Jump to content
MatteoPetrioli

Matteo2019 - Prima semina, primo vero anno

Recommended Posts

lautodidatta
16 minutes ago, MatteoPetrioli said:

Per quello che costa secondo me nel dubbio meglio buttarlo via piuttosto che sterilizzarlo in forno  :D

 

Sono della tua stessa idea.

 

P.

Share this post


Link to post
Share on other sites
joefish

Io sterilizzo sempre  i cubetti di rockwool che ho tagliato a misura per la porta minuteria.

 

Un quarto d'ora in forno a 180-200 gradi e sto tranquillo.

 

Concordo sul buttare quelli usati anziché sterilizzarli. 

 

Ah, operazione che faccio quando sono a casa da solo per evitare questioni matrimoniali :D

 

 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
MatteoPetrioli

Dopo 7 giorni esatti dalla posa su lana di raccia sono germogliati anche 2 semi di Rocoto de seda che ho subito interrato. In generale sono quasi germinati tutti i semi che avevo messo a dimora (4 per ogni varietà eccetto gli Annum). Gli unici che vedo più in difficoltà sono i semi di Jamy probabilmente, considerazione che avevo già fatto precedentemente, sono in una cella del portaminuteria più freddo.

 

Attualmente sono nate 16 piantine e ho altri 12 bicchierini con seme interrato (a breve censisco tutte le varietà).

 

2072976048_Schermata2019-01-21alle12_32_11.png.f49852a817b1d0f841f2e4bd6300a0ec.png1620615107_Schermata2019-01-21alle12_31_56.png.bec70ab3d44fedd78717067996b8a38b.png

 

Per quanto riguarda la Temperatura della Lightbox ho una minimi di 20.5  e una massima di 26 (mediamente la temperatura sta intorno ai 25). Stanotte però mi sono scordato di rialzare il tappo della samla e stamani il termometro segnava come massima 29.5. Ho fatto un controllo e le piantine non sembravano aver subito danni.

 

Mi consigliate di tenere la temperatura media intorno ai 25 o abbassarla ulteriormente?

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Lucapsico
1 hour ago, MatteoPetrioli said:

Dopo 7 giorni esatti dalla posa su lana di raccia sono germogliati anche 2 semi di Rocoto de seda che ho subito interrato. In generale sono quasi germinati tutti i semi che avevo messo a dimora (4 per ogni varietà eccetto gli Annum). Gli unici che vedo più in difficoltà sono i semi di Jamy probabilmente, considerazione che avevo già fatto precedentemente, sono in una cella del portaminuteria più freddo.

 

Attualmente sono nate 16 piantine e ho altri 12 bicchierini con seme interrato (a breve censisco tutte le varietà).

 

2072976048_Schermata2019-01-21alle12_32_11.png.f49852a817b1d0f841f2e4bd6300a0ec.png1620615107_Schermata2019-01-21alle12_31_56.png.bec70ab3d44fedd78717067996b8a38b.png

 

Per quanto riguarda la Temperatura della Lightbox ho una minimi di 20.5  e una massima di 26 (mediamente la temperatura sta intorno ai 25). Stanotte però mi sono scordato di rialzare il tappo della samla e stamani il termometro segnava come massima 29.5. Ho fatto un controllo e le piantine non sembravano aver subito danni.

 

Mi consigliate di tenere la temperatura media intorno ai 25 o abbassarla ulteriormente?

 

Secondo me va benissimo. Anche se la minima arriva a 18/19°C (purché per lassi di tempo limitati) le piante apprezzano. Stesso discorso per la massima a 28°C. Se riesci a stare sui 25 di media è perfetto. Tieni d'occhio anche l'umidità. Personalmente non la faccio stare mai sotto il 60/70%.

Share this post


Link to post
Share on other sites
MatteoPetrioli
6 minutes ago, Lucapsico said:

Secondo me va benissimo. Anche se la minima arriva a 18/19°C (purché per lassi di tempo limitati) le piante apprezzano. Stesso discorso per la massima a 28°C. Se riesci a stare sui 25 di media è perfetto. Tieni d'occhio anche l'umidità. Personalmente non la faccio stare mai sotto il 60/70%.

ah ok ok mi hai rassicurato pensavo di aver combinato un danno :D 

 

Per l'umidità pra devo portare dentro il termometro perchè rileva solo l'umidità esterna e il sondino rileva solo la temperatura interna. CXomunque esetrnamente avevo un 50% di umidità quindi probabile all'interno fosse anche sopra i 70 (il thermawrap aveva tutta la condensa).

Share this post


Link to post
Share on other sites
MatteoPetrioli

Domandina dovuta dall'ansia, secondo voi stanno filando?

 

813910537_Schermata2019-01-23alle20_41_30.png.6fe4055fc4b7fc77d080a3d6bdce8140.png913177359_Schermata2019-01-23alle20_41_09.png.cc26ae5a4a4b7041d85760e79bef5ddc.png

Share this post


Link to post
Share on other sites
joefish

Direi di no!

 

Keep calm :D

 

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
sangrya

complimenti Matteo ottima partenza , devo dire che hai scelto alcuni super hot , veramente hot , io ho provato il black panther red ma ne basta un pizzico in un piatto di pasta per rendere il tutto bello piccante e per questo quest'anno ho deciso di piantare peperoncini più leggeri

Share this post


Link to post
Share on other sites
chocolatorang
13 hours ago, MatteoPetrioli said:

Domandina dovuta dall'ansia, secondo voi stanno filando?

 

Secondo me no e lo dimostra anche il colore del fusto, quando è di un bel viola vuol dire che la pianta è in salute e riceve la giusta quantità di luce.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
MatteoPetrioli
11 hours ago, joefish said:

Direi di no!

 

Keep calm :D

 

 Ok ok menomale :D un dubbio me lo sono tolto...

Ora ne ho un'altro: ho notato un complessivo rallentamento della comparsa degli archetti nei bicchierini. In particolare ho interrato una decina di semi il 17 Dicembre e ancora non è spuntato niente a distanza di 7 giorni (solitamente l'archetto mi usciva in 3-4 giorni). Secondo voi è il caso di controllare nel terriccio lo stato dei semi? Mi suona strano che di tutti i semi interrati quel giorno non sia spuntato niente e quindi mi viene il sospetto di aver sbagliato qualcosa, magari li ho interrati troppo in profondità...

 

2 hours ago, sangrya said:

complimenti Matteo ottima partenza , devo dire che hai scelto alcuni super hot , veramente hot , io ho provato il black panther red ma ne basta un pizzico in un piatto di pasta per rendere il tutto bello piccante e per questo quest'anno ho deciso di piantare peperoncini più leggeri

 Eh si mi piacciono molto l'estetica delle piante dei superhot, anche se i frutti sono più che impegnativi per me :D Però mi sono accorto che vanno a ruba tra colleghi e amici per l'olio piccante.

 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Epsilon
29 minutes ago, MatteoPetrioli said:

Però mi sono accorto che vanno a ruba tra colleghi e amici per l'olio piccante

 

Una volta ben seccati, spero 😉

Share this post


Link to post
Share on other sites
MatteoPetrioli
17 minutes ago, Epsilon said:

Una volta ben seccati, spero 😉

Si si ovvio

Share this post


Link to post
Share on other sites
DaMNeD
13 hours ago, MatteoPetrioli said:

In particolare ho interrato una decina di semi il 17 Dicembre

è piu di un mese che sono interrati?

Share this post


Link to post
Share on other sites
MatteoPetrioli
9 hours ago, DaMNeD said:

è piu di un mese che sono interrati?

macchè scusami 17 Gennaio ho sbagliato mese :D 

 

Il problema è che avevo spostato la lightbox in mansarda e li ho temperature interne troppo basse 16-22 gradi. Stanotte Ho riportato la lightbox nel bagno con temperatura media interna 26-27 e stamani ho trovato 2 archetti. Spero a questo punto riparta la germinazione per tutti i semi, vi tengo aggiornati.

Share this post


Link to post
Share on other sites
eleonora

Ciao,  anche io vorrei tentare di isolare alcuni semi, tra quelli dell' associazione e quelli che mi ha mandato Daniele , premetto che dovrò vedere come si sviluppa sia la germinazione che la nascita della pianta,  però anche se non dovessi riuscire subito, ritengo che sia un ottimo obbiettivo.  Anche perché come si dice: sbagliando si impara.  E quest'anno mi sono buttata a fare cose che non ho mai tentato prima. Quindi , perché no? Seguirò con attenzione il tuo lavoro. Davvero buona coltivazione. 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
MatteoPetrioli
9 minutes ago, eleonora said:

Ciao,  anche io vorrei tentare di isolare alcuni semi, tra quelli dell' associazione e quelli che mi ha mandato Daniele , premetto che dovrò vedere come si sviluppa sia la germinazione che la nascita della pianta,  però anche se non dovessi riuscire subito, ritengo che sia un ottimo obbiettivo.  Anche perché come si dice: sbagliando si impara.  E quest'anno mi sono buttata a fare cose che non ho mai tentato prima. Quindi , perché no? Seguirò con attenzione il tuo lavoro. Davvero buona coltivazione. 

Grazie mille, spero prima di tutto di riuscire a far fruttificare almeno una pianta per specie e poi provare gli isolamenti. Sicuro sull'argomento isolamenti posterò tanto perchè ho formazione zero sull'argomento :D 

Share this post


Link to post
Share on other sites
eleonora
1 minute ago, MatteoPetrioli said:

Grazie mille, spero prima di tutto di riuscire a far fruttificare almeno una pianta per specie e poi provare gli isolamenti. Sicuro sull'argomento isolamenti posterò tanto perchè ho formazione zero sull'argomento :D 

Guarda io invece sono un esperta di prima categoria,  quello che voglio dire è che per la prima volta ho deciso di fare le cose in maniera seria, è questo forum che mi sta invogliando, perché non  mi hanno ancora sbattuto via a causa delle mie idiotissime domande, anzi mi incoraggiano a provare. A proposito di domande sceme,  io ho cercato la lana di roccia,  risultato solo fogli enormi e spessi il doppio dei quadratini del portaminuterie,  tu dove l'hai trovata?

Share this post


Link to post
Share on other sites
MatteoPetrioli
1 hour ago, eleonora said:

Guarda io invece sono un esperta di prima categoria,  quello che voglio dire è che per la prima volta ho deciso di fare le cose in maniera seria, è questo forum che mi sta invogliando, perché non  mi hanno ancora sbattuto via a causa delle mie idiotissime domande, anzi mi incoraggiano a provare. A proposito di domande sceme,  io ho cercato la lana di roccia,  risultato solo fogli enormi e spessi il doppio dei quadratini del portaminuterie,  tu dove l'hai trovata?

Si la lana di roccia viene venduta in fogli molto grandi. Io ho comprato quella e poi l'ho tagliata. Per lo spessore non ti preoccupare perechè tanto quando è intrisa d'acqua dimezza lo spessore 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Oban
2 hours ago, eleonora said:

Guarda io invece sono un esperta di prima categoria,  quello che voglio dire è che per la prima volta ho deciso di fare le cose in maniera seria, è questo forum che mi sta invogliando, perché non  mi hanno ancora sbattuto via a causa delle mie idiotissime domande, anzi mi incoraggiano a provare. A proposito di domande sceme,  io ho cercato la lana di roccia,  risultato solo fogli enormi e spessi il doppio dei quadratini del portaminuterie,  tu dove l'hai trovata?

 

35 minutes ago, MatteoPetrioli said:

Si la lana di roccia viene venduta in fogli molto grandi. Io ho comprato quella e poi l'ho tagliata. Per lo spessore non ti preoccupare perechè tanto quando è intrisa d'acqua dimezza lo spessore 

Se non vi va di prendere quella nei vari brico, impiegata nell'edilizia (spesso sono i fogli sono sporchi e andrebbero disinfettati), la trovate nei grow shop oppure online a prezzi piuttosto alti.

Altrimenti, un buon motivo per andare la domenica all'Ikea🤣 è questo, sono a sezione rotonda ma dovrebbero adattarsi a qualsiasi portaminuteria, tagliandoli:

https://www.ikea.com/it/it/catalog/products/40317648/

 

2 hours ago, eleonora said:

Ciao,  anche io vorrei tentare di isolare alcuni semi, tra quelli dell' associazione e quelli che mi ha mandato Daniele , premetto che dovrò vedere come si sviluppa sia la germinazione che la nascita della pianta,  però anche se non dovessi riuscire subito, ritengo che sia un ottimo obbiettivo.  Anche perché come si dice: sbagliando si impara.  E quest'anno mi sono buttata a fare cose che non ho mai tentato prima. Quindi , perché no? Seguirò con attenzione il tuo lavoro. Davvero buona coltivazione. 

 

2 hours ago, MatteoPetrioli said:

Grazie mille, spero prima di tutto di riuscire a far fruttificare almeno una pianta per specie e poi provare gli isolamenti. Sicuro sull'argomento isolamenti posterò tanto perchè ho formazione zero sull'argomento :D 

 Un passo la volta, ad ogni modo isolare i fiori è sicuramente impegnativo, ma non è difficile, basta non desistere alle prime difficoltà.

Si possono produrre semi in purezza anche mettendo piante difficilmente incrociabili, o meglio non compatibili, con le specie che si coltivano: è il caso del Rocoto de Seda di Matteo, essendo l'unico C.pubescens da lui coltivato, tutti i frutti ottenuti deriveranno da autoimpollinazione se nelle vicinanze non ci sono piante compatibili con il suo Rocoto.

 

http://www.pepperfriends.com/forum/topic/16706-matteo2019-prima-semina-primo-vero-anno/?tab=comments#comment-488042

http://www.pepperfriends.com/forum/topic/16706-matteo2019-prima-semina-primo-vero-anno/?page=2&tab=comments#comment-488348

 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Epsilon
3 hours ago, eleonora said:

io ho cercato la lana di roccia,  risultato solo fogli enormi e spessi il doppio dei quadratini del portaminuterie

 

Io posso darti due consigli, non so quanto utili:

- la prima volta che capiti in un brico, cerca una lastra rovinata di lana di roccia; generalmente ne si trovano. Dici al commesso che te ne serve solo poca e gli chiedi se te ne può dare un piccolo pezzo della lastra rovinata che tanto è da buttare;

- te ne stropicci della lana di roccia ed usi lo Scottex che va benissimo lo stesso; pensa che io per comodità uso la carta igienica che è più ergonomica per le mie scatoline; quest'anno avrò messo giù una trentina di semi e forse solo uno o due non sono germogliati.

Share this post


Link to post
Share on other sites
DaMNeD
23 hours ago, Oban said:

Altrimenti, un buon motivo per andare la domenica all'Ikea🤣 è questo, sono a sezione rotonda ma dovrebbero adattarsi a qualsiasi portaminuteria, tagliandoli:

https://www.ikea.com/it/it/catalog/products/40317648/

 

io le avevo presi i cilindretti Vaxer dall'Ikea qualche settimana fa ma dopo averli aperti e trovato dentro alcuni  moscerini di qualche millimetro

morti ho preferito buttare tutto e usare della carta scottex

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
eleonora

Ho ancora un pochino di tempo,  ma credo che alla fine resterò sul vecchio, caro Scottex. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
sangrya

Io andrò ancora con i dischetti di cotone 

Share this post


Link to post
Share on other sites
MatteoPetrioli

Inizio con l'aggiornamento con un evento nefasto relativo alla coltivazione 2018. Avevo provato uno svernamento freddo di circa 7-8 piante in una serra. Le piante sono morte già 2-3 settimane fa (ho avuto per quasi 10 giorni temperature sotto zero con picchi che sono arrivati a -7). Oltre ad aver fallito lo svernamento, l'altro giorno vado in terrazza e trovo la serra in queste condizioni:

1130608755_Schermata2019-01-28alle10_36_49.png.a7b8b4acbb8b621915aba69d6fbe7594.png

 

Telo completamente da buttare , l'unica cosa recuperabile è la struttura che levato in qualche punto è abbastanza intatta.  Probabilmente userò la struttura per posizionare le nuove piante nei primi giorni dell'outdoor copredo il tutto di TNT per evitare che la prima esposizione alla luce solare causi bruciature alle foglie.

 

Torniamo adesso alla coltivazione 2019. Le piantine mi sembrano abbastanza in salute es tanno crescendo. Per alcune varietà (levato gli annum che non ho ancora seminato) ho anche piantine quadruple. Uniche varietà che mi hanno creato problemi sono 7 Pod (4 semi germinati, ma solo una pianta) e Habanero White (3 semi germinati, 0 piante). In particolare sia i semi di 7 Pod, sia quelli di Habanero sono stati interrati lo stesso giorno e le radichette dei semi mi sembravano belle sviluppate e in salute. Dei semi interrati quel giorno NON è nato niente, men tre tutti gli altri semi che avevo interrato precedentemente avevano generato una piantina in comune. Unica differenza che ho dovuto tenere, per motivi logistici, la Lightbox 3 giorni in mansarda con minime di 16 ° e massime di 20°. E' possibile che la radichetta sia marcita a causa dell'umidità del terreno con temperature più fredde rispetto ai 26-28° che raggiunge la lightbox nel bagno? Ho provato a scavare con delicatezza con uno stuzzicadenti e ho trovato il seme senza più la radichetta. 😪Ho comunque rimesso nella germbox i restanti 3 semi di 7 Pod e Habanero White.

 

Adesso un po' di foto delle piante (sono riuscito finalmente anche a costruire dei ripieni in polistirolo per poggiare le piante che erano in equilibrio precario).

155756889_Schermata2019-01-28alle10_37_01.png.69b8ced8855f146a16d0464e415395b6.png
364910115_Schermata2019-01-28alle10_37_12.png.f57595384cf0e98c856cbc88dba3c471.png902797659_Schermata2019-01-28alle10_37_22.png.8e1f8347b9c3220e5cdc602fe5609b20.png

 

Adesso volevo avere le vostre opinioni riguardo queste piante che presentano delle malformazioni. Più che altro vorrei capire se sono solo malformazioni genetiche, malformazioni dovute alla difficoltà di uscita dal seme oppure potrebbero essere dovute a delle virosi e quindi preferirei immediatamente killare la piantina:

Rocoto
910013210_Schermata2019-01-28alle10_37_54.png.1f3d280adb8db4801e8a131edab85000.png

 

Jaguar

1704128631_Schermata2019-01-28alle10_37_41.png.f67a16455fbf75944035a39096e19527.png529375615_Schermata2019-01-28alle10_37_31.png.ba98caab3934fdfdaa2b62438a861a6b.png

 

 


 

 

 

  • Sad 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Oban
5 hours ago, MatteoPetrioli said:

Dei semi interrati quel giorno NON è nato niente, men tre tutti gli altri semi che avevo interrato precedentemente avevano generato una piantina in comune. Unica differenza che ho dovuto tenere, per motivi logistici, la Lightbox 3 giorni in mansarda con minime di 16 ° e massime di 20°. E' possibile che la radichetta sia marcita a causa dell'umidità del terreno con temperature più fredde rispetto ai 26-28° che raggiunge la lightbox nel bagno? Ho provato a scavare con delicatezza con uno stuzzicadenti e ho trovato il seme senza più la radichetta. 😪

Certo che può succedere, non è molto frequente ma le radichette possono interrompere il proprio sviluppo e bloccarsi, nei giorni successivi marciscono.

 

La pianta con i cotiledoni fusi è una situazione abbastanza normale, se noti che la plantula ha difficoltà ad emettere le prime foglie vere, puoi intervenire dovidendoli.

 

Il primo Jaguar già mi sembra più malmesso ma non per forza è malata, il secondo non mi sembra sia compromesso, tra le due terrei la seconda chiaramente.

 

Cerca di non inzuppare così tanto il terriccio, in questa fase.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×