Jump to content
Lonewolf

Lonewolf 2019, lentamente

Recommended Posts

Pr0digal_son
On 8/12/2019 at 4:59 AM, Lonewolf said:

As the season progresses, bedbugs are becoming a major problem, especially in monocultures at my mom's home ...

 

Yesterday I picked up about twenty ripe fruits, only two were completely healthy (10%)  :(

Some were completely devastated ...

 

morouga_rovinati.jpg

morouga_rovinati2.jpg

 

The seeds are recoverable (remember that they are pure, being a monoculture), but it is clear that a cultivation to "harvest"

The bugs present are not even very many; after two days without controls I have eliminated a dozen (and as many neanids, probable result of a single wrap), but probably the adults as and go from cultivations in the surroundings; I find many on the vines, although they don't seem to be interested in grapes (for now, at least).

 

Here at home is better, but good 50% of ripe fruits are damaged.

The jalapeno, cultured green, are saved.

Curiously, even the Pimenta from Neyde do not seem to be attacked,

 

Some form of protection is absolutely necessary for next year!

External protections with anti-insect nets are rather laborious; to counteract even the strong wind (anything but rare) would need a beautiful robust structure ...

I am considering the idea of cultivating only a few plants in 2-liter pots and not even reading them leave. )

 

 

 

There have been good and bad seasons for these bugs in Pennsylvania. They date back to 1998 in this state.  We have much colder winters than most of Europe so that helps kill them but unlike other garden pests, these seek refuge indoor before the cold weather comes.

 

https://www.pennlive.com/midstate/2011/08/lancaster_county_man_develops.html?outputType=amp

 

 

 

 

This is a new one that is spreading outside of the quarantined counties.

https://en.m.wikipedia.org/wiki/Spotted_lanternfly

Share this post


Link to post
Share on other sites
Lonewolf
4 minutes ago, Pr0digal_son said:

There have been good and bad seasons for these bugs in Pennsylvania. They date back to 1998 in this state

 

Also for indigenous bugs of this kind (Nezara viridula and other) we have good and bad seasons, the bad ones quite rare (2012, 2018).

So we have some chance that the problem will reduce in the future.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Lonewolf
13 minutes ago, Pr0digal_son said:

This is a new one that is spreading outside of the quarantined counties.

https://en.m.wikipedia.org/wiki/Spotted_lanternfly

 

I have no info about this one in Europe ... yet.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Lonewolf

Secondo raccolto in serra a prova di insetto ...

 

Per chi non conosce questa nostra attività, lo scopo è produrre semi puri in quantità, grazie all'assenza di impollinatori.

Coltiviamo in serra alcune decine di piante (quest'anno sono circa 70) di 30-40 diverse varietà.

 

Lo spazio in serra ci è gentilmente offerto da una azienda sementiera della bassa veronese (grazie!).

"Coltiviamo" in realtà non è il termine più adatto; in effetti portiamo le piante in vasetto diametro 10 (0,4 litri) a inizio aprile e torniamo ... per raccogliere! :)

Doveroso un ringraziamento a Stefania :wub: che mi aiuta a raccogliere (quasi 3 ore in serra stamattina, fortunatamente con temperature accettabili) e ad estrarre i semi.

 

 

Poche le novità rispetto al primo raccolto ...

 

Sono maturati i Bhut Jolokia White JW e sono effettivamente ... bianchi! :yes: (su entrambe le piante).

Un po' di fortuna non guasta, dopo due fuori tipo nelle coltivazioni mie e di Oban.

Hanno anche fiori cucullati, ma in modo molto meno evidente della pianta a casa.

 

E' maturato il primo Habanero tabaquite, un bel frutto giallo di grandi dimensioni.

Maturati anche i primi Guyana, C.baccatum; sembrano una sorta di grossi Hot lemon; varietà molto interessante, da assaggiare quanto prima.

 

L'Aji pacae si conferma pianta ultra-tardiva; la pianta è imponente (forse la più grande tra le nostre in serra), ma solo ora appaiono i primi boccioli; nessun fiore aperto.

 

I Jamy x Aji amarillo, a ben guardarli, sembrano Jamy a tutti gli effetti; nulla indica l'avvenuto incrocio (su tutte le 3 piante).

 

Come si può notare dalle foto, per certi C.annuum abbiamo frutti/semi in quantità industriali.

Ottima anche la produzione di Habanero chocolate.

Sempre scarsa la produzione di wild :( e di alcune varietà super-hot (solo pochi frutti per T.douglah, BJ mulatto ecc.)

 

raccolto1.jpg

raccolto2.jpg

raccolto3.jpg

raccolto4.jpg

raccolto5.jpg

raccolto6.jpg

 

Mi aspettano altre 2 o 3 serate in taverna ad estrarre semi con il frullatore :rolleyes:

Sperimenterò un metodo con flusso d'acqua continuo; non riuscendo a trovare un colino abbastanza grande da contenere lo scolapasta, userò un grande imbuto come raccordo tra scolapasta (che lascia passare i semi, ma non la polpa) e il colino (che trattiene i semi).

Il metodo dovrebbe velocizzare in modo significativo le operazioni :yes:

 

tuttopronto.jpg

 

 

 

 

 

  • Like 3
  • Thanks 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
Lonewolf

Wagon, una varietà di Mario Dadomo, replicata da semi 2008 ...

Diventa ogni giorno più bella, con tutti i frutti verde chiarissimo in bella vista sopra le foglie; non vedo l'ora di vedere l'effetto con tutti i frutti rossi ...

 

wagon_pianta.jpg

 

Come dite? Se abbiamo semi puri? 

 

Si, penso di si :yes:

 

wagon.jpg

 

:lol2:

 

  • Like 4

Share this post


Link to post
Share on other sites
eleonora

Grazie Claudio e Stefania.  Bisogna diffondere la cultura dell'importanza della produzione di semi puri.

Mi dispiace la scarsità dei Wild...

Un consiglio,  una tua pianta di Pimenta da Neyde è arrivata a 2 metri e 15, se metto un bacchettone aaaaalto e fermo con un cordino i rami laterali,  danneggio la pianta?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Lonewolf
5 hours ago, eleonora said:

Grazie Claudio e Stefania.  Bisogna diffondere la cultura dell'importanza della produzione di semi puri.

 

:yes: 

 

5 hours ago, eleonora said:

Mi dispiace la scarsità dei Wild...

 

Ho comunque piante anche a casa, in ottima forma ... ora inizio a piazzare sacchetti, in particolare sui C.eximium.

 

5 hours ago, eleonora said:

Un consiglio,  una tua pianta di Pimenta da Neyde è arrivata a 2 metri e 15, se metto un bacchettone aaaaalto e fermo con un cordino i rami laterali,  danneggio la pianta?

 

Non amo i supporti singoli, soprattutto se e' necessario infilarli nel terriccio, tra le radici.

Comunque puoi procedere in quel modo, non vedo rischi.

In alternativa, visto che (credo) la pianta è su un balcone, puoi usare agganci sul muro o sulla ringhiera ecc

Share this post


Link to post
Share on other sites
eleonora

Agganci di che genere ? La pianta è appoggiata alla parete del muro.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Lonewolf

Oggi pomeriggio ho raccolto 73 frutti maturi di Morouga blend dalle piante della monocoltura (tutti semi puri).

TUTTI i frutti sono pesantemente danneggiati dalle cimici, nessuno sano :(

 

Ho fatto un po' di pulizia, eliminato circa 40 insetti maledetti, ma è una battaglia persa.

Bisogna assolutamente pensare ad una soluzione ...

 

Vabbè, mi consolo con qualche foto ...

 

Balcone, da dentro e dal basso 

 

balcone1.jpg

balcone2.jpg

balcone3.jpg

balcone4.jpg

 

L'aiuola ornamentali (meglio togliere i supporti, ora)

 

aiuola.jpg

 

Dettaglio di Funky

 

funky.jpg

 

Wagon, sulle scale

 

wagon.jpg

 

C.eximium CAP 1530

 

cap1530.jpg

cap1530b.jpg

 

C.eximium CGN24332

 

cgn24332a.jpg

cgn24332b.jpg

cgn24332c.jpg

cgn24332d.jpg

 

C.flexuosum in piena fioritura

 

flexuosum.jpg

flexfiore.jpg

 

 

  • Like 6

Share this post


Link to post
Share on other sites
Lonewolf

Stasera ho completato l'estrazione semi dai frutti raccolti in serra sabato scorso.
Restano solo 6-7 varieta' con pochi frutti ciascuna, troppo pochi per usare il frullatore ...

 

Stefania ha documentato i passaggi per l'estrazione.
Per l'occasione ho scelto una varietà "facile", con pochi frutti, poco piccante e con tanti semi (Flic, C.annuum, una creazione di Mario Dadomo).
Per i super-hot servirebbe una maschera anche per il fotografo :lol:

 

I frutti ...

estrazione_semi_01.jpg

 

... pronti nel frullatore!

estrazione_semi_02.jpg

 

Una bella frullata ...
estrazione_semi_03.jpg

 

Il risultato
estrazione_semi_04.jpg

 

Il marchingegno per il passaggio successivo
estrazione_semi_05.jpg

 

Si versa acqua nel contenitore del frullatore

estrazione_semi_06.jpg

 

e si versa tutto nello scolapasta con fori adatti a far passare solo i semi (e piccoli pezzi di polpa)

estrazione_semi_07.jpg

 

Poi si fa scorrere acqua (foto mal riuscita :rolleyes: , il fotografo era colto da accessi di tosse :lol2: )

estrazione_semi_09.jpg

 

I semi di fermano nel colino sottostante
estrazione_semi_10.jpg

 

Si prosegue fino a quando non ci sono (quasi) più semi nella polpa e nelle bucce (un po' di semi vanno sicuramente persi, non si può aver tutto)
estrazione_semi_11.jpg

 

Il risultato
estrazione_semi_12.jpg

 

Si agita un po' il colino per eliminare quanta più acqua possibile.

Da notare l'abbigliamento; la maschera è d'obbligo!
estrazione_semi_13.jpg

 

Si dispongono i semi nelle griglie dell'essiccatore, coperte da una retina per impedire che cadano (ovviamente).

La retina rende anche facile poi recuperare i semi secchi, basta piegarla come un imbuto per far cadere i semi in una vaschetta.
estrazione_semi_14.jpg
estrazione_semi_15.jpg

 

Pronti per l'essiccazione, 12 ore a 35°C circa (l'ideale sarebbe 38°C, ma è difficile ottenere una temperatura esatta e costante)
estrazione_semi_16.jpg
 

Altre 8 griglie e per stasera ho finito (ma per alcune varietà con molti frutti sono necessarie più estrazioni e lavorare i super-hot, anche con la maschera, non è proprio facile ...)

 

Per frutti grandi con pochi semi il metodo consente di velocizzare l'estrazione semi, rispetto all'estrazione manuale, almeno di 10 volte :hyper: (5 minuti contro 1 ora) .

Per piccoli frutti pieni di semi, come in questo caso, il vantaggio è anche maggiore.

Una volta completata l'essiccazione, è facile eliminare le impurità (pezzetti di polpa ecc), ma sto ancora cercando il metodo migliore per quell'operazione.

 

 

NB.

Fortunatamente dispongo di una taverna facilmente arieggiabile.

Un'operazione di questo tipo in cucina non è consigliabile ... a meno che non desideriate fornire alla moglie un pretesto per il divorzio ;)

 

  • Like 6

Share this post


Link to post
Share on other sites
Rapace

Domanda:

 

La polpa rimanente dopo il procedimento è inutilizzabile ? O si puo' utilizzare per fare chessoio, una salsa o magari essiccare e fare della polvere..... ?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Lonewolf
6 hours ago, Rapace said:

Domanda:

 

La polpa rimanente dopo il procedimento è inutilizzabile ? O si puo' utilizzare per fare chessoio, una salsa o magari essiccare e fare della polvere..... ?

 

http://www.pepperfriends.com/forum/topic/16729-lonewolf-2019-lentamente/?page=10&tab=comments#comment-496745

 

A quanto scritto in quel messaggio aggiungo che ho già KG di polvere da smaltire :rolleyes:

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Lonewolf

Mercoledi sera, con l'aiuto di Stefania, ho completato l'estrazione semi per le varietà colte in serra da trattare manualmente; quando ci sono pochi frutti, non si riesce a frullarle bene.

Tutta robetta leggera: Douglah, Morouga SerPepper e simili.

 

Qualche foto 

 

Habanero black (molto interessante)

 

habanero_black.jpg

 

Habanero Brown Large

 

habanero_brown_large.jpg

 

Morouga Blend SerPepper

 

morouga_blend_serpepper.jpg

 

Bene, per due settimane con i semi siamo a posto :)

 

O no? :huh:

 

Stasera ho raccolto 1 kg di Morouga Blend nella monocoltura ... e nel giro di due giorni ce ne saranno altrettanti :lol2: 

(nessun frutto esente da punture di cimice, ma a quello ormai sono rassegnato)

 

La produzione semi non si ferma mai :)

 

 

 

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Lonewolf

I Tubocapsicum anomalum ormai hanno superato 2 metri di diametro e sono in piena fioritura.

Speriamo alleghi qualche frutto ...

 

tubocapsicum1.jpg

tubocapsicum2.jpg

 

Certo di Capsicum hanno ben poco, mi sfugge per quale motivo in passato siano stati considerati "parenti stretti".

Ci sono specie di altri generi ben più simili ai Capsicum, per esempio le Aureliane.

 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Vincer

Ciao....beh...il fiore dell'ultima foto sembra allegato....

 

Ciao

Vincenzo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×