Jump to content
Alexrm

Topic su Faber

Recommended Posts

Alexrm

Ultimamente suono tantissimo (quasi in modo esclusivo) le canzoni di Fabrizio de Andrè. Vi assicuro che è una delle cose più difficili da suonare, almeno per me. Rendere al meglio le sue parole con la sua musica è un'impresa che mi è parsa più ardua di tante altre con armonie più complesse, assoli tecnicamente difficili, o parti canore meno nelle mie corde. De Andrè chitarra e voce si può studiare per decenni e capire che c'è molto di più dietro quello che si è imparato.

Non so che ne pensano musicisti come @Toolshed(di cui ho ascoltato alcuni  fantastici pezzi) o @lautodidatta (che non ho ancora avuto il piacere di ascoltare ma sono sicuro che con quella foto profilo se la suona alla grande ), o @divicos (altro supermusicista del forum) ... chiedo anche a loro e ad altri anche un confronto su questo seppur è molto personale:D

 

Faber é ricordato per le sue idee anarchiche e contro i "poteri", come espresso nell'album "Storia di un impiegato".

Una frase diretta vera, è forse la più esplicativa dell'intero album, nella canzone "Nella mia ora di libertà"...

"non ci sono poteri buoni", quando inizia la strofa vi è anche uno stacco della ritmica dell'arpeggio, trasformato in semplici battute dell'accordo.

 

E' anche ricordato per la sua capacità di compatire, di essere vicino a persone meno considerate, e si esprime in modo ancora migliore nell'album "Anime salve", immedesimandosi in classi sociali che vengono escluse e che non sono state mai integrate o del tutto integrate nella società

La popolazione zingara dei Khorakhanè, Prinçesa, e altri.

Questo discorso fatto in un uno degli ultimi concerti è incredibilmente difficile da capire... ma apre molti spiragli di riflessione!

 

Ma la capacità di compatire si intuisce in moltissimi personaggi di ogni genere... come dall'emarginazione di Bocca di Rosa, una ragazza semplice, con la passione di "fare l'amore": una tematica molto attuale nella società odierna... quando sento dire a una donna/ragazza insulti, o semplicemente giudizi, su scelte che fatte da un uomo sarebbero viste diversamente mi viene da pensare al'ipocrisia e alla stupidità e arretratezza dell'umanità. Probabilmente se non ci fossero questi giudizi e pregiudizi ci sarebbero molti meno problemi, insicurezze, da parte di tutti, e sarebbe, per citare un altro grandissimo genio il "mondo diverso" di Gianna scritta da Rino Gaetano.

 

La capacità di compatire è super presente nelle moltissime canzoni che toccano o che sono basate tema della prostituzione,  usato spesso in ogni dove, persino nella canzone "Carlo Martello ritorna dalla battaglia di Poitiers" in modo ironico, ne "La città Vecchia", abbattendo l'ipocrisia del cliente che durante il giorno la chiama "pubblica moglie", in molte altre, "Via del campo" sopra a tutte.

"dai diamanti non nasce niente,/ dal letame nascono i fior" 

 

Bellissimo anche l'album sul personaggio storico più importante, nonchè Uomo-Dio secondo la religione cristiana.

Basato sui Vangeli Apocrifi, Faber restituisce l'immagine più bella e sincera di un Cristianesimo e di una religione non "sovrastrutturata" dal potere.

Ciò si vede molto nella canzone "il testamento di Tito" , nella quale emergono le contraddizioni delle leggi religiose nell'applicazione in un contesto storico difficile:

"Ricorda di santificare le feste/facile per noi ladroni/entrare nei templi che rigurgitan salmi/di schiavi e dei loro padroni/senza finire legati agli altari/sgozzati come animali"

ma la restituzione più bella di questo concetto non viene data dalla contraddizione, quanto dalla restituzione in sè dell'originalità delle figure evangeliche.

L'immagine di Gesù in sé, non può non piacere a nessun uomo occidentale dai buoni principi, come dico spesso in modo molto azzardato "Il primo comunista della storia, l'unico di successo nel lato migliore del comunismo" . un uomo pieno di amore, che, come Faber, compativa ladri e prostitute, esaltando un valore che hanno già in sè in quanto uomini, un uomo che sceglie i più deboli, che da speranza quando non sembra esserci più, un profondo pacifista, un uomo che non costringe assolutamente nessuno e che lascia libertà in ogni momento pur tendendo la mano.

La figura di Maria in sè, come fa a non affascinare... una donna che sa già scegliere cosa vuole. Disposta a rinunciare alla carnalità in pochi attimi. Non colpisce perchè la carnalità sia qualcosa di sbagliato (cosa non vera), colpisce perché saper scegliere non è scontato e una donna che può permettersi di scegliere in quel periodo storico deve essere un tipo forte...

Bellissimo questo live in cui Fabrizio coinvolge il violino del figlio Cristiano in una meravigliosa introduzione.

Ovviamente l'uomo non ha potuto fare a meno di rovinare tutto questo, attraverso la costruzione, la manipolazione, l'interpretazione di idee, la manipolazione psicologica, il dominio politico.

 

Per concludere questo brevissimo (rispetto a quello che vorrei e potrei dire) discorso direi che c'è una canzone, non a caso la più nota, che riassume tutto.

Il Pescatore, e il suo sguardo che senza indugio, senza giudizio, che compie un gesto meraviglioso aiutando un altro uomo con un traumatico passato alle spalle, in palese difficoltà.

 

Ciao,

Alex

 

ps.: se si vuole aggiungere, si aggiunga... ho 19 anni quindi ne so sicuramente meno di fan che lo hanno vissuto :) 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
eleonora

Posso solo aggiungere che non esiste canzone/ poesia di Faber che io non ami profondamente,  di lui amo tutto, la sua capacità di " compatire" cioè "di patire con". 

La sua umanità il suo essere sinceramente dalla parte degli ultimi, di non giudicare, quando furono rapiti lui e Dori denunciò i mandanti, ma non gli esecutori, perché anche loro erano vittime di qualcosa più grande di loro.

Esattamente come dici tu , il vangelo visto con occhi più umani e la sua pietas sono qualcosa che non ha eguali.

A un suo concerto,  durante l'esecuzione musicale di Cristiano e Luvi notai con quanto orgoglio e amore li guardava. Non so più che dire se non che ti ringrazio per aver aperto questo topic, lui è stato  ed è ancora una persona incredibile e la sua assenza è dolorosa. 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Alexrm
3 minutes ago, eleonora said:

Posso solo aggiungere che non esiste canzone/ poesia di Faber che io non ami profondamente,  di lui amo tutto, la sua capacità di " compatire" cioè "di patire con". 

La sua umanità il suo essere sinceramente dalla parte degli ultimi, di non giudicare, quando furono rapiti lui e Dori denunciò i mandanti, ma non gli esecutori, perché anche loro erano vittime di qualcosa più grande di loro.

Esattamente come dici tu , il vangelo visto con occhi più umani e la sua pietas sono qualcosa che non ha eguali.

A un suo concerto,  durante l'esecuzione musicale di Cristiano e Luvi notai con quanto orgoglio e amore li guardava. Non so più che dire se non che ti ringrazio per aver aperto questo topic, lui è stato  ed è ancora una persona incredibile e la sua assenza è dolorosa. 

condivido al 100%!

Però ti invidio molto... tu sei potuta andare a un concerto :D 

Io ho al massimo un gruppo Whatsapp creato da una pagina instagram (amica della pagina dentrofaber, molto più famosa) dove tutti parlano con oltre 100 messaggi di media al giorno di Faber. La cosa più bella è che sono tra i più vecchi a partecipare :lol2: 

Non penso si possano più trovare più geni così in musica :) Chi come me, prova a fare le cover, a mio avviso deve farle per piacere, perché renderlo al 100% o fare meglio dell'originale è difficilissimo se non impossibile (cosa che per moltissimi altri artisti riesce facile a quelli bravi). Molti tendono ad imitare la sua voce :lol: ciò mi fa ridere, anche se è un talento anche questo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
eleonora

Ho avuto il piacere di assistere a diversi suoi concerti semplicemente perché sono più vecchia di te 😅

Comunque non mi piace quando cercano di imitarlo, perché la sua voce, era talmente particolare e come abbiamo detto prima,  la sua empatia la rendeva unica, che non è possibile imitarla. 

Cristiano come saprai, non ha una vita artistica e in parte anche personale facile, tutti, troppi lo vedono come" il figlio di...Faber".

I suoi concerti erano un evento incredibilmente emozionante.  Forse non è la stessa cosa, anzi certamente non lo è,  ma ci sono dei dvd live dei suoi concerti che potresti guardare. 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Alexrm
1 hour ago, eleonora said:

Ho avuto il piacere di assistere a diversi suoi concerti semplicemente perché sono più vecchia di te 😅

Comunque non mi piace quando cercano di imitarlo, perché la sua voce, era talmente particolare e come abbiamo detto prima,  la sua empatia la rendeva unica, che non è possibile imitarla. 

Cristiano come saprai, non ha una vita artistica e in parte anche personale facile, tutti, troppi lo vedono come" il figlio di...Faber".

I suoi concerti erano un evento incredibilmente emozionante.  Forse non è la stessa cosa, anzi certamente non lo è,  ma ci sono dei dvd live dei suoi concerti che potresti guardare. 

Figo! Li dovrei guardare hai ragione!

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Lonewolf
10 hours ago, Alexrm said:

Ultimamente suono tantissimo (quasi in modo esclusivo) le canzoni di Fabrizio de Andrè

 

A Ca' d'Alfieri ogni tanto organizzano serate con musiche di De Andre', con la partecipazione di Giorgio Cordini, per molti anni chitarrista di De Andre'.

Non puoi perdertele ...

 

Io ci sono stato un paio di volte, una volta a Capodanno ... esperienza notevole!

 

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
Alexrm

sì, ricordo me lo dicesti a Samaipata, non ricordavo la località

Share this post


Link to post
Share on other sites
Lonewolf
2 minutes ago, Lonewolf said:

Io ci sono stato un paio di volte

 

Per la musica, intendo ... per i peperoncini ci sono stato forse una dozzina di volte.

  • Like 1
  • Haha 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
Alexrm

sì, ricordo me lo dicesti a Samaipata, non ricordavo la località

Share this post


Link to post
Share on other sites
eleonora

La lettera All’amico Faber Caro De Andrè, abbiamo cantato gli ultimi e i vinti È in libreria “In cammino con Francesco – Dopo il conclave. Povertà, giustizia, pace”. Edito da Chiarelettere. Pubblichiamo, tratta dal libro, la lettera di don Andrea Gallo all’amico Fabrizio De Andrè, scritta pochi giorni dopo la scomparsa del cantautore, avvenuta l’11 gennaio 1999. Caro Faber, da tanti anni canto con te, per dare voce agli ultimi, ai vinti, ai fragili, ai perdenti. Canto con te e con tanti ragazzi in Comunità. Quanti “Geordie” o “Michè”, “Marinella” o “Bocca di Rosa” vivono accanto a me, nella mia città di mare che è anche la tua. Anch’io ogni giorno, come prete, “verso il vino e spezzo il pane per chi ha sete e fame”. Tu, Faber, mi hai insegnato a distribuirlo, non solo tra le mura del Tempio, ma per le strade, nei vicoli più oscuri, nell’esclusione. E ho scoperto con te, camminando in via del Campo, che “dai diamanti non nasce niente, dal letame nascono i fior”. La tua morte ci ha migliorati, Faber, come sa fare l’intelligenza. Abbiamo riscoperto tutta la tua “antologia dell’amore”, una profonda inquietudine dello spirito che coincide con l’aspirazione alla libertà. E soprattutto, il tuo ricordo, le tue canzoni, ci stimolano ad andare avanti. Caro Faber, tu non ci sei più ma restano gli emarginati, i pregiudizi, i diversi, restano l’ignoranza, l’arroganza, il potere, l’indifferenza. La Comunità di San Benedetto ha aperto una porta in città. Nel 1971, mentre ascoltavamo il tuo album, Tutti morimmo a stento, in Comunità bussavano tanti personaggi derelitti e abbandonati: impiccati, migranti , tossicomani, suicidi, adolescenti traviate, bimbi impazziti per l’esplosione atomica. Il tuo album ci lasciò una traccia indelebile. In quel tuo racconto crudo e dolente (che era ed è la nostra vita quotidiana) abbiamo intravisto una tenue parola di speranza, perché, come dicevi nella canzone, alla solitudine può seguire l’amore, come a ogni inverno segue la primavera [“Ma tu che vai, ma tu rimani / anche la neve morirà domani / l’amore ancora ci passerà vicino / nella stagione del biancospino”, da “L’amore”, ndr]. È vero, Faber, di loro, degli esclusi, dei loro “occhi troppo belli”, la mia Comunità si sente parte. Loro sanno essere i nostri occhi belli. Caro Faber, grazie! Ti abbiamo lasciato cantando Storia di un impiegato, Canzone di Maggio. Ci sembrano troppo attuali. Ti sentiamo oggi così vicino, così stretto a noi. Grazie. E se credete ora / che tutto sia come prima / perché avete votato ancora / la sicurezza, la disciplina, / convinti di allontanare / la paura di cambiare / verremo ancora alle vostre porte / e grideremo ancora più forte / per quanto voi vi crediate assolti / siete per sempre coinvolti, / per quanto voi vi crediate assolti / siete per sempre coinvolti. Caro Faber, parli all’uomo, amando l’uomo. Stringi la mano al cuore e svegli il dubbio che Dio esista. Grazie. Le ragazze e i ragazzi con don Andrea Gallo, prete da marciapiede Genova, 14 gennaio 1999

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Alexrm

Cosa ascolti mentre studi?

Ho la fortuna di riuscire ad ascoltare e capire cose mentre studio altre cose e capire dell'una e dell'altra cosa.

Oggi mi ha fatto compagnia questa intervista :) 

Notare il livello di cultura trasmesso alla rai anni fa :)

Meravigliosa!

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Alexrm

Bellissima cover di Cristiano de Andrè con il mandolino di uno dei capolavori più grandi dell'intera opera di Faber. 

Creuza de ma

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Alexrm
On 5/26/2020 at 6:59 AM, Alexrm said:

Bellissima cover di Cristiano de Andrè con il mandolino  bouzouki greco di uno dei capolavori più grandi dell'intera opera di Faber. 

Creuza de ma

Rettifico :D il mandolino è suonato in altri brani :)

Detto questo il Bouzouki greco è uno degli strumenti più belli che conosca... vi consiglio di ascoltare brani in cui è utilizzato ^_^ 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×