Jump to content
Sign in to follow this  
Epsilon

Pazza idea (pianticine tranquille)

Recommended Posts

Epsilon

Ad inizio maggio ho fatto germogliare un Chupetiño e l'ho posto nel bicchierino da 200cc.

Poi, per mancanza di spazio ed altre ragioni, l'ho lasciato lì così.

Ora, dopo circa tre mesi, è lì buono buono nel suo bicchierino, alto una decina di cm e con un bel fusticino.

Mi è venuta quindi un'idea malsana.

Vorrei provare a far germogliare agli inizi di settembre le piantine che mi interessano per il 2019, facendole poi crescere sul balcone nei bicchierini in modo che si crei una situazione "stabilizzata" entro novembre quando le riporterei in casa.

A questo punto le terrei "buone buone" nei bicchierini, senza alcuna lightbox fino ad Aprile; non dovrei avere filamenti perché il fusticino dovrebbe essere ormai di una certa consistenza così come anche le foglie (piccole ma non minuscole).

Vorrei creare, insomma, delle piantine che "tirano a campare" senza che occupino spazio e senza aver bisogno di una lightbox fino a quando non è ora di metterle fuori (o magari facendole "ripartire" un po' prima).

Tanto ho visto che anche la piantina più scrausa del mondo, se non è morta, poi con la buona stagione riparte alla grande.

Qualcuno ha mai provato qualcosa del genere?

Sono semplicemente folle?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Lonewolf
52 minutes ago, Epsilon said:

Sono semplicemente folle?

 

Un po' ...

Non vedo reali vantaggi rispetto ad una semina a inizio 2019, solo tante problematiche in più ...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Epsilon

Vuol dire non dover avere una lightbox in giro per casa e piantine che devi per forza inondare di luce (altrimenti filano) e crescono, crescono, cresconoooooo...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Lonewolf

Vuol dire anche avere per casa piantine che (un po') filano comunque, stentano, ogni tanto si riempiono di afidi o sciaridi (difficile "sterilizzarle" prima di portarle in casa) e magari si portano anche qualche patologia ereditata dalle piante adulte dell'anno precedente.

Comunque, seguiamo con interesse l'esperimento ;)

 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
kapto

Il primo anno, seminai ad ottobre.

 

Secondo me, il rischio è nel far affrontare a delle giovani piante: Autunno e Primavera, non tanto l'Inverno.

In autunno ci sono le condizioni ideali per molti parassiti e per molte patologie, che poi svernano tranquillamente sulle giovanissime piantine.

E' probabile che, ai primi cenni di primavera, dovrai già combattere con infestazioni di parassiti e funghi (forse anche prima se le tieni in casa), su piante non ancora irrobustite.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Epsilon

Problemi di funghi non penso di averne mai avuti.

Per i parassiti, magari potrei per la fase "esterna" tenere le piantine all'interno di una rete.

Share this post


Link to post
Share on other sites
kapto

Beh.. se non hai mai avuto problemi di funghi (peronospora, oidio, ecc), hai buone possibilità.

A questo punto ti resta solo il problema parassiti.

 

Mi sembra comunque difficile evitare filature, se le tieni a temperature adatte alla crescita.

Se lasci una giovane pianta a svernare fuori, quando arriva il freddo, si ferma, fino a quando le temperature non sono ideali per riprendere la  crescita.

 

Secondo me, se la pianta si trova a temperature accettabili, cercherà di svilupparsi ma, non trovando luce sufficiente, filerà inevitabilmente.

Share this post


Link to post
Share on other sites
ZarZ

Ho fatto questo esperimento lo scorso anno: ho seminato verso metà agosto e lasciato le piantine nei bicchieri di plastica. Quando le temperature si sono abbassate le ho portate in un appartamento in cui non vive nessuno (quindi non riscaldato) e messe vicino ad una finestra. Molte non hanno superato l'inverno, ma quelle che sono sopravvissute (2 pimenta da neyde e 2 goat's weed) mi hanno dato tantissimi frutti e godono ancora di ottima salute.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Dario75

scusate se posto adesso.

Si potrebbe provare a coprire con un tele di Tessuto non Tessuto, lasciandole fuori?

Comunque, se hai fatto germogliare ad Agosto, adesso dovresti avere delle piante robuste, che potrebbero superare l' inverno...., giusto!?

😅 buona serata.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Lonewolf

Il punto critico è la temperatura minima. 

Con o senza tnt, in serretta o con altri accorgimenti, se si riesce a garantire che non scenda mai sottozero, le piante sopravvivono.

Una sola volta sottozero e non c'è scampo per tutte le specie coltivate.

Qualche wild resiste un po' meglio, con l'eccezione del C.flexuosum che resiste facilmente.

Share this post


Link to post
Share on other sites
RocotoD

Per esperienza vissuta qualche anno fà, come avevo scritto in un post, svernai le piante (annuum e chinense) in una piccola serra chiusa frontalmente da 2 sportelli, su i 2 lati dx e sx e superiormente tutti con pannelli di PET trasparente sp. 0,7 mm; posteriormente era addossata al muretto di confine esposto a sud.

Bene, una mattina alle ore 8 la temperatura esterna era di -1°C mentre quella interna di 7°C (ovviamente la giornata precedente era stata soleggiata ed il muro aveva assorbito calore cedendolo poi gradualmente di sera). Altro dettaglio importante è quello di chiudere bene evitando spifferi dannosissimi a temperature specialmente negative, infatti sui lati posteriori verso il muro misi delle guarnizioni morbide per compensare e quindi chiudere gli spazi aperti evitando l'entrata di aria troppo fredda.

Comunque per temperature più al di sotto (tipo -6°C) non ho provato a svernare in quanto è più rischioso; l'anno scorso nella nevicata di fine febbraio si era arrivati a -6°C ma le piante le avevo salvate portandole preventivamente in magazzino (non avendo finestre le ho tenute dentro solo nei giorni più freddi).

Quindi okkio alle previsioni meteo! ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Epsilon
17 hours ago, Dario75 said:

se hai fatto germogliare ad Agosto

 

Magari... ora che ci ho pensato e messo in ballo tutto, penso sia stato già ottobre.

A breve (leggasi periodo natalizio) aggiorno.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Epsilon
4 hours ago, Lonewolf said:

Una sola volta sottozero e non c'è scampo per tutte le specie coltivate.

 

La serretta stamattina quando l'ho accesa segnava -1°.

Messi dentro il "serbatoio caldo" e le piantine, la temperatura all'interno dei bicchierini si è stabilizzata nel giro di mezz'ora intorno ai 16° ma mi aspetto stasera di trovarla intorno ai 13°.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×