Jump to content


Photo

Lonewolf 2009


  • Please log in to reply
1552 replies to this topic

#41 Bonnet

Bonnet

    Pepper guru

  • Members
  • PipPipPipPip
  • 3,420 posts
  • Gender:Male
  • Location:Trentino
  • Province/Country: ---

Posted 14 January 2009 - 12:14 AM

Situazione strana. Per quanto tempo secondo te i semi sono rimasti a temperature elevate tali da inibire la germinazione? Non ricordo la bara come è strutturata...ci sono 4 neon vero? e tu hai appoggiato i semi sul fondo? Mi sembra strano che siano stati "cotti" con periodi così comunque medio corti. Potrebbero aver subito una alterazione e aver ripreso la fase "vegetativa" con il calare delle temperature (per esperienza personale mi è ancora successo) questo vuol dire che l'esplosione potrebbe avvenire tra un pò di giorni. Sostanzialmente c'è stato un ritardo.
Ovviamente sono solo ipotesi nulla di più, io comunque aspetterei..mai dire mai...se non è oggi è domani

:w00t: Dai la buttiam sul ridere....dunque secondo me.....secondo me....secondo me.....hai seminato in luna calante :sorcerer: :afro: :friends:

- Hot Peppers Spice Up Your Life! - Knowledge is free


#42 Stefania

Stefania

    Pepper guru

  • Members
  • PipPipPipPip
  • 9,697 posts
  • Gender:Female
  • Location:Caldiero VR
  • Province/Country: Verona

Posted 14 January 2009 - 12:22 AM

Non riesco a trattenerlo ancora per molto ... :sorcerer:

Spero che stanotte i semi si diano da fare... "germinate cari, germinate" ...

Altrimenti ci ritroveremo con più piante dello scorso anno! :friends:

Associazione PepperFriends

 

Le Guide di Pepperfriends


#43 megamastger71

megamastger71

    Pepper guru

  • Members2
  • PipPipPipPip
  • 9,326 posts
  • Gender:Male
  • Location:Catania

Posted 14 January 2009 - 01:01 AM

Questa esperienza negativa e' per me una bella lezione; stavo cominciando a sentirmi troppo "sicuro" e quindi meno attento ...
Se per esempio avessi letto con attenzione l'articolo linkato da Bonnet forse avrei evitato questo disastro; invece via, tranquillo nella mia convinzione che 30° sono perfetti, magari 32° anche meglio!


ricordiamoci sempre che si trattava solo di annuum ... può non significare nulla ... ma è così
Io ho seminato soli chinese in hydrogermbox con temperatura controllata sullo scottex con termometro analogico ... e la media è 31 gradi ... con punte anche di 33 ... e, con oggi, mi ha germinato l'80% dei semi (solo le wild non nascono .... questo mi induce un po' a temere per la loro sorte ... ma mi dicono che le specie selvatiche germinano con molta lentezza ... staremo a vedere)

tenete presente che ho fatto un esperimento tempo addietro .... ho messo i frutti nel fornetto elettrico ventilato a 50 gradi .... dopo avere fatto seccare i semi li ho messi nell'hydrogermbox .... hanno germinato con ottime percentuali


Ok! Allo scoraggiamento dei giorni scorsi ora sta subentrando una positiva voglia di rivincita ...
Appena sistemati alcuni dettagli pratici parte una nuova semina e stavolta non saranno solo 120 semi o poco piu' ... af******o tutti i buoni propositi! :friends:


sei un grande ....mi sto riprendendo ora dalle risa :sorcerer:

#44 Lonewolf

Lonewolf

    Pepper guru

  • Members
  • PipPipPipPipPip
  • 25,809 posts
  • Gender:Male
  • Location:Caldiero (VR)
  • Province/Country: Verona

Posted 14 January 2009 - 01:14 AM

Per quanto tempo secondo te i semi sono rimasti a temperature elevate tali da inibire la germinazione? Non ricordo la bara come è strutturata...ci sono 4 neon vero? e tu hai appoggiato i semi sul fondo?


Bella la battuta sulla luna! :friends: in questo stato d'animo potrei anche prendere in considerazione l'ipotesi (o qualcuno mi avra' fatto il malocchio? :sorcerer:)

La bara ha 4 neon, ma li ho utilizzati tutti solo per qualche ora all'inizio (tra l'altro con bara e stanza piuttosto "fredde");
l'anno scorso erano due, ma in una stanza piu' calda.
I semi in scottex sono su sottovasi rettangolari 60x20 cm, 40 varieta' ciascuno.
All'inizio li avevo impilati uno sopra l'altro, con il termometro appoggiato sopra alla pila.
Al primo controllo, dopo alcune ore, ho rilevato 33°C sul termometro ... troppo!
Ho disposto i sottovasi su due pile (per allontanare i semi dai neon) e disattivato un neon.
Ho anche inserito un termometro min-max per essere sicuro che non ci siano picchi (e da allora non ci sono stati).
Nei giorni successivi ho alternato varie posizioni per i sottovasi, impilati o affiancati, con o senza copertura (un pezzo di cartone), con o senza un supporto sotto per alzarli un po'.
Alle prime avvisaglie di problemi ho rilevato la temperatura in tutti i modi possibili, incluso "dentro" lo scottex e con varie disposizioni dei sottovasi; in tutti i test ho rilevato che la temperatura del termometro min-max esposto ai neon (al livello del sottovaso piu' alto) e' sempre piu' alta di quella rilevata a contatto con i semi;
la prima sui 30°C-32°C con punte massime a 33°, la seconda sempre intorno a 30° o anche qualcosa meno.

Ora ho disattivato un altro neon e la temperatura e' scesa a 25-27°C.
Vediamo se la germinazione riparte.

La situazione e' comunque strana, come dici.
L'articolo che hai linkato (molto interessante, grazie!) indica un calo tra 30° e 35°C e un crollo (1%) solo avvicinandosi a 40°C.

Si no pica no sabe

Associazione PepperFriends


#45 Lonewolf

Lonewolf

    Pepper guru

  • Members
  • PipPipPipPipPip
  • 25,809 posts
  • Gender:Male
  • Location:Caldiero (VR)
  • Province/Country: Verona

Posted 14 January 2009 - 01:34 AM

Tutto preso a scrivere, non avevo visto il post di megamastger71 ...

Io ho seminato soli chinese in hydrogermbox con temperatura controllata sullo scottex con termometro analogico ... e la media è 31 gradi ... con punte anche di 33 ... e, con oggi, mi ha germinato l'80% dei semi


Questo non e' tanto confortante!
Le tue temperature non sono tanto diverse dalle mie, ma i miei semi non ne vogliono sapere di germinare ...
La tua esperienza riapre mille ipotesi, non ci capisco piu' niente!
Oltre alla temperatura troppo alta, cos'altro puo' inibire la germinazione in questo modo?

Posso capire il ritardo su varieta' wild (a proposito, armati pure di pazienza, alcune varieta' wild possono richiedere anche due mesi), ma su comuni annuum come lo jalapeno?!

Attenzione, non sto parlando di una percentuale di germinazione scarsa, ma di una percentuale prossima a zero!
Per essere piu' precisi (mi vergogno un po' a scriverlo) in 8 giorni e' germinato 1 (UN) seme su circa 135 di 121 varieta' (0,74%).
Per la cronaca, l'eroe solitario e' il bode laranja.


ho fatto un esperimento tempo addietro .... ho messo i frutti nel fornetto elettrico ventilato a 50 gradi .... dopo avere fatto seccare i semi li ho messi nell'hydrogermbox .... hanno germinato con ottime percentuali


Questo invece e' confortante, indica che i semi si possono riprendere anche dopo un trattamento ad alta temperatura;
pero' nel fornetto elettrico, come pure nel mio test su semi presi dal Severin, il seme non e' in ambiente umido;
se l'esposizione ad alta temperatura si verifica quando il seme si e' attivato per l'umidita', i danni potrebbero essere maggiori.

Si no pica no sabe

Associazione PepperFriends


#46 megamastger71

megamastger71

    Pepper guru

  • Members2
  • PipPipPipPip
  • 9,326 posts
  • Gender:Male
  • Location:Catania

Posted 14 January 2009 - 08:55 AM

Tutto preso a scrivere, non avevo visto il post di megamastger71 ...



Questo non e' tanto confortante!
Le tue temperature non sono tanto diverse dalle mie, ma i miei semi non ne vogliono sapere di germinare ...
La tua esperienza riapre mille ipotesi, non ci capisco piu' niente!
Oltre alla temperatura troppo alta, cos'altro puo' inibire la germinazione in questo modo?

Posso capire il ritardo su varieta' wild (a proposito, armati pure di pazienza, alcune varieta' wild possono richiedere anche due mesi), ma su comuni annuum come lo jalapeno?!

Attenzione, non sto parlando di una percentuale di germinazione scarsa, ma di una percentuale prossima a zero!
Per essere piu' precisi (mi vergogno un po' a scriverlo) in 8 giorni e' germinato 1 (UN) seme su circa 135 di 121 varieta' (0,74%).
Per la cronaca, l'eroe solitario e' il bode laranja.


Questo cambia tutto ..... 8 giorni ... 1 seme su 135 non è materialmente possibile ..... sicuramente è successo qualcosa ... e l'importante sarebbe capire cosa ... non tanto per le semine che, come dici tu, verranno rifatte ma anche e sopratutto per evitare possibili "ricadute"

ipotizzo possibili cause

conservazione semi: no in quanto si tratta di semi differenti e di diversa origine
temperatura: io penso che fino a 35 gradi dovrebbero germinare magari non al 100% ma certamente non allo 0,....% tranne che ad un certo punto hai superato temperature maggiori ....
Umidità: non credo abbia rilevanza .... l'importante è che vi sia una certa umidità
acqua utilizzata: questa potrebbe avere una certa importanza ... hai misurato il ph? anche se lo hai già fatto tempo fa andrebbe fatto con regolarità in quanto i valori cambiano spesso
Specie seminate: lo studio si riferisce ai soli annuum ma tu hai seminato un po' di tutto e quindi credo sia ininfluente

Ps: col mio sistema il calore proviene dal basso (Hydrogermbox) ... non so se sia rilevante

#47 Lonewolf

Lonewolf

    Pepper guru

  • Members
  • PipPipPipPipPip
  • 25,809 posts
  • Gender:Male
  • Location:Caldiero (VR)
  • Province/Country: Verona

Posted 14 January 2009 - 10:08 AM

Questo cambia tutto ..... 8 giorni ... 1 seme su 135 non è materialmente possibile ..... sicuramente è successo qualcosa ... e l'importante sarebbe capire cosa ... non tanto per le semine che, come dici tu, verranno rifatte ma anche e sopratutto per evitare possibili "ricadute"

ipotizzo possibili cause

conservazione semi: no in quanto si tratta di semi differenti e di diversa origine
temperatura: io penso che fino a 35 gradi dovrebbero germinare magari non al 100% ma certamente non allo 0,....% tranne che ad un certo punto hai superato temperature maggiori ....
Umidità: non credo abbia rilevanza .... l'importante è che vi sia una certa umidità
acqua utilizzata: questa potrebbe avere una certa importanza ... hai misurato il ph? anche se lo hai già fatto tempo fa andrebbe fatto con regolarità in quanto i valori cambiano spesso
Specie seminate: lo studio si riferisce ai soli annuum ma tu hai seminato un po' di tutto e quindi credo sia ininfluente

Ps: col mio sistema il calore proviene dal basso (Hydrogermbox) ... non so se sia rilevante


E' davvero un mistero!
(e, vi assicuro, anche un incubo ... ogni tanto mi do' un pizzicotto per essere sicuro di non star sognando tutta questa storia).

Conservazione semi: almeno 20 fonti diverse (anche commerciali), alcuni semi arrivati da pochi giorni, altri miei di anni diversi, un paio addirittura freschi; molti miei semi spediti in giro sono germinati normalmente.

Temperatura: Il termometro min-max non mente; resta un buco di poche ore all'inizio, ma un eventuale picco sarebbe dovuto rientrare da solo prima del mio controllo e senza interventi esterni ... improbabile.

Umidita': Ho bagnato gli scottex, appoggiati su sottovasi e racchiuso i sottovasi in sacchetti di polietilene (quelli da freezer) piuttosto "larghi" per lasciare anche aria all'interno.
Dalla semina ho dovuto ribagnare solo alcuni pezzetti di scottex laterali.

Acqua utilizzata: sicuramente da acquedotto, non sono piu' del tutto sicuro di aver utilizzato quella dell'innaffiatoio (riempito un paio di giorni prima); ho un vago ricordo di aver riempito una brocca con acqua appena tiepida per bagnare gli scottex.
La posa dei semi e' stata fatta comunque parecchio tempo dopo, nessun rischio che l'acqua fosse troppo calda.
L'acqua d'acquedotto e' sicuramente alcalina; l'ho sempre usata, ma quel giorno magari aveva un ph particolarmente alto.
Per il prossimo giro utilizzero' acqua distillata.

Scottex: bianco, neutro, lo stesso dell'anno scorso, apparentemente del tutto normale.

Specie seminate: tutte le 5 coltivate e molti wild, germinazione attesa in un range da 2 giorni a due mesi.

Cassa: pulita e arieggiata per bene prima della semina, non presenta segni di muffe o altro

Riscaldamento: In questo punto il metodo differisce da quello utilizzato da quasi tutti gli altri.
Il calore arriva dall'alto.
Sicuramente e' rilevante, ma e' lo stesso metodo utilizzato negli anni scorsi, sia con semi in scottex che direttamente in terriccio.
L'anno scorso prima di costruire gli scaffali avevo posizionato altri neon per le piantine piccole sotto il tavolo dove appoggiava la cassa e questo forniva anche un po' di calore da sotto (attraverso il tavolo); i neon sotto il tavolo pero' li ho accesi dopo le prime nascite dal terriccio, quando erano gia' germinati almeno 50 semi.
In seguito ho spostato la cassa in light-room senza piu' alcuna fonte di calore indiretta e le germinazioni sono continuate regolarmente.
Ho pensato anche a effetti dannosi della luce diretta sui semi (raggi UV?); i semi pero' sono tra due strati di scottex, la luce non ci arriva.

Altri oggetti a contatto con i semi: ho utilizzato un centinaio delle bustine di carta gentilmente inviatemi da un iscritto per contenere temporaneamente i semi prelevati dalle mie bustine e portarli in light-room per la posa in scottex (non e' il caso di trafficare con bustine per la conservazione di semi con le mani umide).
Scrivo questo passo solo per scrupolo, non penso proprio che in quelle bustine ci sia un problema (colla?), anche perche' molti usano sistemi simili proprio per conservare i semi ... ma sto valutando ogni aspetto, anche il piu' insignificante ...

Altro ?!?:
Ho lavato per bene i sottovasi e per sicurezza (essendo stati usati anche outdoor a contatto con terriccio) li ho anche passati con uno scottex inumidito con una soluzione diluita di fungicida (propamocarb cloridrato); questo fatto mi ha dato molto da pensare, ma si tratta di un fungicida specifico per semi e germogli, su ogni sottovaso ne ho utilizzato una quantita' infima e comunque i semi non sono a contatto con il sottovaso; una quantita' minima sarebbe dovuta filtrare attraverso lo scottex umido per arrivare al seme e "ucciderlo" in poche ore ... huuummm.
Nei giorni precedenti la semina ho pulito la light-room e lavato il pavimento utilizzando acqua e alcool; la stanza e' stata comunque arieggiata per ore prima di iniziare la semina.

Non mi viene in mente altro ...
Qualcuno ha qualche idea?

In ogni caso, al piu' tardi nel week-end semino di nuovo senza utilizzare nulla della semina precedente.
Il rischio ricaduta e' sempre possibile finche' non si trova una causa evidente e stavolta non voglio correre rischi.

Si no pica no sabe

Associazione PepperFriends


#48 megamastger71

megamastger71

    Pepper guru

  • Members2
  • PipPipPipPip
  • 9,326 posts
  • Gender:Male
  • Location:Catania

Posted 14 January 2009 - 10:25 AM

non credo che il funghicida abbia rilevanza ..... io ho usato il previcur e non mi ha dato problemi

#49 mich

mich

    Swiss ChileMad

  • Members
  • PipPipPipPipPip
  • 17,608 posts
  • Gender:Male
  • Location:Switzerlandia
  • Province/Country: Switzerland

Posted 14 January 2009 - 10:31 AM

Ciao Claudio!

Sono convinto che sia solo questione di tempo, abbi ancora un po' di pazienza, non affrettarti a "enormizzare" il tuo impegno!

Visto che il discorso è saltato fuori... non può nemmeno essere colpa della luna perché il 6 gennaio era in fase crescente. Io non ci ho mai creduto molto a questa cosa della luna, ma non mi costa niente seguirla, e lo faccio sempre, dal primo giorno di luna crescente (stavolta sarà il 27 gennaio).

Occhio, occhio, anzi: orecchio! Sento le voci delle tue radichette, eccole!!! Daaaai, che oggi arrivano! Augurissimi, mich!
HOT, just eat it!

#50 Chuck

Chuck

    Pepper guru

  • Members
  • PipPipPipPip
  • 2,144 posts
  • Gender:Male
  • Location:Chieti-Roma

Posted 14 January 2009 - 10:36 AM

La cosa è molto strana e sembra apparentemente non avere una spiegazione. Lo scorso anno ho seminato su scottex senza la minima precauzione, ho preso i semi li ho poggiati su uno strato di scottex e ho inserito il tutto in delle piccole vaschette, una per varietà. Nessun problema, solo una vaschetta su circa 40 ha sviluppato delle muffe al'interno, e nonostante ciò i semi sono germinati comunque!

Se un Naga è piccante per un uomo, Chuck Norris è piccante per un Naga


#51 nipotastro

nipotastro

    Pepper guru

  • Members
  • PipPipPipPip
  • 5,889 posts
  • Gender:Male
  • Location:Pescara
  • Province/Country: Pescara

Posted 14 January 2009 - 10:39 AM

Conservazione semi: almeno 20 fonti diverse (anche commerciali), alcuni semi arrivati da pochi giorni, altri miei di anni diversi, un paio addirittura freschi; molti miei semi spediti in giro sono germinati normalmente.


considera che i miei pear shape sono della stessa fonte delle varieta' che ti ho spedito, ad oggi 0 nascite

Temperatura: Il termometro min-max non mente; resta un buco di poche ore all'inizio, ma un eventuale picco sarebbe dovuto rientrare da solo prima del mio controllo e senza interventi esterni ... improbabile.

non credo sia unproblema di temperatura; nel caso fosse, un amico vivaista mi ha consigliato di simulare l'inverno per un paiodi giorni e poi di riportare il calore... porta i semi in garage e poi rimettili nella cassa...

Acqua utilizzata: sicuramente da acquedotto, non sono piu' del tutto sicuro di aver utilizzato quella dell'innaffiatoio (riempito un paio di giorni prima); ho un vago ricordo di aver riempito una brocca con acqua appena tiepida per bagnare gli scottex.
La posa dei semi e' stata fatta comunque parecchio tempo dopo, nessun rischio che l'acqua fosse troppo calda.
L'acqua d'acquedotto e' sicuramente alcalina; l'ho sempre usata, ma quel giorno magari aveva un ph particolarmente alto.
Per il prossimo giro utilizzero' acqua distillata.


se non c'e' stata una catastrofica presenza di cloro, l'acqua di rubinetto e' ...normale.... l'odore/sapore da me fa un po' schifo, ma e' l'unica acqua che bevono le mie piante...

Scottex: bianco, neutro, lo stesso dell'anno scorso, apparentemente del tutto normale.

questa potrebbe paradossalmente essere una discriminante: la carta viene "sbiancata" in maniera aggressiva, qualcosa potrbbe ragire conl'acqua clorata... (chimici, dateci una risposta)

Riscaldamento: In questo punto il metodo differisce da quello utilizzato da quasi tutti gli altri.
Il calore arriva dall'alto.
Sicuramente e' rilevante, ma e' lo stesso metodo utilizzato negli anni scorsi, sia con semi in scottex che direttamente in terriccio.
L'anno scorso prima di costruire gli scaffali avevo posizionato altri neon per le piantine piccole sotto il tavolo dove appoggiava la cassa e questo forniva anche un po' di calore da sotto (attraverso il tavolo); i neon sotto il tavolo pero' li ho accesi dopo le prime nascite dal terriccio, quando erano gia' germinati almeno 50 semi.
In seguito ho spostato la cassa in light-room senza piu' alcuna fonte di calore indiretta e le germinazioni sono riprese regolarmente.
Ho pensato anche a effetti dannosi della luce diretta sui semi (raggi UV?); i semi pero' sono tra due strati di scottex, la luce non ci arriva.


non potendo disporre del germ, anch'io ho usato il light per la germinazione, non ho utilizzato lo scottex, le nascite proseguono nella norma

Altro: ?!? L'unica altra cosa che mi viene in mente e' che ho lavato per bene i sottovasi e per sicurezza (essendo stati usati anche outdoor a contatto con terriccio) li ho anche passati con uno scottex inumidito con una soluzione diluita di fungicida (propamocarb cloridrato); questo fatto mi ha dato molto da pensare, ma si tratta di un fungicida specifico per semi e germogli, su ogni sottovaso ne ho utilizzato una quantita' infima e comunque i semi non sono a contatto con il sottovaso; una quantita' minima sarebbe dovuta filtrare attraverso lo scottex umido per arrivare al seme e "ucciderlo" in poche ore ... huuummm.


vale quanto detto per la carta, ma non sono un chimico ... che reazione potrebbe aver avuto il funghicida con lo scottex, l'acqua clorata e la luce?

comunque, dei semi che non sono mai riuscito a far nascere sono quelli di una busta commerciale di rocoto rosso proveniente dal sudamerica; questi semi sono rivestiti con una sostanza colorata che dovrebbe essere un disinfettante....

In ogni caso, al piu' tardi nel week-end semino di nuovo senza utilizzare nulla della semina precedente.
Il rischio ricaduta e' sempre possibile finche' non si trova una causa evidente e stavolta non voglio correre rischi.

prima di buttare tutto al fiume, proverei a "oscurare" i semi, chiudendoli con un cartone dall'alto: le sale di germinazione "vere" sono buie, e il vivaista di cui sopra pensa che il buio in qualche maniera aiuti...
inoltre, essendoci nella mia light box le piantine di un paio di mesi, i miei semi nascono con un sistema giorno/notte simulato

dalle modifche, conta 7/8 giorni, poi ...cassonetto

(ma anche un po' piu' di tempo, almeno per i wild)

in bocca al lupo...

Pep Therapy!

 

2008 2009 2010 2011 2012 2013 2014

nipo was there


#52 Lonewolf

Lonewolf

    Pepper guru

  • Members
  • PipPipPipPipPip
  • 25,809 posts
  • Gender:Male
  • Location:Caldiero (VR)
  • Province/Country: Verona

Posted 14 January 2009 - 10:47 AM

Grazie per gli incoraggiamenti, ragazzi ...
pero' qualcosa deve pur essere successo, no?
Una percentuale di germinazione di 0,74% dopo 9 giorni e' peggio del mio peggiore incubo ... :sorcerer:
Stamattina non ho ancora controllato, ma ormai non ci spero proprio piu'

Si no pica no sabe

Associazione PepperFriends


#53 megamastger71

megamastger71

    Pepper guru

  • Members2
  • PipPipPipPip
  • 9,326 posts
  • Gender:Male
  • Location:Catania

Posted 14 January 2009 - 11:12 AM

Concordo con Nipotastro ... non buttare nulla

la prima esperienza fatta con l'Hydrogermbox non è stata eccezionale .... dopo 15 giorni poche germinazioni (circa il 40%) .... di diverso avevo impostato la temperatura a 30 e sopra il coperchio di plastica non avevo messo nulla ... quindi c'era molta dispersione e misuravo circa 27/28 gradi
al quindicesimo giorno ho messo i semi non germinati nei bicchierini con il normale terriccio da semina e li ho posizionati nel lightbox ..... ebbene tranne due semi gli altri dopo qualche giorno sono nati .... sono stato fortunato .... però io ti direi comunque di non buttare nulla Claudio

#54 mich

mich

    Swiss ChileMad

  • Members
  • PipPipPipPipPip
  • 17,608 posts
  • Gender:Male
  • Location:Switzerlandia
  • Province/Country: Switzerland

Posted 14 January 2009 - 11:21 AM

IDEM! Ricordati comunque dei tempi "reali" , "al naturale", di germinazione. Aspetta, sii paziente!
HOT, just eat it!

#55 Chuck

Chuck

    Pepper guru

  • Members
  • PipPipPipPip
  • 2,144 posts
  • Gender:Male
  • Location:Chieti-Roma

Posted 14 January 2009 - 11:26 AM

Scusa la mia osservazione Lone.....ma non è che le temperature elevate hanno asciugato troppo lo scottex??

Se un Naga è piccante per un uomo, Chuck Norris è piccante per un Naga


#56 Bonnet

Bonnet

    Pepper guru

  • Members
  • PipPipPipPip
  • 3,420 posts
  • Gender:Male
  • Location:Trentino
  • Province/Country: ---

Posted 14 January 2009 - 12:26 PM

tante ipotesi nessuna cartezza, :sorcerer: senza ripetere tutto è possibile capire le differenze della tua semina 2009 rispetto a quella 2008?
Lasciando perdere, solventi, scottex ecc ecc che sinceramente contano ben poco ma ad esempio...i neon accesi erano 4 anche l'anno scorso? acqua usata ecc ecc stesso identico procedimento?!? Vediamo se salta fuori qualcosa, perchè se ci sono delle differenze ci possiamo basare su quelle....
C'è anche una bella differenza tra 30°c in ambiente umido e 30°c in ambiente secco. Bisogna tener conto anche di questo.........

- Hot Peppers Spice Up Your Life! - Knowledge is free


#57 Lonewolf

Lonewolf

    Pepper guru

  • Members
  • PipPipPipPipPip
  • 25,809 posts
  • Gender:Male
  • Location:Caldiero (VR)
  • Province/Country: Verona

Posted 14 January 2009 - 12:43 PM

non è che le temperature elevate hanno asciugato troppo lo scottex??


No, lo scottex e' tuttora ben umido ... praticamente senza aggiunte dal momento della semina; ho solo spruzzato un po' d'acqua su 3-4 pezzetti di scottex ai margini che iniziavano ad asciugare un po' troppo.

Si no pica no sabe

Associazione PepperFriends


#58 Lonewolf

Lonewolf

    Pepper guru

  • Members
  • PipPipPipPipPip
  • 25,809 posts
  • Gender:Male
  • Location:Caldiero (VR)
  • Province/Country: Verona

Posted 14 January 2009 - 12:52 PM

tante ipotesi nessuna cartezza, :sorcerer: senza ripetere tutto è possibile capire le differenze della tua semina 2009 rispetto a quella 2008?
Lasciando perdere, solventi, scottex ecc ecc che sinceramente contano ben poco ma ad esempio...i neon accesi erano 4 anche l'anno scorso? acqua usata ecc ecc stesso identico procedimento?!? Vediamo se salta fuori qualcosa, perchè se ci sono delle differenze ci possiamo basare su quelle....
C'è anche una bella differenza tra 30°c in ambiente umido e 30°c in ambiente secco. Bisogna tener conto anche di questo.........


L'anno scorso all'inizio (e per buona parte delle germinazioni) la cassa era in mansarda con temperatura ambientale di circa 20° e umidita' normale di un'abitazione (non in cucina, in un ambiente aperto piuttosto grande, circa 50 mq)
I neon erano due.

Quest'anno la cassa e' in light-room e la temperatura esterna (con tutti i neon esterni alla cassa ancora spenti) e' piu' bassa, circa 15°C (per questo inizialmente avevo aggiunto gli altri neon).
La cassa comunque e' molto ben isolata dall'ambiente esterno (e' in legno, all'esterno e' calda solo al centro del coperchio dove appoggiano i componenti di alimentazione dei neon).
L'umidita e' probabilmente un po' piu' alta perche' non c'e' doppio vetro come in mansarda) ... comunque sempre relativamente bassa (senza piante non c'e' condensa sui vetri ecc).
I neon usati sono stati 4 solo per poche ore, poi 3, ora solo 2.

L'umidita' nella cassa e' limitata ai sacchetti che contengono i sottovasi; gli scottex comunque sono sempre ben umidi.

Si no pica no sabe

Associazione PepperFriends


#59 Secco

Secco

    Pepper guru

  • Members
  • PipPipPipPip
  • 1,696 posts
  • Gender:Male
  • Location:Lucca (centro storico)
  • Province/Country: Lucca

Posted 14 January 2009 - 01:54 PM

Come sai, preferisco seminare direttamente nel terriccio e secondo la mia esperienza 2008 e le prove in corso non ho avuto molte difficoltà di germinazione a temperature alte.
Considera che del light box raggiungo anche picchi di 35° e non ho ventole.
In bocca al lupo!!!! :friends: :sorcerer:

#60 Lonewolf

Lonewolf

    Pepper guru

  • Members
  • PipPipPipPipPip
  • 25,809 posts
  • Gender:Male
  • Location:Caldiero (VR)
  • Province/Country: Verona

Posted 14 January 2009 - 02:15 PM

Dopo pranzo ho fatto un controllo, giusto per deprimermi ancora un po' ...

Ora la temperatura nella cassa (con termometro posizionato al livello del piu' alto sottovaso e non coperto) e' 27°C; dentro lo scottex a contatto con i semi sicuramente meno (di fatto gli scottex al tatto sono freddi).
Eppure ... sono germinati 3 semi ! (uno tra l'altro e' BJ #1).
Questo e' confortante, non tanto per la percentuale di germinazione (ora quasi 3%, ci vuol poco ...) ma perche' indica che i semi non sono "morti".

A prima vista sembra quindi solo un problema di temperatura, anche se il motivo vero rimane incomprensibile (soprattutto dopo quanto scritto da Secco e Megamastger71 sulle temperature dei loro light-box).
Magari e' il caso di sottolineare che utilizzo 3 termometri diversi, tutti concordanti, quindi e' escluso un errore di misurazione della temperatura.

In ogni modo non butto via niente, anche perche' la nuova semina sara' come ho detto completamente separata da questa ... in mansarda, con cavo riscaldante e termostato, diverso scottex, acqua distillata, temperatura inferiore fin da subito ecc; se poi mi trovero' con le piante doppie ... meglio!

A proposito, se qualcuno cerca materiale per il germ-box, ho trovato quanto serve in questo sito a prezzi che mi sembrano competitivi ...
http://www.aziendana...onda-p-567.html
http://www.aziendana...b674fe1d8a672d4
http://www.aziendana...onda-p-625.html

Passiamo alle buone nuove (per le piante vecchie).
I 3 lanceolatum, unici superstiti in light-room, dopo un periodo di stasi (con ingiallimento e perdita di parecchie foglie) hanno prodotto dei nuovi getti basali molto vigorosi che sono cresciuti rapidamente fino a superare i vecchi rami; direi quindi che le piante stanno bene e ci sono tutte le premesse per la sopravvivenza fino a primavera.
Anche le piante in mansarda (cardenasii/rocopica 2006 e galapagoense) sono in forma; entrambe hanno molti nuovi getti e foglie, il cardenasii anche un piccolo bocciolo.
Le piante in garage sopravvivono bene, solo alcune perdono le foglie; il BJ #1 l'ho dovuto mettere "a riposo" perche' e' un po' infestato da afidi e con queste temperature e' problematico un trattamento serio; in garage con 7-8 gradi anche gli afidi sono in "pausa", ma al primo innalzamento di temperatura provvedero' a sterminarli definitivamente.

Si no pica no sabe

Associazione PepperFriends





0 user(s) are reading this topic

0 members, 0 guests, 0 anonymous users