Jump to content
Ertado

Ertado 2016-Swiss made

Recommended Posts

Umberm

La luce delle gro lux è proprio come appare nella foto, rosa-viola.

Allora però non possono essere a 8.500 K... la luce a 8.500 K è bianco/azzurrino... hai le caratteristiche della lampada? (watt e lumen anche se i watt forse sono 18 come per le altre...)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ertado

Purtroppo sui neon non è indicato ma sul sito sylvania e anche altrove è indicato 8500k.

I watt sono 18 e i lumen non lo so per certo ma dovrebbero essere sui 500.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Maverick

Buona coltivazione Alessandro, ti ho mandato una mail....!.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ertado

Allora però non possono essere a 8.500 K... la luce a 8.500 K è bianco/azzurrino... hai le caratteristiche della lampada? (watt e lumen anche se i watt forse sono 18 come per le altre...)

Ho mandato una mail per chiedere informazioni e questa è stata la risposta:

 

"Le lampade fluorescenti GRO-LUX sfuggono alla logica dell'emissione in lumen e della temperatura colore principalmente perchè la loro funzione è quella di stimolare la fotosintesi clorofilliana e per fare questo vengono drasticamente enfatizzati i toni del rosso e del blu (che come noto sono complementari al verde tipico delle piante): in realtà però queste radiazioni sono solo una parte dell'emissione totale della lampada (mentre il resto, che contribuisce alla determinazione totale di lumen e kelvin, risulta essere solo di minima utilità in questa particolare situazione).

Per quanto sopra Sylvania ha deciso a suo tempo di non divulgare i valori relativi a lumen e Kelvin proprio per evitare di creare delle informazioni fuorvianti.

Solo per curiosità, La informo che in utilizzi altamente professionali (dove vengono utilizzate lampada a scarica ad alta intesità di potenza compresa tra i 250 ed 600W) viene specificata la quantità di "fitolumen" che queste lampade forniscono defininendo in questo modo la sola emissione realmente utile per la crescita delle piante."

 

Buona coltivazione Alessandro, ti ho mandato una mail....!.

Grazie :) !

Share this post


Link to post
Share on other sites
Umberm

Ho mandato una mail per chiedere informazioni e questa è stata la risposta:

 

"Le lampade fluorescenti GRO-LUX sfuggono alla logica dell'emissione in lumen e della temperatura colore principalmente perchè la loro funzione è quella di stimolare la fotosintesi clorofilliana e per fare questo vengono drasticamente enfatizzati i toni del rosso e del blu (che come noto sono complementari al verde tipico delle piante): in realtà però queste radiazioni sono solo una parte dell'emissione totale della lampada (mentre il resto, che contribuisce alla determinazione totale di lumen e kelvin, risulta essere solo di minima utilità in questa particolare situazione).

Per quanto sopra Sylvania ha deciso a suo tempo di non divulgare i valori relativi a lumen e Kelvin proprio per evitare di creare delle informazioni fuorvianti.

Solo per curiosità, La informo che in utilizzi altamente professionali (dove vengono utilizzate lampada a scarica ad alta intesità di potenza compresa tra i 250 ed 600W) viene specificata la quantità di "fitolumen" che queste lampade forniscono defininendo in questo modo la sola emissione realmente utile per la crescita delle piante."

 

Grazie :) !

Risposta assolutamente corretta...

però

 

Sylvania ha deciso a suo tempo di non divulgare i valori relativi a lumen e Kelvin

E che vuol dire 8.500 K???

Se fosse unasigla sarebbe stato meglio utilizzare qualcosa di diverso di una sigla identica ad una temperatura di colore... e se fosse invece una temperatura di colore dovrebbero decidersi se non divulgare o divulgare ... :lol:

Scherzi a parte ci tengo a ribadire l'assoluta serietà dell'azienda e la bontà della loro risposta... è solo 8.500K che non torna, ma va bene così...

Mentre che ci siamo:

 

Solo per curiosità, La informo che in utilizzi altamente professionali (dove vengono utilizzate lampada a scarica ad alta intesità di potenza compresa tra i 250 ed 600W) viene specificata la quantità di "fitolumen" che queste lampade forniscono defininendo in questo modo la sola emissione realmente utile per la crescita delle piante."

 

 

Non avevo ancora trovato il termine fitolumen, segno evidente che la materia è ancora in divenire e il linguaggio non è consolidato. Da ciò che è scritto è però evidente che si parla di PPF. In questo post c'è una spiegazione di quanto sinteticamente riportato nella risposta che ti hanno inviato.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Oban

p.s. sono sempre alla ricerca di utenti svizzeri che possano fornirmi informazioni su dove trovare materiale per la coltivazione in Svizzera e perchè no, a prezzi non svizzeri :D

Ciao Alessandro, forse avevi già risposto a questa domanda, hai conoscenti o amici in Italia, vicino al confine che possano ricevere la consegna, oppure sei lontano dal confine?

Ancora non semini giusto?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ertado

Ciao Alessandro, forse avevi già risposto a questa domanda, hai conoscenti o amici in Italia, vicino al confine che possano ricevere la consegna, oppure sei lontano dal confine?

Ancora non semini giusto?

Ciao Daniele, dunque io vivo (a Losanna) ben lontano dal confine ma i miei abitano proprio sul confine quindi ogni tanto e per le vacanze vado a casa e posso prendere materiale in Italia (come ho fatto lo scorso anno, terra, vasi, inerti,concime...). Solo che lo scorso anno ho portato tutte le piantine ancora piccole a casa e ho coltivato proprio a casa dei miei quindi non avevo sto problema mentre quest'anno coltiverò qui a Losanna. Non ho amici che abitano sul confine però ho scoperto recentemente un servizio che permette di far spedire pacchi a bar/edicole sul confine (in Italia) e poi si va a ritirarli (servizio che costa solo 3 euro). Per certe cose quindi potrebbe essere fattibile, ma è tutto materiale che devo poi trasportare fin qui in treno e quindi non posso certo portare sacchi di terra da 80l. Proprio il terriccio sarà il problema principale perchè nei negozi qui arrivo a pagare anche 10 euro per 20 litri...

Non ho ancora seminato perchè spero di ricevere gli ultimi semi entro fine settimana (...che povero illuso :( )

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ertado

Mentre fuori sembra di stare in Siberia

 

post-4253-0-02409800-1455299723.jpg

 

I semi fanno il bagnetto...

 

post-4253-0-36162600-1455299974.jpg

 

Ed ecco qui la lista definitiva (anche se la maggior parte degli annuum li seminerò più avanti):

 

Annuum

 

Aurora

Bob's Pickling

Calabresi a mazzetto

Cayenna

Frida Black

Goat's Weed

Jalapeño

Lingua di Fuoco

Pasilla Bajo

Princess Faten

Thai Orange

Vietato

Yavlova Charleston

 

Baccatum

 

Aji Lemon

Aji Mochero

 

Chinense

 

7Pod SR

Beni Highlands

Bhut Orange

Bhut Jolokia Strain II

Carolina Reaper

Chupetino

Fatalii

Habanero Red Dominica

Habanero Orange

Habanero Chocolate

Jamaican Hot Chocolate

Monster Naga

Pimenta da Neyde

Red Bhutlah SLP

Saras Green

Scorpion Butch T

Scorpion Moruga Red

Scotch Bonnet Red

Superhot Beast

 

Pubescens

 

Rocoto Manzano

 

Frutescens

 

Tabasco

 

Wild

 

Chiltepin

 

 

Al momento dell'ultimo rinvaso conto di tenere una pianta per ogni varietà (con qualche eccezione :rolleyes:) e le altre le regalerò.

 

Oggi mi sono anche cimentato nella produzione di sale aromatizzato all'habanero :shifty:

 

post-4253-0-31848800-1455301933.jpg

 

  • Like 6

Share this post


Link to post
Share on other sites
Leonardo Bruno

Procedimento del sale? Grazie.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Vincer

Procedimento del sale? Grazie.

Ciao....interessante e bello il sale...anch'io sarei curioso di conoscere il procedimento...

 

Grazie e ciao

Vincenzo

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ertado

Ho preso Habanero freschi e li ho tritati nel frullatore fino ad ottenere una sorta di crema dopodiché ho aggiunto il sale grosso e li ho mescolati insieme, ma non troppo perchè mi interessava avere il sale un po' grosso. Il risultato l'ho steso su carta forno e messo in forno un paio d'ore a 50° per farlo seccare tuttavia è ancora umido quindi proverò a metterlo ancora in forno o eventualmente domani nell'essicatore. Per le dosi beh, dipende dai gusti io per circa 300gr di sale ho usato 120gr di Habanero. Mi sembra piuttosto piccante ma mi son detto che essendo sale, meglio che ce ne voglia poco per essere molto piccante e non viceversa! Purtroppo qui di fresco trovo solo Habanero rossi ma con la produzione 2016 spero di riuscire a farne di tanti colori...e sapori :). Ho visto una foto di sale grosso fatto con il Neyde...spettacolare.

  • Like 3

Share this post


Link to post
Share on other sites
Starkan

Mamma mia che desolazione... un'amica con cui riscaldarti la hai? Hahahahah

Scherzi a parte bellissimo il sale, quest'anno lo faro sicuramente anche io!!

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Rapace

Bella lista !

 

Ci sono alcune varietà che comincio a veder spuntare nelle liste quest' anno per la prima volta.....

 

a proposito..... leggo lista definitiva.... e quindi ..... .perché non la invii qua ? http://www.pepperfriends.com/forum/topic/14588-elenco-varieta-2016/

Share this post


Link to post
Share on other sites
Hellas

Bellissimo il panorama in "Siberia", molto interessante lista e ricetta del sale ^_^

Share this post


Link to post
Share on other sites
Maverick

Ciao Daniele, dunque io vivo (a Losanna) ben lontano dal confine ma i miei abitano proprio sul confine quindi ogni tanto e per le vacanze vado a casa e posso prendere materiale in Italia (come ho fatto lo scorso anno, terra, vasi, inerti,concime...). Solo che lo scorso anno ho portato tutte le piantine ancora piccole a casa e ho coltivato proprio a casa dei miei quindi non avevo sto problema mentre quest'anno coltiverò qui a Losanna. Non ho amici che abitano sul confine però ho scoperto recentemente un servizio che permette di far spedire pacchi a bar/edicole sul confine (in Italia) e poi si va a ritirarli (servizio che costa solo 3 euro). Per certe cose quindi potrebbe essere fattibile, ma è tutto materiale che devo poi trasportare fin qui in treno e quindi non posso certo portare sacchi di terra da 80l. Proprio il terriccio sarà il problema principale perchè nei negozi qui arrivo a pagare anche 10 euro per 20 litri...

Non ho ancora seminato perchè spero di ricevere gli ultimi semi entro fine settimana (...che povero illuso :( )

 

Ma al posto del terriccio in Svizzera cosa vendono!!?!?!?!?. :D :D Scherzo...comunque 10€ per 20L di terriccio sono.....una follia!!. :D

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ertado

 

Ma al posto del terriccio in Svizzera cosa vendono!!?!?!?!?. :D :D Scherzo...comunque 10€ per 20L di terriccio sono.....una follia!!. :D

Eh non lo so..mi sa che han capito male e invece di perlite han messo perline [emoji12]. No comunque non sono niente di che, hanno anche quelli della compo ma son cari anche quelli. [emoji24] Devo vedere se non riesco a trovare Vigorplant da qualche parte [emoji120]

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ertado

I semi sono in germbox (due scatoline come questa) da domenica

post-4253-0-74770600-1455815139.jpg

e oggi i più veloci sono pronti per essere interrati e ho già preparato i bicchieri con la terra e la vermiculite.

 

Ma un nuovo problema è sorto: in questo periodo di riscaldamenti al massimo l'umidità dell'appartamento si aggira intorno al 20%.

 

post-4253-0-18633500-1455815116.jpg

 

Evidentemente troppo bassa. Ho a disposizione un piccolo umidificatore in grado di aumentare il valore fino al 35% forse anche qualcosa in più. Tuttavia non appena apro la porta della stanza o la finestra l'umidità riscende velocemente.

Mi conviene tenere acceso l umidificatore quando accendo le luci e poi spegnerlo durante la notte oppure il contrario? Cosa può comportare un'umidità troppo bassa? :unsure:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ertado

Ho provato a lasciare acceso l'umidificatore la notte e l'umidità è salita un po' ma resta inferiore al 40%. Purtroppo vedo male cosa possa fare di più per aumentarla.

 

Oggi ho trovato un rivenditore in Svizzera di Osmocote e il prezzo per il sacco da 25kg 5-6 mesi si aggira attorno ai...200 euro!!!!!!!!!!!!!! :fool::o

In compenso ho trovato un terriccio che sembra andare bene per i travasi finali ad un prezzo accettabile!

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Rapace

Ho provato a lasciare acceso l'umidificatore la notte e l'umidità è salita un po' ma resta inferiore al 40%. Purtroppo vedo male cosa possa fare di più per aumentarla.

 

Oggi ho trovato un rivenditore in Svizzera di Osmocote e il prezzo per il sacco da 25kg 5-6 mesi si aggira attorno ai...200 euro!!!!!!!!!!!!!! :fool::o

In compenso ho trovato un terriccio che sembra andare bene per i travasi finali ad un prezzo accettabile!

 

Capperi......ma che te ne fai di 25 Kg ???

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ertado

 

Capperi......ma che te ne fai di 25 Kg ???

Assolutamente niente, ma è l'unico formato che hanno disponibile, non vendono al kg.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ertado

Anche se è presto fa sempre piacere vederle attorno alle piantine

 

b589b55d7bfa2d25782c227d69526de1.jpg

  • Like 5

Share this post


Link to post
Share on other sites
Simonzlatan

200 euro per 25kg 😳 Qua da Fedeg. Costa 80

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ertado

200 euro per 25kg Qua da Fedeg. Costa 80

 

...ormai qui tutto costa di più :(

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Starkan

Belli gli ABBA!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×