Jump to content
Stefania

Tazmanian Black

Recommended Posts

Stefania

.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Stefania

Compilatore: Oban 2015

Capsicum annuum L.

Tazmanian Black

Il Tazmanian Black è una cultivar di Capsicum Annuum originaria dell' Australia, la specie ha un patrimonio genetico a 24 cromosomi.
Produce frutti di forma triangolare con base circolare e apice acuto, inizialmente neri che virano al rosso scuro quando maturano.

I semi sono di forma tondeggiante con bombatura interna, di medie dimensioni (4-5mm di Ø) e di colore giallo paglierino chiaro.
Germinabilità ottima con tempi di germinazioni abbastanza lunghi per la specie, 9-10 giorni dalla posa su scottex e 13-14 giorni per l'apertura dei cotiledoni.
I cotiledoni sono grandi, di forma deltoide allungata, di colore verde con una pigmentazione violacea uniforme e molto evidente.
Nelle fasi successive della vita, alla comparsa di 6-8 coppie di foglie vere, tale colorazione dei cotiledoni sarà meno evidente sulla pagina superiore e visibile solo sul margine.
Il colore del fusto, rilevato al primo rinvaso, è verde con alcune venature longitudinali di colore viola, che fanno assumere al fusto una colorazione rossastra, meno evidente in corrispondenza dell' apice del fusto.
La pianta è di media altezza circa, 60-80 cm e larga 30 cm e tende ad assumere una forma ad alberello.
I rami sono esili ed eretti, di colore verde con evidenti zone pigmentate di viola scuro in corrispondenza di nodi e forcazioni.

Le foglie sono di forma lanceolata, spesse, molto grandi e numerose in proporzione alle dimensioni della pianta.
La dimensione massima di circa 6 cm di lunghezza e 3 cm di larghezza, pubescenza assente.
Sono di colore verde scuro e nella fase adulta, la pagina superiore della foglia risulta opaca.

Il fiore è singolo per nodo, cresce pendulo o orizzontale, il picciolo di colore verde presenta alcune pigmentazioni striate viola.
Quasi sempre con la crescita del frutto il picciolo tende ad andare il basso assumendo una forma curva.
Il calice è dentato, molto voluminoso ed accresce notevolmente le proprie dimensioni una volta avvenuta l'allegagione.
Ogni fiore presenta di norma 5 petali, di colore lilla con bordatura viola
Le antere sono di colore celeste, pistillo ed ovario rispettivamente di colore bianco e viola.

Il frutto è pendulo, di forma triangolare a base tronca e apice acuto, lungo circa 5-7 cm e largo 3 cm, l' esocarpo è liscio e lucido.
Il picciolo è di colore verde con sfumature viola più evidenti in corrispondenza del calice e del nodo del ramo, la costrizione anulare è assente.
Il frutto appena allegato è di colore nero con zone non pigmentante verdi chiare, crescendo vira al viola scuro e matura rosso scuro, quasi bordeaux.
La variazione di colore è graduale su tutto il frutto e avviene abbastanza velocemente.
L'interno del frutto presenta 2 loculi che contengono molti semi, 50-60 per frutto. presenti solo nella parte centrale.
La polpa spessa conferisce un' ottima croccantezza al frutto.
La placenta, di colore bianco, è presente solo nella parte centrale, non sulle pareti interne.
Matura in circa 45 giorni dall'allegagione

La piccantezza è media, immediata, si sente prevalentemente sulla lingua.
Il profumo e il gusto sono tipici del peperone.
La produttività è nella media per la specie e l' allegagione dei frutti molto facile
Pianta per la produzione di frutti da consumare preferibilmente freschi, tagliati a rondelle ad insalata, in salse frullate oppure secchi in polvere.
L'aspetto dei frutti conferisce un carattere quasi ornamentale alla pianta, sopratutto durante le ultime fasi della maturazione dei frutti, quando le colorazioni virano dal nero o viola scuro al rosso scuro.

Tecniche di coltivazione e note:
La germinazione è avvenuta a metà Aprile, il rinvaso definitivo è avvenuto a metà Giugno.
Coltivata in vaso e alla luce solare, fatta eccezione dei primi 10 giorni di crescita in cui si è ricorso all'utilizzo di un lightbox box per evitare la filatura delle piante neonate.
La coltivazione si è svolta indoor per i primi due mesi di crescita, alla luce solare in un davanzale chiuso, al fine di garantire una temperatura minima notturna di almeno 15º C.
La coltivazione 2015 è avvenuta seguendo questi passi:
Osmopriming in soluzione acquosa con 21g/L di sale (NaCl) per 20 ore
Germinazione in scottex
Interramento in contenitore alveolare in polistirolo.
Rinvaso in bicchiere di plastica appena completato lo sviluppo dei cotiledoni.
Nel 2015 sono state coltivate 2 piante con due differenti substrati di coltivazione e capacità diverse per i vasi destinati alla dimora definitiva.
Passaggi nei vari rinvasi:
Alveolare-->Bicchiere 200 ml--> rinvaso 1 L-->rinvaso 3 L--> rinvaso definitivo 9,5 L
Alveolare-->Bicchiere 200 ml--> rinvaso 1 L-->rinvaso 5 L--> rinvaso definitivo 18,5 L
Substrato di coltivazione per la semina:
Terriccio Geotec Terri Bio (EC=0,20 dS/m) setacciato manualmente.
Vermiculite in superficie.
Substrato di coltivazione per i primi rinvasi:
Vigorplant - Semine e Trapianti con aggiunta in percentuali basse di agriperlite.
Substrato di coltivazione per il rinvaso definitivo in vaso vivaio alto:
Terriccio Vigorplant Promo Garden=9,5 Litri
Agriperlite Agrilit 3=10%
Pomice 6-14=10%
Leonardite Humivita 45-25=6 gr/Litro
Osmocote Everris Pro 5-6M (17-11-10)=6 gr/Litro
Cornunghia Organazoto N14=4 gr/Litro
Terriccio Terriflora Terravera=18,5 Litri
Agriperlite Agrilit 3=10%
Pomice 6-14=10%
Leonardite Humivita 45-25=6 gr/Litro
Osmocote Everris Pro 5-6M (17-11-10)=6 gr/Litro
Cornunghia Organazoto N14=8 gr/Litro
Origine dei semi: semillas.de anno 2014
Nel 2015 sono state coltivate 2 piante e, tralasciando una marcata differenza di forma dei frutti e del portamento e dimensioni delle piante, forse dovute alla differente capacità dei vasi, non si sono riscontrate né malattie né problematiche particolari.

 

tazmanian-black_001_asemi_01.jpg
 
tazmanian-black_001_fiore_01.jpg
 
tazmanian-black_001_fiore_02.jpg
 
tazmanian-black_001_fiore_03.jpg
 
tazmanian-black_001_frutto_01.jpg
 
tazmanian-black_001_frutto_02.jpg
 
tazmanian-black_001_frutto_04.jpg
 
tazmanian-black_001_frutto_05.jpg
 
tazmanian-black_001_frutto_06.jpg
 
tazmanian-black_001_frutto_07.jpg
 
tazmanian-black_001_frutto_08.jpg
 
tazmanian-black_001_frutto_09.jpg
 
tazmanian-black_001_frutto_10.jpg
 
tazmanian-black_001_pianta_01.jpg
 
tazmanian-black_001_pianta_02.jpg
 
tazmanian-black_001_pianta_03.jpg
 
tazmanian-black_001_pianta_04.jpg
 
tazmanian-black_001_pianta_05.jpg
 
tazmanian-black_001_pianta_06.jpg
 
tazmanian-black_001_pianta_07.jpg
 
tazmanian-black_001_pianta_08.jpg
 
tazmanian-black_001_pianta_09.jpg
 
tazmanian-black_001_pianta_10.jpg
 
tazmanian-black_001_pianta_11.jpg
 
tazmanian-black_001_pianta_12.jpg
 
tazmanian-black_001_pianta_13.jpg
 
Pianta coltivata in vaso da 9,5 LT
 
tanzanian-black_001_fiore_01.jpg
 
tanzanian-black_001_fiore_02.jpg
 
tanzanian-black_001_frutto_02.jpg
 
tanzanian-black_001_frutto_03.jpg
 
tanzanian-black_001_frutto_04.jpg
 
tanzanian-black_001_frutto_05.jpg
 
tanzanian-black_001_frutto_06.jpg
 
tanzanian-black_001_pianta_05.jpg
 
tanzanian-black_001_pianta_07.jpg
 
tanzanian-black_001_pianta_08.jpg
 
tanzanian-black_001_pianta_09.jpg
 
tanzanian-black_001_pianta_11.jpg
 
tanzanian-black_001_pianta_12.jpg
 
tanzanian-black_001_pianta_13.jpg
 
tanzanian-black_001_pianta_14.jpg
 
tanzanian-black_001_pianta_15.jpg
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.

×