Jump to content
Sign in to follow this  
RocotoD

Selezione dei semi

Recommended Posts

RocotoD

Giunti ormai al periodo di raccolta e scambio dei semi è importante considerare la loro selezione per una futura semina con buona riuscita (vitalità a parte).

 100_2227.thumb.png.5e42b8014966414b03be892fa2b96e45.png

Nella foto alcuni esempi: i due semi a sx presentano una macchia scura nel centro cioè l'embrione o futura piantina non in buono stato. Il seme di dx invece è un seme sano infatti se si osserva in controluce si nota l'embrione ben sviluppato di colore chiaro.

Quindi per una corretta selezione i due a sx vanno scartati e scelto il seme di dx, e comunque il più grande.

Altra tipologia di semi da eliminare sono quelli molto sottili che pur presentandosi di colore chiaro hanno un embrione molto poco sviluppato o quasi del tutto assente. Osservandoli controluce si nota a volte anche un embrione abbastanza piccolo rispetto al normale con una colorazione leggermente più scura di uno sano.

Queste le considerazioni che faccio per la scelta dei semi da far germinare. Nel caso di semi con tegumento scuro ad esempio i pubescens mi limito a valutare lo spessore e la grandezza in quanto non risulta possibile una valutazione controluce.

  • Like 5

Share this post


Link to post
Share on other sites
Lonewolf

Ottima analisi!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Stefania

In alcune varietà  i semi sono per la maggior parte con il puntino nero. 

Per esempio l'Habanero White Giant; tuttavia germinano lo stesso.

Share this post


Link to post
Share on other sites
RocotoD
29 minutes ago, Stefania said:

In alcune varietà  i semi sono per la maggior parte con il puntino nero.

Strano, il colore nero dell'embrione non dà una buona notizia.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Oban

Interessante, potresti anche fare un test di galleggiamento delle diverse tipologie di semi.

Immergi i semi in acqua e vedi quali galleggiano, quelli più pesanti dovrebbero affondare e gli altri galleggiare.

Si può fare una selezione grossolana, scartando quelli che non affondano.

 

Detto ciò seminerei tutti e tre e interrerei il primo che germina e fare un po' di selezione...naturale.😀

Share this post


Link to post
Share on other sites
Lonewolf

Ci sono varietà che spesso producono semi "scarsi", almeno in apparenza.

Cito anche il Pimenta da Neyde che spesso produce semi molto sottili, ma vitali.

 

Certo sarebbero preferibili sempre semi "perfetti", ma a volte bisogna prendere quello che c'è ...

Share this post


Link to post
Share on other sites
RocotoD
16 hours ago, Oban said:

Immergi i semi in acqua e vedi quali galleggiano, quelli più pesanti dovrebbero affondare e gli altri galleggiare.

La prova del galleggiamento, seppur non abbia provato, non penso sia molto efficace in quanto i semi essendo piccoli hanno poca differenza di peso tra uno sottile ed uno ottimale "più pieno" e quindi trascurabile. Comunque vorrei effettuare una prova.

Share this post


Link to post
Share on other sites
joefish

Il peso del singolo seme non c'entra. :acute:

Quello che conta e' la densita'. 

O grandi o piccoli se la densita' e' maggiore dell'acqua vanno a fondo senza battere ciglio.

 

La prova di galleggiamento serve proprio a vedere differenze di densita' e quindi eventuali problemi di sorta 

nell'interno del seme stesso

Share this post


Link to post
Share on other sites
Epsilon
4 hours ago, joefish said:

Il peso del singolo seme non c'entra. :acute:

Quello che conta e' la densita'. 

O grandi o piccoli se la densita' e' maggiore dell'acqua vanno a fondo senza battere ciglio.

 

Ed eccoci fatti un baffo impomatato della tensione superficiale dell'acqua che, per corpi così minuti e nrelativamente piatti, è invece molto rilevante :acute:😉

Share this post


Link to post
Share on other sites
joefish

nessun baffo impomatato e non.

La tensione superficiale ha senso se li appoggi, una volta rotta o vanno giu' o galleggiano per la densita' diversa

rispetto all'acqua.

 

Non esiste che un seme immerso esca fuori dalla superficie (perche' tu di quello stai parlando)

del liquido a meno di non considerare sostanze iperidrofobiche.

 

Un ago lo puoi mettere sulla superficie dell'acqua, ma basta che si rompa la superficie e va giu' come deve.

Cosi' come i semi, li puoi anche spargere sull'acqua e trovarteli tutti sulla superficie, ma basta agitare e avrai quelli

che galleggiano e quelli che affondano. Non avrebbe senso fare la prova mettendoli delicatamente sulla superficie.

Share this post


Link to post
Share on other sites
RocotoD

Infatti la tensione superficiale entra in gioco per corpi molto piccoli ma ciò non ha senso in quanto galleggerebbero entrambi (semi sottili e semi spessi). Quindi la prova va eseguita a semi annegati e senza attendere che si imbibiscano d'acqua altrimenti sarebbero entrambi sul fondo.

La cosa mi ha incuriosito e quindi ho fatto la prova:

751298044_Selezionesemi.thumb.JPG.bf3024fa9d275a030d19ad470293815a.JPG

 

A sx il seme da eliminare e a dx quello buono, ma tutti e due sono a galla. Quello buono dopo diversi minuti di ammollo e diversi colpi per cercare di affondarlo galleggia ancora.

In conclusione posso dire che per semi non troppo pieni ma comunque buoni per germinare questo metodo non è efficace in quanto essendo molto piccoli la densità non è molto rilevante in quanto materia organica (se fosse stato un metallo sarebbe affondato per quelle dimensioni).

 

Altra prova che si potrebbe effettuare è con semi più grandi e massivi ma considerando che all'interno contengono sempre una quantità infinitesima di aria questa farà si che anche questi galleggino.

Trovo molto più valido il metodo visivo. Questo è la mia analisi.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Epsilon
1 hour ago, joefish said:

Non esiste che un seme immerso esca fuori dalla superficie (perche' tu di quello stai parlando)

 

Veramente non stavo parlando di quello 😊

Il senso era che non basta farli cadere in acqua ma bisogna ben spingerli dentro altrimenti la tensione superficiale può essere la vera e propria discriminante tra un seme che galleggia ed uno che va a fondo :pardon:

Share this post


Link to post
Share on other sites
RocotoD

A completamento di quanto citato ad inizio post ecco l'esempio di un buon seme candidato alla semina: osservandolo controluce è infatti ben visibile l'embrione all'interno del tegumento.

1227426003_Semecontroluce.thumb.JPG.a9a1d4321cf90daa74f76478235dbfbd.JPG

 

Saluti!

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Lonewolf

Quest'ultima immagine vale più di tante spiegazioni!

:clapping:

 

  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
RocotoD
6 hours ago, joefish said:

Bella la foto!

Posso prenderla per postarla sulla pagina Instagram dell'Associazione?

https://www.instagram.com/pepperfriendsassociazioneforum/

 

Magari se mi dai l'originale e' meglio.

Certo joefish, nessun problema. Allego foto originale:

100_2255.JPG.c3c58c692c3efc92c2dc0fba6140dcab.JPG

 

Saluti!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Lonewolf
3 hours ago, RocotoD said:

Allego foto originale:

 

Il forum ridimensiona sempre le foto a 1200x900 max.

Se l'originale e' piu' grande, inviala a me via email (ti giro email in MP) o anche direttamente a Joefish (se ti invia la sua email in privato)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×