Jump to content
Sign in to follow this  
Stefania

Angkor Sunrise

Recommended Posts

Stefania

.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Stefania

Compilatore Rapace 2016

 

Capsicum frutescens

 

Angkor Sunrise

 

Varietà di Capsicum frutescens proveniente dalla Cambogia che oltre ad essere buona per il consumo soprattutto in salse o da fresco è caratterizzata da alcune caratteristiche “cromatiche” molto interessanti sia del frutto (vira dal color avorio, all' arancio e poi maturare al rosso) che del picciolo a copertura la base del frutto (diventa di un colore dorato/marrone a maturazione del frutto).

Pianta bella anche anche esteticamente e molto produttiva.
Le descrizioni che si trovano su internet non combaciano perfettamente, questa pianta deriva da semi provenienti direttamente dalla Cambogia (estratti da un frutto di colore bianco).
Area di origine Cambogia.
I semi sono di forma rotonda piuttosto piccoli, di colore giallo paglierino. Germinabilità senza problemi.
I cotiledoni sono di forma, di colore verde. Il fusticino è anch' esso di colore verde leggermente piu' chiaro.
La pianta cresce in altezza e tende a sviluppare alcuni polloni (produttivi) alla base. Pubescenza non percepibile e lignificazione parziale del fusto alla base. I rami una vola sviluppatisi in lunghezza tendono a “ricadere” verso il basso con un effetto che ricorda quello del “salice piangente” (come se il peso delle punte facesse ricadere il ramo verso il basso, anche se in realtà le punte non presentano peso significativo).
Le foglie sono di colore verde su entrambe le pagine. Il margine (leggermente seghettato) è piuttosto irregolare con la punta molto pronunciata. La forma è falcata/aristata e le dimensioni di 10-12 centimetri di lunghezza per 5-6 centimetri di larghezza.
Il fiore presenta le caratteristiche tipiche della specie. Peduncolo genicolato con angolo acuto. Petali di colore bianchi con leggere venature verdastre. Corolla rotata, antere di colore celeste con pistillo di colore chiaro quasi bianco.
La dimensione del frutto è di circa 5 centimetri di lunghezza per 1 di larghezza massima. Il picciolo è verde, ma tende a diventare di colore dorato/marrone all' attaccatura con il frutto in fase di maturazione (non mi è chiaro se questo è un effetto dell' esposizione al sole – le foto mostrano questa caratteristica).
L' esocarpo è liscio ma con delle irregolarità. L' apice è acuto
Il frutto ha postura intermedia e talvolta pendula (nelle prime fasi dopo l' allegagione eretta) e passa da un color avorio con un verde appena accennato ad un giallo/arancio per maturare a rosso, il cambio di colore avviene a chiazze, con l' apice che tende a colorarsi piu' tardi rispetto al resto.
Il frutto è sugoso e contiene una quantità variabile di semi (in media 15-20 circa per frutto).
Allegioni senza problemi particolari.
Le fasi di crescita sono evidenziate nel grafico allegato, la nascita dei cotiledoni è avvenuta il 30 dicembre 2015 ed il primo frutto maturo si è avuto il 21 di Luglio 2016.
La pianta è produttiva (centinaia di frutti per pianta se coltivata in vaso di appropriate dimensioni), con frutti del peso in media di circa 1 grammo ciascuno.
La piccantezza è medio/alta, sale immediatamente poi c'è come un rallentamento per poi risalire e persistere per 5/6 minuti. Poi declina piuttosto velocemente.
La pianta è adatta per produrre frutti per il consumo sia fresco che per salse (particolarmente adatto data la sugosità del frutto). Le caratteristiche della pianta e del frutto si fanno apprezzare anche esteticamente.
La coltivazione 2016 è avvenuta seguendo questi passi:
Germinazione in scottex,
interramento in vasetto da 0,2 litri
Travasi intermedi in vasi da 0,5 e 1,2 litri
Travaso definitivo in vaso da 11 litri
Terriccio per la semina: Biobizz Light Mix
Terriccio per Rinvasi intermedi: Radicom Vigorplant con aggiunta perlite e 2gr. Litro osmocote
Terriccio per Rinvaso definitivo: Vigorplant Professional Mix + Perlite + Leonardine + Pomice + Guerrilla Tab.
Allegate foto dell' evoluzione della pianta, foglie, semi, frutti, tempistiche crescita.
I semi originari sono stati estratti da un frutto (bianco, immaturo) proveniente direttamente dalla Cambogia e venduto con quel nome. Su internet si trovano descrizioni un po' diverse di questa varietà, in particolare la postura dei frutti è spesso menzionata come eretta al contrario di quelli della mia pianta che hanno postura intermedia o pendula (eretta nelle prime fasi dopo l' allegagione).
angkor-sunrise_001_dati_01.jpg
angkor-sunrise_001_fiore_01.jpg
angkor-sunrise_001_fiore_02.jpg
angkor-sunrise_001_fiore_03.jpg
angkor-sunrise_001_fiore_04.jpg
angkor-sunrise_001_fiore_05.jpg
angkor-sunrise_001_frutto_01.jpg
angkor-sunrise_001_frutto_02.jpg
angkor-sunrise_001_frutto_03.jpg
angkor-sunrise_001_frutto_04.jpg
angkor-sunrise_001_frutto_05.jpg
angkor-sunrise_001_frutto_06.jpg
angkor-sunrise_001_frutto_07.jpg
angkor-sunrise_001_pianta_01.jpg
angkor-sunrise_001_pianta_02.jpg
angkor-sunrise_001_pianta_03.jpg
angkor-sunrise_001_pianta_10.jpg
  • Like 4

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.
Sign in to follow this  

×