quel poco che era rimasto con del terriccio preso in un vivaio a caso che per√≤, a detta della signora, era "molto buono"¬†ūü§£ūü§£¬†
Peraltro, le piante sono state tutte nelle stesse condizioni, per cui mi sento di dire che la tua intuizione è corretta e che dopotutto quel terriccio non era poi così buono!

Io avevo usato il terriccio biologico della coop, preso a forza visto che eravamo in pieno lockdown e per fare il rinvaso era l'unico che potevo acquistare

  • Haha 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Chinensino

Oggi inizia la mia prima avventura "razionale" e "informata" (solo grazie a tutti voi del forum¬†‚̧ԳŹ)

 

Faccio innanzitutto qualche premessa: 
-I semi: iniziamo già molto male! :yahoo:Purtroppo delle 33 varietà che coltiverò non sono sicuro della purezza di 29, in quanto i semi di un paio di varietà li ho raccolti da piante acquistate in passato e i semi delle altre 27 varietà li ho acquistati da produttori di cui non conosco l'affidabilità (tutti da Assopepper e solo i semi Naga Morich sono a marchio Blumen). Solo quelli di 4 varietà (Aji charapita, pimenta da neyde, fatalii e pink tiger) li ho presi da un produttore (credo) affidabile, ovvero Semillas. Questa svista è legata al fatto che al momento dell'acquisto non conoscevo ancora il forum e quindi ero ignorantissimo, però dal prossimo anno solo semi dell'associazione, promesso!
SEMI.jpeg.1fdfeaa473a76b215fa325f3da0fbe6c.jpeg
 

-Semi di Naga Morich Blumen: aprendo i semi (ancora sigillati), questi erano tutti ricoperti di una strana patina blu! :icon14: è qualcosa di preoccupante? Ho comunque eseguito gli stessi procedimenti tenendoli, però, sempre isolati e quindi facendo sempre la massima attenzione a non usare gli stessi attrezzi per tutti gli altri semini. è il caso di isolarli completamente o di buttarli? 
2014682955_SEMIBLU.jpeg.ca884b061c9c0fca14a1d26e22734c4c.jpeg438142186_SEMIBLUSEMINATI.jpeg.c149075916f4d2e3875be6d61563f3f1.jpeg

-Foto: saranno tutte mooooolto discutibili, perché al momento sono dotato solo di un cellulare con quasi 5 anni di vita :thumbsup:
 

 

 

Finite le premesse, comincio subito ad elencare quanto finora fatto! (Tutto ciò che vedrete fatto correttamente è merito vostro e delle vostre guide, mentre tutto ciò che vedrete di sbagliato è imputabile solo a me, sicuramente per non essermi informato a sufficienza)

 

  1. Tabella semina: per partire nel migliore dei modi era necessaria una bella tabella ordinata, cui far corrispondere i numeri dei bicchierini e, soprattutto, da poter stampare, ritagliare e appiccicare sui futuri vasetti! (Chiedo scusa per eventuali errori nei nomi! So quanto ci tenete, però per alcuni ho mantenuto il nome dato dal rivenditore giusto per rimanere coerente con le mie scelte di vita sbagliate! :blum:)
    1240104147_TABELLASEMINA.png.5a8a927f034b93a4a2189ea5f5fd65df.png

     
  2. Disinfezione semi: circa 24h in soluzione con 9 parti di acqua e 1 parte di acqua ossigenata al 3% (10 volumi) = in ciascun bicchierino ho messo 18mL di acqua e 2mL di acqua ossigenata! Per non confondermi ho rispettato i numeri della tabella, usando, per ovvie ragioni, un solo bicchierino per la varietà ripetute (Carolina Reaper, Pimenta da neyde, ecc), per un totale, dunque, di 33 bicchierini.
    332639602_SEMIINAMMOLLO.jpeg.6a8e6fe47ca1cc0e9c7dea3c25cd8d8a.jpeg

     
  3. Preparazione vasetti da semina (bicchierini da caffè): ho scelto di seminare direttamente nei bicchierini e non su scottex o, meglio ancora, su lana di roccia per un semplice fattore di comodità, visto che in teoria sarei in piena sessione d'esami e quindi preferisco fare tutto in una volta. Così facendo, a mano a mano che le piantine germogliano mi limito semplicemente a far loro spazio attraverso la pellicola e, senza dover muovere nulla, posso tranquillamente lasciare le varietà non ancora germinate sul tappetino riscaldante.
    Per la preparazione ho fatto un buco centrale sul fondo (con un coltello affilato) e 4 fori sui margini (con le forbici), procedura quasi da catena di montaggio! Li ho poi "puliti" da eventuali residui microscopici di plastica con il phon e successivamente numerati, da 1 a 50.
    1327907337_FORIBICCHIERINI.jpeg.a99e088f2175a9dca7ba95bc2e14d7ec.jpeg

    Dopodiché ho messo la terra (Plagron Light mix) in ciascun bicchierino usando le mani senza guanti (ho sbagliato?) in modo da setacciare in maniera grossolana la terra, eliminando pezzi grossi e altre "impurità" poco adatte alla semina e alla crescita iniziale. 
    948367069_TERRICCIOBICCHIERINIXSEMINA.jpeg.809d680bc7f3f75a013b23c237fec024.jpeg
     
  4. Semina: trascorse le 24h ho scolato i semini variet√† per variet√† e, senza risciacquarli (grandissimo vantaggio dell'acqua ossigenata rispetto alla candeggina), li ho poggiati sul terriccio dei corrispettivi bicchierini, preventivamente inumiditi. Fatto ci√≤ ho messo del terriccio in una vaschetta pulita e, facendo la massima attenzione a selezionare solo le parti pi√Ļ sottili, ho ricoperto di un sottilissimo strato tutti i bicchierini, per poi bagnare nuovamente.¬†
    SEMINA.jpeg.37518431a4ab7a9a92cb2dda66524a22.jpeg
    560380027_SOTTERAMENTOSEMI.jpeg.f8a45c47ef4d9efa5303e23c981ba22a.jpeg

     
  5. Costruzione growbox/lighbox: in questo caso il motto √® stato "Minima spesa massima resa" (o almeno cos√¨ mi giustifico per dormire pi√Ļ sereno la sera).
    Occorrente: pezzi di cartone presi da vecchi pacchi e modellati al millimetro armato di forbici e tanta buona volontà; alluminio per ricoprire tutti i lati interni, tappetino riscaldante (preso su amazon approfittanto di uno sconticino croccante), termoigrometro digitale con sonda, faretto led 65000K 50W da 5.000 lumen (a detta di amazon), scotch di carta, supporti improvvisati per il faretto (i futuri vasetti per il primo rinvaso da 1,4L) e il contenitore di una barretta di cioccolato :crazy:
    Il faretto l'ho messo gi√† da ora solo come fonte di calore, perch√© il tappetino le fa arrivare appena a 18-19¬į
    652365106_COSTRUZIONEGROWBOX.jpeg.f90f7e8f06e2ed9bfd3fc5cd37c31b4e.jpeg
    932891680_COSTRUZIONEGROWBOX2.jpeg.ca369ed9db6727aeffdc43260010dc97.jpeg

    1560720584_GROWBOXCONBICCHIERINI.jpeg.725f4b9e18a9000fc274a892c569956c.jpeg
    203395985_GROWBOXCONBICCHIERINIEPELLICOLA.jpeg.27141df9a783a013662dcc1c6e1e1fdc.jpeg
    481809077_FARETTOXCALORE.jpeg.6f8ecafe4933a4be1f8eb51e6d903245.jpeg
     
  6. Lavoro finito... per ora (speriamo)! Rimangono solo da monitorare temperatura e umidità quotidianamente nell'attesa di vedere qualcosa muoversi :wub: 
    Per il monitoraggio di questi parametri ho messo la sonda del termoigrometro in uno dei bicchierini al centro (sotto il faretto), in modo da valutare i picchi massimi (al momento siamo sui 27,3¬į). Domani, invece, metter√≤ la sonda in uno dei bicchierini pi√Ļ esterni, in modo da rilevare eventuali differenze e adeguare il tutto!
    Vista finale della growbox, con s(otto)fondo musicale¬†ūü§ė

    1290433073_VistaGB.jpeg.686d153e467fff1ab6127274d53f7049.jpeg


    Grazie a tutti, non solo per i preziosissimi consigli, ma anche perch√© poter condividere questi momenti con dei veri appassionati come voi rende il tutto ancora pi√Ļ entusiasmante!

    Marcello
  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
Rapace
3 hours ago, Chinensino said:

-I semi: iniziamo già molto male! :yahoo:Purtroppo delle 33 varietà che coltiverò non sono sicuro della purezza di 29, in quanto i semi di un paio di varietà li ho raccolti da piante acquistate in passato e i semi delle altre 27 varietà li ho acquistati da produttori di cui non conosco l'affidabilità (tutti da Assopepper e solo i semi Naga Morich sono a marchio Blumen). Solo quelli di 4 varietà (Aji charapita, pimenta da neyde, fatalii e pink tiger) li ho presi da un produttore (credo) affidabile, ovvero Semillas.

 

Aspetta di vedere cosa ti verrà fuori, penso tu sia esageratamente pessimista :)

 

3 hours ago, Chinensino said:

-Semi di Naga Morich Blumen: aprendo i semi (ancora sigillati), questi erano tutti ricoperti di una strana patina blu! :icon14: è qualcosa di preoccupante? Ho comunque eseguito gli stessi procedimenti tenendoli, però, sempre isolati e quindi facendo sempre la massima attenzione a non usare gli stessi attrezzi per tutti gli altri semini. è il caso di isolarli completamente o di buttarli? 

 

Non è preoccupante, non è raro che i semi commerciali abbiano quella patina, che è legata ad un trattamento standard. E' tutto ok

  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
L0rdn40

Wow, hai fatto un ottimo lavoro a mio avviso! :clapping:

 

Solo un consiglio, occhio a tempi e spazio, in un vaso da 1,5 litri é un attimo e ti ritrovi degli alberelli, sopratutto partendo con ottime premesse come hai fatto tu!

 

Per il resto complimenti per la growbox, per la scelta del terriccio, ottima la valutazione sulla tecnica di disinfezione... Insomma qui 2 sono le cose, o hai studiato davvero tanto prima di partire oppure non é la tua prima volta!

 

Riguardo i semi la penso come rapace, é vero che se non sono isolati ci sono buone probabilità che qualcuno esca non conforme ma che t’importa, vedi cosa esce e divertiti quest’anno!

 

Detto ciò non resta che augurarti buon inizio coltivazione!

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Chinensino
13 hours ago, Rapace said:

penso tu sia esageratamente pessimista

Voleva essere un pessimismo goliardico, perché anche se nasceranno ibridi disparati non riceveranno di certo meno amore da parte mia. :wub:  
 

13 hours ago, Rapace said:

E' tutto ok

Perfetto, grazie! Mi ero allarmato perché questi semini li aveva acquistati la mia ragazza già scaduti (anche se ho letto di vostri semi germinati anche dopo 10 anni, quindi so che la scadenza è un dato puramente indicativo) e i semini di un'altra bustina della stessa marca (di paprika giallo) non avevano la stessa patina. 

 

8 hours ago, L0rdn40 said:

Insomma qui 2 sono le cose, o hai studiato davvero tanto prima di partire oppure non é la tua prima volta!

Ti ringrazio tantissimo per tutte le belle parole¬†ūüė欆non consideri la terza opzione, ovvero quella di aver avuto dei maestri formidabili (voi)! √® stato un piacere leggere con cura tutte le guide e organizzare tutto il lavoro di conseguenza! Non scherzavo quando ho detto che quanto vedrete di corretto/fatto bene sar√† merito vostro. Io la mia parte la far√≤¬†mettendoci tutto l'impegno possibile¬†ūüí™

Share this post


Link to post
Share on other sites
Astug

Inizio quasi da manuale, 

Bravo! 

Buona coltivazioneūüėČ

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Chinensino

Brevissimo aggiornamento. 

Dopo poco pi√Ļ di 4 giorni √® spuntata, timida, la prima piantina!¬†:wub:¬† Non mi aspettavo di vedere movimenti cos√¨ presto! Che emozione
Bicchierino numero 27, quindi Pink tiger (Semillas) 

 

1892010830_Primogermoglio.jpeg.1ca8ff5d82b725966261f4f747a01e62.jpeg

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Chinensino

Altro rapido aggiornamento. 

Innanzitutto, la novità del giorno è che, nonostante io sia appena arrivato nel forum, ho comunque deciso di iscrivermi all'associazione :yahoo:

 

Comunque, la situazione procede abbastanza bene. Sono nate parecchie piantine e ormai mancano poche varietà all'elenco! 
Tra queste, purtroppo, hanno fatto fatica a germinare l'habanero chocolate (ahim√®) e l'habanero orange, i cui semi erano miei. Siccome nessuno dei semini messi a dimora dava segnali ho deciso di scavare delicatamente e ho potuto constatare come nessun semino avesse emesso neanche una piccola radichetta, facendomi sorgere il dubbio di non averli¬†conservati correttamente. Per rimediare a ci√≤, ieri stesso ho messo parecchi semini in ammollo nella soluzione con acqua ossigenata (vista l'enorme quantit√† di cui disponevo) e poco fa li ho messi su scottex, in modo da vedere pi√Ļ rapidamente se ne nasce qualcuno. Dita incrociate¬†ūü§ě¬†

P.S.¬†Ne approfitto per farvi una domanda. I bicchierini dove sono germogliate le piantine e che gi√† presentano i cotiledoni belli aperti mi conviene toglierli dal tappetino riscaldante? Oppure posso aspettare un pochino che germinino tutte la variet√†? Comunque, nel dubbio questi bicchierini li ho scambiati con i bicchierini che erano stati posti inizialmente nello strato pi√Ļ esterno, visto che ho notato riscaldare parecchio di meno (cosa che infatti ha rallentato la germinazione delle "sfortunate" variet√† a cui √® toccato questo posto).
Per completezza, diciamo che le temperature del terriccio nei bicchierini¬†sul tappetino superano i 30 gradi negli strati basali (quelli pi√Ļ a contatto con la fonte di calore)¬†ai 23-25 negli strati pi√Ļ superficiali

 

Grazie!
 

Nella foto (di pessima qualità) potete vedere che ho tolto la pellicola in quelle già sviluppate 268969359_WhatsAppImage2021-01-18at15_47.30(2).jpeg.e3ead5b32cd71846b47097f5205a1af7.jpeg

Share this post


Link to post
Share on other sites
Lonewolf
6 minutes ago, Chinensino said:

nonostante io sia appena arrivato nel forum, ho comunque deciso di iscrivermi all'associazione

 

:clapping: 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Chinensino

Aggiornamento. A 14 giorni dalla semina la situazione è questa: 

1636338378_WhatsAppImage2021-01-22at10_39_36.jpeg.7d1d0503a24470179a08d9f245848635.jpeg

 

Sono germinate quasi tutte le variet√†, ad eccezione di 6 (su 33 variet√† e 50 bicchierini). Purtroppo i semini di habanero chocolate evidentemente non erano vitali (ne ho messi un centinaio in quelle due scatoline arancioni con scottex, in modo da vedere se almeno uno germinava, ma nulla¬†ūüĎé)

 

Le altre 5 varietà le ho riseminate direttamente nei bicchierini (quelli ancora con la pellicola) e non dovrebbero tardare a spuntare. 
 

Ho costruito un'altra lightbox in modo da separare le piantine gi√† avanti con la crescita e da non sottoporle alle alte temperature causate dal tappetino (fino a 34¬įC negli strati pi√Ļ profondi), avendolo messo solo in un lato. Peraltro, nella vecchia lightbox i bicchierini entravano giusti giusti senza le vaschette in alluminio, per cui, volendo d'ora in poi irrigarle dal basso per evitare muschietti vari in superficie, ho dovuto ampliare la superficie.¬†

Questo è il risultato: 

 

1198042578_WhatsAppImage2021-01-22at10_39_34.jpeg.b56a70b3010045b5758b88ca1fa2ce48.jpeg355798757_WhatsAppImage2021-01-22at10_39_35.jpeg.417e99adc6f82e6474166523e70c94c5.jpeg1636338378_WhatsAppImage2021-01-22at10_39_36.jpeg.7d1d0503a24470179a08d9f245848635.jpeg

Prima di irrigare nuovamente aspetterò che un po' tutte si asciughino, per cominciare a irrigarle dal basso.

 

Finora super soddisfatto! Seguendo i vostri consigli alla lettera non potevano che esserci ottimi risultati!¬†ūüėć

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
Chinensino

Per quanto non sia un evento rarissimo, ieri sera, guardando meglio l'ultimo esemplare di Aji Charapita (Semillas) sollevarsi dalla forma ad archetto, sono rimasto incredulo nel vedere 3 cotiledoni¬†ūüėć

 

Conoscevo il fenomeno (ne aveva parlato Lonewolf in un thread se non sbaglio), ma non mi sarei mai aspettato di poterlo osservare già alla mia prima esperienza! Quante emozioni..

 

834843945_3cotiledoni.jpeg.4e403c534d8293c6142d5a8236659341.jpeg

 

 

  • Like 3

Share this post


Link to post
Share on other sites
Lonewolf

Forte!

Non è un caso rarissimo, direi intorno al 2-3%, a occhio.

Molto pi√Ļ raro il¬†caso con 4 cotiledoni.

  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Chinensino
2 hours ago, Lonewolf said:

direi intorno al 2-3%

Quindi, sempre a occhio, considerati¬†i centinaia e centinaia (per non sbilanciarmi e dire migliaia) di semi che semini ogni anno,¬†immagino sia un fenomeno che avrai osservato parecchie volte¬†ūüėĀ¬†

E quando escono con 4 cotiledoni sono sempre simmetrici e di egual misura? 

 

Ma invece sai a cosa può essere legata questa sorta di "anomalia"? Malformazione congenita? Una volta cresciute non presentano differenze rispetto alle sorelline "normali" vero?

Scusami per le tante domande, ma mi ha incuriosito parecchio la faccenda¬†ūüėá

Share this post


Link to post
Share on other sites
Rapace
22 hours ago, Chinensino said:

Quindi, sempre a occhio, considerati¬†i centinaia e centinaia (per non sbilanciarmi e dire migliaia) di semi che semini ogni anno,¬†immagino sia un fenomeno che avrai osservato parecchie volte¬†ūüėĀ¬†

E quando escono con 4 cotiledoni sono sempre simmetrici e di egual misura? 

 

Ma invece sai a cosa può essere legata questa sorta di "anomalia"? Malformazione congenita? Una volta cresciute non presentano differenze rispetto alle sorelline "normali" vero?

Scusami per le tante domande, ma mi ha incuriosito parecchio la faccenda¬†ūüėá

 

Aspetta anche la risposta di Claudio Lonewolf che ha sicuramente piu' esperienza.

Praticamente tutti gli anni comunque io ho avuto piantine con tre cotiledoni e non ho mai notato differenze rispetto alle altre nelle fasi successive di crescita.

Quadricotiledoni mi sarà capitato forse una o due volte, anche in quei casi niente di particolare rispetto alle altre nelle fesi successive.

Ma vista la scarsa numerosità dei casi dei quali ho esperienza, il mio parere non ha valore 'statistico' significativo

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Chinensino

Aggiornamento (piantine con 7-10 giorni di vita)

Le piantine sembrano stare tutte bene, persino quelle che sono finite sul tavolo operatorio per essere scarcerate dal semino non hanno accusato il colpo! 

 

Tuttavia, cominciano le prime preoccupazioni, perch√© lo strato superficiale del terriccio un po' in tutti i bicchierini (in alcuni di pi√Ļ, in alcuni quasi per niente) presenta 3 problemi, credo un po' tutti per lo stesso motivo. Allego le foto sotto ognuno dei punti (ho preso quelle con i problemi pi√Ļ evidenti, ma comunque non rende bene in foto).
 

1. Alcuni hanno delle piccole macchiette verdastre (muschio?). La maggior parte le ha sui granelli di perlite, mentre un paio le hanno direttamente sulla terra (ma comunque di dimensioni molto limitate, millimetriche). 

374674128_WhatsAppImage2021-01-26at16_27.47-Copia.jpeg.e59a08f586dc3b3246a1c16022a205c7.jpeg



 

2. Un po' tutti hanno delle macchiette puntiformi bianche

 

1791104037_WhatsAppImage2021-01-26at16_27.47-Copia(2).jpeg.0c6045e102f79db00417d222381ac497.jpeg

 

 

3. Altri, infine, giusto 3-4, presentano una sorta di muffa bianca solo intorno al fusto della piantina, anche in questo caso di dimensioni (ancora) molto limitate. Con la freccia indico la muffa e cerchiato, invece, le macchiette puntiformi bianche di cui sopra.
 

1299483510_WhatsAppImage2021-01-26at16_27_48.jpeg.ad9559a3236f06268a685e394796a0c2.jpeg830028404_WhatsAppImage2021-01-26at16_27.48(1).jpeg.8045c8d36dd81d9d5296a89ed6855730.jpeg

 

Tra l'altro, come si può vedere in queste ultime 2 foto, il terriccio si è compattato di circa 3mm rispetto al bordo laterale dei bicchierini in maniera uniforme (quindi concentrica).

 

Ricapitolo brevemente le operazioni che ho fatto in modo da avere chiara la situazione, cosicch√© io possa imparare da eventuali sbagli. Dopo disinfezione (24h in soluzione acquosa con lo 0,3% di H2O2) ho seminato direttamente in terra (Plagron light mix) nei bicchierini da caff√® riempiti fino all'orlo (2 o 3 semi x bicchierino), bagnando abbondantemente la prima volta e continuando a irrigare (1-2mL alla volta nei giorni successivi) x essere sicuro che rimanesse bello umido. Una volta nate le prime piantine non ho smesso immediatamente di irrigare¬†tutti i bicchierini, ma solo quelli in cui erano nati¬†tutti i semini (o 2 su 3), facendo asciugare per bene il terriccio (che infatti ha cominciato a compattarsi e a schiarirsi), e continuando a irrigare quelli o senza nascite o con solo 1 nascita su 3 semini piantati. Una volta terminate le nascite ho fatto asciugare tutti i bicchierini, iniziando l'altro ieri¬†ad irrigare dal basso solo quelli che si erano gi√† asciugati (30 bicchierini su¬†50 totali, disposti in vaschette di alluminio da 6). Dopo un iniziale stasi dell'acqua sotto i bicchierini, dopo 1 minuto circa hanno cominciato tutti ad assorbire velocemente tutta l'acqua che davo. Usando, appunto le vaschette contenenti¬†6 vasetti ciascuna ho dato in ognuna circa 60mL (10mL a bicchierino) e ciascuno di essi si √® inumidito fino alla superficie, assorbendo completamente l'acqua data e asciugando del tutto le vaschette. Dall'altro ieri non ho pi√Ļ irrigato completamente e nel frattempo si sono asciugati anche gli altri (mentre quelli irrigati l'altro ieri sono ancora umidi in superficie).
Non appena apparati tutti e 50 i bicchierini avevo intenzione di continuare ad irrigare giornalmente con circa 30mL x vaschetta (5mL x bicchierino al giorno). Ho usato sempre e solo acqua del rubinetto filtrata con caraffa filtrante. 
 

A questo punto ho bisogno dei vostri preziosi consigli¬†ūüėá
Rappresentano una minaccia per le piccole creature? Devo intervenire il prima possibile? Ho sbagliato qualcosa? Per le irrigazioni future mi conviene dare poca acqua, ma darla tutti i giorni, oppure darne un po' di pi√Ļ con minor frequenza (x es 3mL/die o 12mL ogni 4 giorni)?

 

Quello che intuitivamente farei con le idee che mi sono fatto guardando in giro x il forum è rimuovere 1 centimetro di terriccio superficiale (con la massima delicatezza per non danneggiare le piccoline) e mettergliene di nuovo, continuando ad irrigare solo dal basso e comunque dando poca acqua. 

 

Grazie di cuore a tutti! 

Marcello

Share this post


Link to post
Share on other sites
L0rdn40

Mi sembra che il terriccio non sia zuppo anzi, forse questa muffa é qualche residuo del periodo in cui hai tenuto giustamente umido per la germinazione. Se ti da fastidio puoi provare a rimuovere delicatamente lo strato superficiale e magari mettere nuovo terriccio, ma non é una cosa necessaria, credo sia solo un po’ di sana ansia capsica! :)

  • Haha 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Batigolle

Se sono comparse delle muffe , è probabile che nella prima fase il 'contenitore' sia troppo chiuso facendo crescere troppo l'umidità

come suggerito da L0rdn40, prova a rimuovere leggermente lo strato superficiale rimpiazzandolo con terriccio nuovo

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Astug

Quelle piccole muffe o simil-tele di ragno sulla superfice del terreno le ho avute anche io nei vasi pi√Ļ grandi¬†¬†ma non mi hanno creato mai problemi,¬†

ho agito tipo giardino Zen‚ėĮÔłŹ cercando di rimuoverle, rimescolando la superfice del terreno per renderlo piu drenante nel caso si innaffi dall'alto.

La vegetazione verde sulla perlite penso sia dovuta a normali fenomeni vegetativi e fotosinteticu del terreno come detto da te muschio o simili.

Una cosa di cui mi occuperei per smaltire un po di ansia capsica sarebbe quella delle piante doppie e triple nei bicchierini,¬† qualora non avessi intenzione di tenerle¬†¬†cosi fino al rinvaso definitivo, considerando che sar√†¬†uno stress da superare avrebbero cos√¨ pi√Ļ tempo per recuperareūüėČ

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Chinensino
4 hours ago, L0rdn40 said:

forse questa muffa é qualche residuo del periodo in cui hai tenuto giustamente umido per la germinazione

Grazie L0rd, rappresenti per me sempre un aiuto prezioso! √® sicuramente quello che dici tu! Comunque, purtroppo l'ansia capsica mi logora dentro dalla prima pseudo-esperienza di quest'estate¬†ormai e anche quando apparentemente sembra non¬†ci siano problemi vado a guardare pi√Ļ attentamente, quasi come se volessi preoccuparmi¬†ūü§£ūü§£¬†Che te devo d√¨, sono di quelli che mettono anima e corpo nelle proprie passioni, il che, associato a manie di perfezionismo¬†ereditarie, crea¬†un cocktail micidiale di sindrome capsica degna dei pi√Ļ aggressivi trattamenti del Prof. emerito ecapaR! Il desiderio di avere delle piantine all'altezza del forum si fa sentire, quindi divento inevitabilmente un "genitore" iperapprensivo¬†ūüėᬆ

 

3 hours ago, Batigolle said:

è probabile che nella prima fase il 'contenitore' sia troppo chiuso

In realtà ho fatto dei fori parecchio larghi nella pellicola che avvolgeva i bicchieri, però è verissimo che li ho tenuto parecchio umidi, quindi è sicuramente come dici! Farò esattamente quello che mi hai consigliato! Grazie mille 

 

1 hour ago, Astug said:

Una cosa di cui mi occuperei per smaltire un po di ansia capsica sarebbe quella delle piante doppie e triple nei bicchierini,¬† qualora non avessi intenzione di tenerle¬†¬†cosi fino al rinvaso definitivo, considerando che sar√†¬†uno stress da superare avrebbero cos√¨ pi√Ļ tempo per recuperare

Grazie anche a te per la risposta e per i consigli! Avete alleggerito parecchio l'ansia che mi attanagliava¬†ūüė欆Comunque contavo di togliere le piantine esattamente durante la procedura gi√† preventivata di ricambio del terriccio superficiale! Le ho lasciate finora in modo da "selezionare" le piantine apparentemente pi√Ļ forti. A voler essere del tutto onesti, per quanto fosse gi√† stato messo in conto, alcune variet√† non me la sono sentita proprio di eliminarle, per cui, con la scusa che avevo 3 bicchierini (n¬į 32-33-34) col terriccio ma privi di piantine (perch√© i semini di habanero chocolate evidentemente non erano vitali), le ho rimpiazzate con queste! In particolare ho salvato 1 fatalii (perch√© una piantina mi sembrava troppo poco) e 2 pink tiger (su 6¬†semi sono nate 6 piantine e una √® sopravvissuta nonostante le abbia mozzato per pi√Ļ di met√† la radice quando aveva gi√† i cotiledoni aperti, gettando nuove radici senza mai andare in sofferenza, pazzesco.....). Per le piantine multiple pensavo di tagliarle direttamente (sar√† dura ma devo farlo), anche perch√© per estirparle con tutta¬†la radice bisognerebbe smuovere troppo il terriccio, col rischio, come menzionavi tu, di danneggiare anche "the chosen ones"! Non dovrebbe creare problemi lasciare la radice moribonda nel terriccio vero? Non mi sono proprio posto il problema ad essere sinceri.

 

Grazie ancora a tutti¬†‚̧ԳŹ

Share this post


Link to post
Share on other sites
L0rdn40
56 minutes ago, Chinensino said:

ComunqueÔĽŅÔĽŅ, purtroppo l'ansia capsica mi logora dentro dalla prima pseudo-esperienza di quest'estate¬†ormai e anche quando apparentemente sembra non¬†ci sÔĽŅiano problemi vado a guardare pi√Ļ attentamente, quasi come se volessi preoccuparÔĽŅÔĽŅÔĽŅÔĽŅmÔĽŅÔĽŅÔĽŅi¬†

 

Occhio che il prossimo passo è l'eccesso di cure! Sentirai ripetere spesso "le piante crescono meglio senza le nostre cure". Ci siamo passati tutti ed io a riguardo ho un'esperienza tale da poterti dire esattamente quando per la prima volta rischierai di rovinare le piante per eccesso di cure! :diablo: Accadrá in pratica che i chinense inizieranno a perdere i primi fiori e a non allegare perchè è la loro natura e tu, probabilmente, come quasi tutti noi farai danno con potature o concimazioni che troverai online pur di vedere un frutto! :lol2: Quando ti verrá la tentazione ricordati queste parole perchè non esiteró a quotarti questo post nella sezione dei problemi delle piante! :shifty:

  • Haha 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×