Jump to content
Sign in to follow this  
Epsilon

Microirrigazione in vaso

Recommended Posts

Epsilon

Apro un nuovo topic visto che quelli già aperti sull'argomento risalgono alle guerre puniche :)

Come già accennato ad alcuni, ho fatto alcuni esperimenti per irrigare automaticamente i vasi che però si sono arenati a seguito di problemi tecnici e pratici.

Riassumendo in 2 parole, ho provato ad irrigare una pianta utilizzando una corda di cotone da 4 mm ricoperta di plastica (per evitare evaporazioni) e prendendo l'acqua da una scatola di plastica. In realtà il metodo funziona abbastanza ma si scontra con questioni di economicità e praticità.

Ho pensato di impiegare lo stesso metodo ma sostituendo serbatoi d'acqua con un sistema che prenda l'alimentazione dal rubinetto e tenga costante il livello di una luuuuuuunga vaschetta contenente poca acqua (un po' come per i distributori di acqua per gli animali) ma anche in questo caso, realizzare un sistema che tenga l'altezza dell'acqua costante non è così semplice ed immediato e richiede comunque un riduttore di pressione.

Fatti due conti, visto che i sistemi di microirrigazione automatici costano sempre meno (o meglio non li fanno pagare più a peso d'oro) penserei di virare su quelli.

Mi pongo già però qualche domanda:

- i gocciolatori riescono a distribuire in modo sufficiente l'acqua nel vaso o finisce che la terra assorbe l'acqua solo nella zona in cui è posto il gocciolatore stesso? Sarebbe forse meglio pensare a microspruzzatori?

- siccome il rubinetto ce l'ho situato ovviamente dalla parte del muro ed altrettanto ovviamente i vasi sono dalla parte della ringhiera, il sistema regge una salita di un paio di metri (e la conseguente discesa) per far correre il tubo lungo il soffitto e ridiscendere poi dalla parte della ringhiera?

- Qualcuno ha provato i sistemi della Geolia che sembrano avere un costo contenuto o ha da consigliare una linea che sia economica ma efficace ed efficiente?

I componenti di diverse marche sono fisicamente compatibili tra loro?

- Qualcuno ha fatto la pratica per il Bonus verde 2018? E' sufficientemente snella da pensare di farla per recuperare un paio di decine di €?

Quasi sicuramente, seguiranno altri dubbi e domande :)

Share this post


Link to post
Share on other sites
joefish
19 minutes ago, Epsilon said:

- i gocciolatori riescono a distribuire in modo sufficiente l'acqua nel vaso o finisce che la terra assorbe l'acqua solo nella zona in cui è posto il gocciolatore stesso? Sarebbe forse meglio pensare a microspruzzatori?

 

Io ho adottato la seconda. I gocciolatori per un vaso grande, a mio parere, non vanno bene. Dovresti metterne un paio almeno. O tenere l'acqua aperta per un tempo molto lungo, cosa che su un balcone non va bene visto che l'acqua in eccesso inonderebbe il pavimento e i piani sottostanti.

Io uso i microirrigatori Claber 91256 messi a testa in giu'.

In questo modo:

Joefish2017112.jpg.a81741aeae2e8d3465d2b84851c5e7bb.jpgJoefish2017113.jpg.d0797cc1fb8bb3423f907698b3d2aa63.jpg

 

e' un po' scocciante montarli, ma funzionano bene e bagnano tutto il vaso. Per dare piu' acqua nei vasi piu' grandi ne metto due

e lascio invariata la durata cosi' non mi trovo vasi fradici o secchi.

 

1 hour ago, Epsilon said:

- siccome il rubinetto ce l'ho situato ovviamente dalla parte del muro ed altrettanto ovviamente i vasi sono dalla parte della ringhiera, il sistema regge una salita di un paio di metri (e la conseguente discesa) per far correre il tubo lungo il soffitto e ridiscendere poi dalla parte della ringhiera?

Si, non hai problemi, la pressione e' sufficiente (ricordo che 1 atmosfera, circa 1 bar, equivale ad una colonna di acqua alta 10 m).

Io ho dovuto mettere un buon riduttore di pressione regolabile (circa 40 euro) per avere una pressione ottimale prima del temporizzatore (stavolta Gardena).

 

Regolando la pressione a 1.5-2 atmosfere con una durata di 2 minuti ogni giorno di mattina presto mi sono trovato bene.

La mia esperienza dice che tenendo la pressione entro questi valori aggiustando la durata a step di un minuto trovi il giusto compromesso.

 

1 hour ago, Epsilon said:

Qualcuno ha provato i sistemi della Geolia che sembrano avere un costo contenuto o ha da consigliare una linea che sia economica ma efficace ed efficiente?

No :pardon:

 

1 hour ago, Epsilon said:

I componenti di diverse marche sono fisicamente compatibili tra loro?

In teoria si, nella pratica (mia esperienza) non del tutto. Ad esempio il tubo da 6 mm della gardena e' leggermente piu' largo di quello claber

e i componenti non tengono, viceversa e' piu' scocciante inserire i componenti gardena nei tubi claber, ma almeno reggono :)

 

Io mi affiderei ad un solo produttore e opterei per Claber rispetto a Gardena. altri non ne ho provati.

 

 

1 hour ago, Epsilon said:

- Qualcuno ha fatto la pratica per il Bonus verde 2018? E' sufficientemente snella da pensare di farla per recuperare un paio di decine di €?

No, e non sapevo neanche che esistesse :D
 

 

 

 

 

 

 

  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Epsilon

I miei dubbi sul "sali/scendi" non sono tanto di pressione ma sul fatto che probabilmente il tratto verticale di discesa tende a svuotarsi; non vorrei che così facendo alla seguente riapertura della valvola l'acqua desse una "botta" alle giunzioni.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Epsilon

Ad occhio punterei a questo:

https://www.leroymerlin.it/catalogo/kit-microirrigazione-geolia-50-vasi-35409346-p (55 €)

o a questo:

https://www.leroymerlin.it/catalogo/kit-microirrigazione-k4090-aqua-flow-50-vasi-34413624-p (56,50 €)

Il secondo avrebbe il vantaggio di contenere già anche il tubo secondario e qualche raccordo in più

 

Non so perché entrambi i sistemi parlano di "gocciolatori" quando in realtà appare chiaro che sono "spruzzatori"; si vede anche da qua:

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Lonewolf

Non ho mai avuto problemi con i gocciolatori (Claber)

 

CLABER 99209 PZ.50 GOCCIOLATORI REGOLABILI 0-6 l/h

All'inizio sembra che il terriccio sia bagnato solo in prossimità del gocciolatore, ma nel giro di un paio di giorni l'acqua si espande anche in orizzontale.

Generalmente però ne uso due, anche per una forma di sicurezza; se mi devo assentare per più giorni, un solo gocciolatore può smettere di funzionare per vari motivi, con due è molto meno probabile lasciare la pianta "all'asciutto".

 

Ho provato solo Claber, qualche componente Gardena e ho effettuato un tentativo con componenti "senza marca" per uso professionale in agricoltura.

Purtroppo, non c'è compatibilità al 100%; per esempio gli innesti rapidi Claber non si innestano bene nella controparte Gardena.

Gli spinotti (da inserire tra tubo principale e tubicino) per uso professionale "perdono" se inseriti nel buco creato sul tubo con l'apposito strumento Claber ecc

Conviene usare tutti componenti di una sola marca :yes:

 

 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
joefish
8 hours ago, Lonewolf said:

All'inizio sembra che il terriccio sia bagnato solo in prossimità del gocciolatore, ma nel giro di un paio di giorni l'acqua si espande anche in orizzontale.

 

Si vero, ma insisto, funziona quando hai la possibilita' che l'acqua che fuoriesce dal vaso possa scolare senza problemi.

 

Alle piante che ho all'universita', infatti, non ho problemi. 

E' a casa sul balcone che tutta l'acqua che dai deve restare nel vaso o al massimo nel sottovaso.

Quindi essendo somministrata nella quantità giusta non riesce a creare l'effetto che di cui tu parli.

 

Almeno questa e' la mia esperienza.

 

 

 

~~~~~~~~

A proposito di Claber...

 

C'e' una foto da qualche parte del forum che ti ritrae con un fascio (copioso) di terminali da 6mm con gocciolatori alla fine.

La questione e' questa.

Io collego i tubi da 6mm al tubo da 14 tramite in raccordo a due 91155, immagino che lo facciate anche voi.

Il mio problema e' che sia il tubo da 6mm dal raccordo che il raccordo dal tubo 14mm non si staccano se non

facendo una forza tale da deformare il tubicino piccolo oppure rovinare il buco in cui e' inserito il raccordo

con ovvie perdite al riutilizzo.

 

Sbaglio qualcosa? E' cosi' che funzionano?

 

Ogni volta che devo fare qualche modifica devo incidere il tubicino da 6 e accorciarlo poi di qualche mm.

Non mi sembra una cosa proprio lineare.

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Epsilon

Probabilmente dico una stupidata ma, a naso, penso che riscaldando col phon il tubicino si dilati quel tanto che basta almeno a favorirne un po' la fuoriuscita.

Se poi invece si scopre che il tubo è termoretraibile, ho detto una topica epocale :)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Lonewolf
2 hours ago, joefish said:

Si vero, ma insisto, funziona quando hai la possibilita' che l'acqua che fuoriesce dal vaso possa scolare senza problemi.

 

Confermo.

Sul mio balcone c'e' un canale di raccolta e comunque sotto c'e' solo il mio giardino.

Tendo a dimenticare questo tipo di problematiche :rolleyes:

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Lonewolf
2 hours ago, joefish said:

Ogni volta che devo fare qualche modifica devo incidere il tubicino da 6 e accorciarlo poi di qualche mm

 

Anch'io procedo in questo modo, taglio ...

Il metodo suggerito da Epsilon dovrebbe funzionare, l'ho usato "al contrario", per far prima a infilare il tubicino nei raccordi

(proprio nell'occasione in cui e' stata scattata la foto "che mi ritrae con un fascio (copioso) di terminali da 6mm con gocciolatori alla fine").

Però è piuttosto scomodo portare il phon sul balcone :lol:

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Lonewolf

Non c'e' invece un modo per estrarre "intero" e senza far danni l'innesto/raccordo per tubicino da 6 mm dal tubo principale.

Se devo proprio togliere un innesto, lo taglio a metà e faccio uscire la metà che resta nel tubo aprendo una estremità.

Piu' spesso, taglio il tubicino da 6 mm a 10 cm e metto un tappo :acute:

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×