Jump to content
L0rdn40

Prima coltivazione 2019

Recommended Posts

L0rdn40

Facciamo così, riporto una breve descrizione senza nomi:

Nebulizzando *********, applicate sulla pianta un secondo strato naturale. Questo strato fa in modo che le piante ricevano le sostanze nutritive necessarie, lasciandole al tempo stesso respirare. Inoltre, i parassiti delle piante rimangono incollati su questo strato vischioso. Non potendo più salire sulle foglie, i parassiti muoiono, poiché non possono più sopravvivere. [...]

********* Contiene Azoto (N), w / w 1,914%, ferro (Fe) (chelato) w / w 0,074%

Share this post


Link to post
Share on other sites
L0rdn40

Comunque, io non mi arrendo e voglio riprovare anche con i semi. Materiale a disposizione per quest’anno:

 

- germinatoio fai da te composto da contenitore trasparente bucato e scottex posto sul decoder (testato con Carolina Reaper ha funzionato);

- vasi da 14 e 20 cm

- concime ternario povero in azoto

- spray a base di ferro e azoto

- buon terriccio 

- sole a gogo dal prossimo mese e fino ad ottobre.

 

vorrei fare una donazione all’associazione e prendere 1, massimo 2 tipologie di semi. Mi consigliate qualcosa di semplice e allo stesso tempo soddisfacente da poter provare con quest’attrezzatura base? Qualcosa ovviamente che possa nascere e fruttificare anche adesso che siamo agli sgoccioli per la semina... L’anno prossimo partiró meglio ma per qiest’anno, questo é...

Share this post


Link to post
Share on other sites
L0rdn40

Al momento la situazione semitragica é questa... 

 

 

008717EC-950B-439D-B982-9A6C1A5C37A2.jpeg

Share this post


Link to post
Share on other sites
Epsilon
1 hour ago, Lonewolf said:

La pubblicità diretta sui prodotti non è consentita solo se a pubblicarla sono i produttori o rivenditori.

 

A meno che non si mettano i nasoni finti con gli occhiali ed i baffoni 😄

Oppure a meno che non utilizzino l'accento svedese e gli appositi ammennicoli 😄

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
L0rdn40
44 minutes ago, L0rdn40 said:

Comunque, io non mi arrendo e voglio riprovare anche con i semi. Materiale a disposizione per quest’anno:

 

- germinatoio fai da te composto da contenitore trasparente bucato e scottex posto sul decoder (testato con Carolina Reaper ha funzionato);

- vasi da 14 e 20 cm

- concime ternario povero in azoto

- spray a base di ferro e azoto

- buon terriccio 

- sole a gogo dal prossimo mese e fino ad ottobre.

 

vorrei fare una donazione all’associazione e prendere 1, massimo 2 tipologie di semi. Mi consigliate qualcosa di semplice e allo stesso tempo soddisfacente da poter provare con quest’attrezzatura base? Qualcosa ovviamente che possa nascere e fruttificare anche adesso che siamo agli sgoccioli per la semina... L’anno prossimo partiró meglio ma per qiest’anno, questo é...

 

Potrebbe essere questa una che andrebbe bene per me? L’ho identificata leggendo le vostre esperienze...

 

 

D95D32F0-70F2-42DA-8F4D-DD1A6ED0DA40.jpeg

Share this post


Link to post
Share on other sites
Lonewolf
2 hours ago, L0rdn40 said:

Potrebbe essere questa una che andrebbe bene per me?

 

Il jamy è una varietà splendida, ma è anche molto tardiva (ciooè richiede tempi lunghi per la maturazione frutti); seminarla adesso significa iniziare a raccogliere a ottobre ...

Share this post


Link to post
Share on other sites
L0rdn40
5 minutes ago, Lonewolf said:

 

Il jamy è una varietà splendida, ma è anche molto tardiva (ciooè richiede tempi lunghi per la maturazione frutti); seminarla adesso significa iniziare a raccogliere a ottobre ...

 

Ok quindi diciamo che la tengo come idea di riserva perché potrebbe comunque andarmi bene.. Se avete suggerimenti ad ogni modo, vi ringrazio in anticipo!

Share this post


Link to post
Share on other sites
joefish

Potresti provare qualche buon peperoncino della specie C.Annuum tipo il lazzaretto abruzzese, uno dei tanti Jalapeno, qualche indiano tipo indian pc-1 .

Sono tutti abbastanza veloci. 

 

Se te le vieni a prendere, ho una quantità di piantine di Jalapeno Corking da sistemare :)

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
L0rdn40
5 hours ago, joefish said:

Potresti provare qualche buon peperoncino della specie C.Annuum tipo il lazzaretto abruzzese, uno dei tanti Jalapeno, qualche indiano tipo indian pc-1 .

Sono tutti abbastanza veloci. 

 

Se te le vieni a prendere, ho una quantità di piantine di Jalapeno Corking da sistemare :)

 

 

Verrei con estremo piacere e ti ringrazio della proposta, ma dipende da dove scrivi! 😅

Share this post


Link to post
Share on other sites
joefish
8 hours ago, L0rdn40 said:

ma dipende da dove scrivi!

 

 

da qui:

 

image.png.2bf7f67de2e8f2851663dda0d3782073.png

 

 

:D:lol::D:lol::D:lol::D:lol:

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
L0rdn40
4 hours ago, joefish said:

 

 

da qui:

 

image.png.2bf7f67de2e8f2851663dda0d3782073.png

 

 

:D:lol::D:lol::D:lol::D:lol:

 

 

Beh neanche più di tanto lontani... Ho degli zii di San Gennaro vesuviano, semi trovo in zona allora faccio un fischio! Grazie!

Share this post


Link to post
Share on other sites
L0rdn40

Piccolo OT: come si fa l'offerta a pepperfriends per ricevere i semi? E nel caso, per diventare soci?

Share this post


Link to post
Share on other sites
joefish

Se vai nella pagina home del forum in alto a destra c'e' un banner che ti porta a questo link:

 

http://www.pepperfriends.com/forum/announcement/6-lista-semi-puri-associazione-pepperfriends-2018/

 

li' troverai tutte le informazioni.

In breve devi mandare un messaggio privato a Stefania (segretario dell'Associazione) con la lista dei semi che vuoi

e poi fare la donazione secondo le modalità descritte nel messaggio (PayPal, bonifico bancario, ...)

  • Like 3

Share this post


Link to post
Share on other sites
L0rdn40

Grazie della risposta. Comunque ho scelto la varietà da seminare preferendo un annuum bello resistente che possa crescere anche in campo: numex big jim! Questo perché so di non avere giusta esperienza e attrezzature per curare un peperoncino per tutta la sua vita, dunque per quest’anno l’ultimo obiettivo é portare il seme a diventare una bella piantina da trapiantare in campo e far sì che la natura faccia il resto! E poi, sono troppo curioso di vedere questa varietà gigante leggermente piccante, come viene imbottita al forno semmai dovessi riuscirci! Intanto dunque, mi sono messo in contatto con l’associazione! Spero di aver puntato il peperoncino giusto, l’anno prossimo mi attrezzo con box e lampade partendo per tempo, ora che mi sto appassionando penso di poter fare le cose per bene e intanto, sperimento che non guasta mai!

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Oban

Non so, io un Capsicum chinense lo seminerei comunque e farei esperienza anche con questa specie partendo da seme, non è escluso che a fine stagione tu non riesca a fare un raccolto (a maggior ragione a Salerno).

 

Di diverso rispetto alle piante che hai scelto, ti consiglierei, uno sui tanti che puoi trovare qui, l'Aji Mochero:

 

https://www.pepperfriends.org/dbpf/aji-mochero_001.asp?param=1&

 

Il Numex Big Jim è una pianta molto compatta ma vigorosa, i frutti sono buoni, croccanti, anche crudi, ottima scelta.

Share this post


Link to post
Share on other sites
L0rdn40
7 minutes ago, Oban said:

Non so, io un Capsicum chinense lo seminerei comunque e farei esperienza anche con questa specie partendo da seme, non è escluso che a fine stagione tu non riesca a fare un raccolto (a maggior ragione a Salerno).

 

Di diverso rispetto alle piante che hai scelto, ti consiglierei, uno sui tanti che puoi trovare qui, l'Aji Mochero:

 

https://www.pepperfriends.org/dbpf/aji-mochero_001.asp?param=1&

 

Il Numex Big Jim è una pianta molto compatta ma vigorosa, i frutti sono buoni, croccanti, anche crudi, ottima scelta.

 

Grazie del consiglio, magari richiederò anche questo quando avrò riscontro dall’associazione! 

Share this post


Link to post
Share on other sites
L0rdn40

Buongiorno a tutti! Il mio Carolina Reaper ha iniziato a cacciare tantissime foglioline nuove! Che dite, sarà arrivato il momento di tagliare quelle molto bruciate così da lasciare più nutrimenti alle nuove? In questo caso, quando mi consigliate di farlo? In una giornata piovosa, col sole, di notte? Con terriccio asciutto o bagnato? Prima o dopo aver irrigato? Grazie in anticipo per chi vorrà darmi una dritta!

 

939961E4-8797-4FB7-8234-971FBEE2AE88.jpeg.f0d2ee699de5b3d49ebb05040d4c9300.jpeg

Share this post


Link to post
Share on other sites
kapto
11 minutes ago, L0rdn40 said:

In questo caso, quando mi consigliate di farlo? In una giornata piovosa, col sole, di notte? Con terriccio asciutto o bagnato? Prima o dopo aver irrigato?

Strappale e basta! 😈

Scherzo, ovviamente.

 

Non credo cambi molto. Eviterei solo sotto il sole cocente (quando la pianta è già provata) o quando piove a dirotto (per evitare l'accesso a funghi).

Magari inizia da quelle messe peggio e prevalentemente secche/bruciate.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
RocotoD
22 minutes ago, L0rdn40 said:

Che dite, sarà arrivato il momento di tagliare quelle molto bruciate così da lasciare più nutrimenti alle nuove? In questo caso, quando mi consigliate di farlo? In una giornata piovosa, col sole, di notte? Con terriccio asciutto o bagnato? Prima o dopo aver irrigato?

Io tolgo le foglie solo per una questione estetica (quindi quelle peggiori), altrimenti le lascio, sono i "polmoni" e non solo della pianta. Come quando si deve potare è bene scegliere giornate di bel tempo in modo che i tagli si asciughino. Togliere le foglie in relazione al terriccio e se aver irrigato o meno mi sembra irrilevante; il terriccio deve essere sempre umido senza eccedere.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
L0rdn40
23 minutes ago, kapto said:

Strappale e basta! 😈

Scherzo, ovviamente.

 

Un cannello a gas e mi tolgo il pensiero una volta e per sempre! 👹

Share this post


Link to post
Share on other sites
L0rdn40
13 minutes ago, RocotoD said:

Io tolgo le foglie solo per una questione estetica (quindi quelle peggiori), altrimenti le lascio, sono i "polmoni" e non solo della pianta. Come quando si deve potare è bene scegliere giornate di bel tempo in modo che i tagli si asciughino. Togliere le foglie in relazione al terriccio e se aver irrigato o meno mi sembra irrilevante; il terriccio deve essere sempre umido senza eccedere.

 

Grazie della dritta, credo inizierò da quelle più rovinate dove sono già nate altre foglioline abbastanza sviluppate

Share this post


Link to post
Share on other sites
L0rdn40

Comunque tornando a noi... Ho preso insieme ai peperoncini dei pomodori messi in pieno campo, stanno crescendo ad una velocità impressionante! Non mi aspettavo una tale differenza essendo entrambi delle solenacee, i peperoncini in vaso sembrano soffrire di più... Se ripasso dal vivaista prenderò qualche altro pepper da mettere in campo e vediamo se reagiscono ugualmente, magari l’hot lemon che pare sia più idoneo da coltivare in campo essendo molto vigoroso, alto e resistente.

Share this post


Link to post
Share on other sites
L0rdn40

Intanto ho approfittato di un po’ di pioggerella per piantare il mio solito orticello! Quest’anno 15 piante di zucchine verdi, 15 piante di melanzane lunghe, 20 piante di friggitelli, 6 piante di basilico (una qualità che diventa enorme che ho già coltivato l’anno scorso, ne misi una ventina ed abbiamo regalato pesto di basilico a chiunque) e 15 piante di fragole oltre a 6 di pomodoro nero già piantate. Ora incrociamo le dita che ci sia una bella pioggerella leggera ma persistente che possa fare il lavoro sporco della prima innaffiatura al posto mio, anche perché da domani é previsto sole per qualche giorno!

Share this post


Link to post
Share on other sites
joefish

se ti arriva quello che e' che passato qui poco fa, altro che pioggerella...

 

ovviamente ero in scooter :cray:

Share this post


Link to post
Share on other sites
L0rdn40
13 minutes ago, joefish said:

se ti arriva quello che e' che passato qui poco fa, altro che pioggerella...

 

ovviamente ero in scooter :cray:

 

😅 speriamo bene, fin ora tutto tace ed ho provveduto manualmente...

Ecco alcuni dei miei friggitelli! Io li ho sempre chiamati così (o per i conterranei “friarelli”, se venite in Campania occhio a non confonderli con i “friarielli” perché a causa di questa “i” potreste ritrovarvi con delle cime di rapa), che nome hanno tecnicamente?

 

F43E8557-1C69-4BDF-878C-293137E9F7FC.thumb.jpeg.05cf09df9060dcb9f9f2e82a9da8e70c.jpeg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×