Jump to content
eleonora

Durango 2020

Recommended Posts

eleonora

Daniele,  volevo ringraziarti per i semi, sono esperienze nuove, e non vedo l'ora di veder nascere i germogli. :flowers:

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Lonewolf

Caspita, che setup!

 

Per l'umidità posso indicarti come ho risolto alla radice il problema "troppa umidità? poca umidità?"

Non ho un igrometro ;) , mai avuto.

 

Scherzo, se ti sembra bassa, metti una vaschetta larga e bassa con un velo d'acqua all'interno.

 

 

  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
RocotoD
On 1/20/2020 at 6:36 PM, eleonora said:

adesso sono davvero in crisi,  l'umidità non supera il 40% e ho già messo la vermiculite,  ho provato coprendo i bicchierini con il cellophane e in più ho posizionato una ciotola di acqua per vedere se aumenta,  ma nulla. Non so proprio come fare....

Che temperatura hai nella LB? Se dentro hai sui 25°C con i bicchieri col terriccio bagnato (quanto basta) l'aria si umidifica da se. Nella mia ho 60/62% di umidità con una 15na di bicchierini da caffè con una temperatura di 23°C. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
eleonora

24° /25 ° gradi e adesso con una ciotola d'acqua ( grazie boss!😃) 45% di umidità 

Comunque è veramente comoda ,  anche se non ho capito perché,  ma l'ansia c'è sempre,  solo cerco di non stressare i miei amici  pepperfriend 😁

Share this post


Link to post
Share on other sites
RocotoD
1 hour ago, eleonora said:

24° /25 ° gradi e adesso con una ciotola d'acqua ( grazie boss!😃) 45% di umidità 

Comunque è veramente comoda ,  anche se non ho capito perché,  ma l'ansia c'è sempre,  solo cerco di non stressare i miei amici  pepperfriend 😁

Il forum serve proprio a questo, imparare cose nuove da chi ha più esperienza.

Tornando all'umidità, hai provato a controllare quella esterna alla LB? Se quest'ultima ha molte fessure è possibile che lasci uscire umidità e se l'aria in casa tua è secca (40%) nella LB non ti si innalza molto; comunque 45% è già un buon risultato, ho saputo che quella ottimale è del 50%.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
eleonora

È vero questo forum mi ha aiutato moltissimo,  adesso l'umidità è salita al 48%, ci voleva la ciotola di acqua all'interno.  Adesso devo aspettare l'uscita degli archetti...:wub:

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
eleonora

Ecco il primo nato. Dove taglio ?🤔

20200123_072201.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
Oban

Lascialo stare per il momento, se poi i cotiledoni non si liberano da soli nel giro di qualche giorno intervieni.

 

Bagnerei il seme quando si secca con UNA goccia di acqua per mantenere umido il tegumento esterno, attenzione a non bagnare troppo il terriccio, impiega un contagocce o qualcosa che permetta di dosare bene la quantità di acqua che posizioni sul seme.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
eleonora

Ho paura di non riuscire a tagliare correttamente il seme e di tranciare tutto. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Oban

Infatti non devi tagliare nulla al momento, mettilo sotto la luce e fai irrobustire il fusto ed i cotiledoni, avendo la premura di mantenere idratato il seme.

 

Nella maggior parte dei casi non è necessario intervenire, se non per sfilare il tegumento esterno del seme.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Vincer
15 minutes ago, eleonora said:

Ho paura di non riuscire a tagliare correttamente il seme e di tranciare tutto.

Fai come suggerito da Daniele.

 

Io, invece di tagliare, dopo aver inumidito il tegumento per qualche giorno, premo con delicatezza estrema il seme in senso longitudinale cercando di allargare la fessura da dove devono uscire i cotiledoni e, quando questi iniziano a vedersi, sempre con estrema delicatezza e cautela cerco di sfilarli.

Con una mano premo e con l'altra sfilo...tutto senza forzature.

Se vedo che sono bloccati...inumidisco e tento il giorno successivo.

 

Poche volte ho invece inciso il seme con delle piccole forbici da makeup (quelle con le punte piccolissime e accuminate).

 

Detto ciò può capitare di tranciare tutto....può capitare.

Se rimane anche una minuscola parte di cotiledoni può essere che la pianta, più lentamente, cresca ugualmente.

 

Vedi questi due esempi di mie coltivazioni passate :

1640517882_20120309_GambodiHabaneroChocolate.jpg.e82bf09ec96ec8f79b6be581dce37a19.jpg

 

1786873115_20150206_Semesalvatodategumento.jpg.d8d2ef52b8d6c914e3f567d223c2976c.jpg

 

In entrambi i casi le piante sono arrivate a fruttificare.

Per onor del vero ho avuto anche casi di rotture troppo drastiche (praticamente è rimasto solo il gambo) o di cotiledoni marciti nel tegumento che non sono poi proseguite.

 

Umidifica e verifica nei prossimi giorni...in fondo è tutta esperienza.

 

Ciao

Vincenzo

 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
eleonora

Buondì,  oggi ho capito a cosa si riferiva Claudio quando in un topic parlava dell'uso della vermiculite,  mai, mai più... sto usando una lente per cercare di vedere se sta nascendo qualcosa,  essendo , diciamo abbastanza cecata, mi ritrovo ad incrociare gli occhi per guardare dentro i bicchierini. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
eleonora

Volevo comunicare che NON seminero' mai più usando la vermiculite,  probabilmente ho appoggiato il semino, ho messo un pochino di terriccio e aggiunto la vermiculite e il seme è rimasto troppo in superficie e ho quasi tutti i cotiledoni incastrati nel seme, quindi tra ieri sera e stamattina ho riseminato diversi semi con solo terriccio. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
RocotoD
4 hours ago, eleonora said:

probabilmente ho appoggiato il semino, ho messo un pochino di terriccio

Io faccio un piccolo buco nel terriccio profondo circa mezzo centimetro poi inserisco il seme germinato e molto delicatamente chiudo il buco senza premere; innaffiando con lo spruzzino il terriccio aderirà da sé al seme. Anche interrando direttamente il seme (cioè senza radice) va bene questo procedimento. Se lo interro di meno capita di dover operare il seme per liberare i cotiledoni.

Share this post


Link to post
Share on other sites
eleonora

Infatti quelli che sono nati sono tutti così.  Per sicurezza ne ho interrati altri e spero che bagnando il seme si ammorbidisca e si liberi...ho sbagliato a mettere il seme poco in profondità e coprirlo con l'inerte. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
doctorfabio
6 hours ago, eleonora said:

...ho sbagliato a mettere il seme poco in profondità...

 

Anche io ho fatto questo errore in passato.

Sbagliando si impara 🙂

 

Fabio

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
MatteoPetrioli
19 hours ago, eleonora said:

Infatti quelli che sono nati sono tutti così.  Per sicurezza ne ho interrati altri e spero che bagnando il seme si ammorbidisca e si liberi...ho sbagliato a mettere il seme poco in profondità e coprirlo con l'inerte. 

Idem anche io ho fatto lo stesso errore quest'anno reduce dall'anno scorso che forse avevo interrato il seme troppo in profondità. 

Comunque prova a bagnare costantemente il seme ed eventualmente "operare". Io tante piante sono riuscito a liberarle senza problemi, certo se il seme è molto secco, come mi è capitato in alcuni casi, operando molto probabilmente decapiterai la pianta.

Per curiosità ho lasciato anche le piantine decapitate e stamani ho visto che lentamente stanno ributtando nuove foglioline anche se ovviamente andranno molto a rilento fino a che non avranno foglie vere.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
leo72
On 1/26/2020 at 10:42 AM, eleonora said:

Volevo comunicare che NON seminero' mai più usando la vermiculite,  probabilmente ho appoggiato il semino, ho messo un pochino di terriccio e aggiunto la vermiculite e il seme è rimasto troppo in superficie e ho quasi tutti i cotiledoni incastrati nel seme, quindi tra ieri sera e stamattina ho riseminato diversi semi con solo terriccio. 

La vermiculite va ben per trattenere umidità al terriccio ma il seme devi interrarlo un po' altrimenti avrai un alta percentuale di nascite con cotiledoni incastrati nel tegumento,le vermiculite è leggerissima ,non oppone resistenza alla fuoriuscita dell'archetto

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
eleonora

Io ho provato ad " operare" un semino e adesso ha solo il fusticino che lascio comunque in quanto ne ho seminato altri alla vecchia maniera. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
eleonora

Questi sono quelli incastrati,  poi c'è quello  decapitato da me...

20200127_111325.jpg

20200127_111344.jpg

20200127_111505.jpg

20200127_111532.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
leo72
5 minutes ago, eleonora said:

Questi sono quelli incastrati,  poi c'è quello  decapitato da me...

20200127_111325.jpg

20200127_111344.jpg

20200127_111505.jpg

20200127_111532.jpg

Non sembra una situazione irrecuperabile,sembrano incastrati ma in maniera parziale,inumidisci bene il seme e tienilo idratato costantemente,dovrebbero liberarsi da sé o al limite riuscirai a sfilare il seme e liberare i cotiledoni,anche la pianta che hai operato non mi sembra così compromessa,non riesco a vedere bene la foto ma mi pare che hai tranciato i cotiledoni ma sembra intravedersi la formazione di una prima foglia vera

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Oban
28 minutes ago, eleonora said:

Questi sono quelli incastrati,  poi c'è quello  decapitato da me...

Anche io credevo peggio, ma i semi mi sembrano secchi!

 

 

Quote

20200127_111325.jpg

Bagnalo quando puoi e lascia una goccia sopra al seme.

 

 

Quote

20200127_111344.jpg

Questo è facile ma devi idratare bene il tegumento prima di provarlo a sfilare.

 

Quote

20200127_111505.jpg

Lascia cadere una goccia all'interno del seme e poi si vede quando e se intervenire.

 

Quote

20200127_111532.jpg

Con lentezza ma dovrebbe farcela ad emettere altre foglie vere.

Share this post


Link to post
Share on other sites
eleonora

Rocoto Stolen Yellow 

Oban Surprise e un 'altro Oban Surprise 

Lazzaretto Abruzzese X Naga Myanmar 

Share this post


Link to post
Share on other sites
eleonora

Decapitati con successo,  era talmente morbido il seme che appena ho fatto un pochino di pressione si è staccato. 

Avrei però una domanda può essere che i bicchierini siano troppo distanti dalle lampade , anche se tutta la box è illuminata? Sotto ho messo 2 orribili foto di come ho provato a sistemare stamattina i bicchierini.

Normalmente appoggiati a terra e una parte l'ho messa su una grata per avvicinarli di più alla luce.

Suggerimenti? 

20200130_072835.jpg

20200130_072812.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
leo72

Se non sbaglio hai la stessa luce che ho io,la 110 w giusto? Ho misurato la distanza delle piantine dalla  luce,le più grandi stanno a circa 14-15 cm le più piccole a circa 20-22 cm,le avevo avvicinate anche  meno di 10 cm ma alcune iniziavano ad abbronzarsi un po' troppo e ho preferito distanziarle un pochino

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×