Jump to content
Sign in to follow this  
Pietro Caparelli

presento la mia prima coltivazione e i miei problemi

Recommended Posts

Pietro Caparelli

salve a tutti ho iniziato da un paio di mesi circa a coltivare i trinidad moruga scorpion, ho iniziato con lo scottexbox sopra 80 semini per ora solo 10 ho travasato nei bicchierini del caffe e ora ho costruito un ligthbox 40x44x60 interamente in polistirolo spesso 2cm ho montato una lampada superplant cfl 125w 5v blue 6900k e una ventola solo che non la attacco perche e rumorosa e voglio trovare un altra soluzione piu avanti,come terriccio ho usato quello che vedete nella foto e un terriccio biologico per piante aromatiche e sementi ora mi e sorto un problema che mi tocca lasciare lo sportello aperto perche se no le temperature dentro arrivano a 40 gradi mi servirebbe qualche consiglio da parte vostra e vi porgo le seguenti domande:

1)puo stare il ligthbox con lo sportello aperto?

2)come faccio con gli insetti che vengono attirati dalla luce?

3)quando iniziare a concimare?

4)ho comprato come concime chili focus e buono?

5)perche le mie piante molte sono diventate scure e sembrano macchiate

6)e il caso di usare medicinali per gli insetti?

vi ringrazio in anticipo se per caso ho sbagliato a publicare o a dire qualcosa accetto consigli ciaooo a presto amici!!

post-4050-0-49557800-1416049491.jpg

post-4050-0-79190600-1416049505.jpg

post-4050-0-42475100-1416049514.jpg

post-4050-0-33865200-1416049524.jpg

post-4050-0-00216300-1416049526.jpg

post-4050-0-93841000-1416049526.jpg

post-4050-0-78746900-1416049527.jpg

post-4050-0-79902500-1416049528.jpg

post-4050-0-62718300-1416049529.jpg

post-4050-0-69382600-1416049530.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
Rapace

salve a tutti ho iniziato da un paio di mesi circa a coltivare i trinidad moruga scorpion, ho iniziato con lo scottexbox sopra 80 semini per ora solo 10 ho travasato nei bicchierini del caffe e ora ho costruito un ligthbox 40x44x60 interamente in polistirolo spesso 2cm ho montato una lampada superplant cfl 125w 5v blue 6900k e una ventola solo che non la attacco perche e rumorosa e voglio trovare un altra soluzione piu avanti,come terriccio ho usato quello che vedete nella foto e un terriccio biologico per piante aromatiche e sementi ora mi e sorto un problema che mi tocca lasciare lo sportello aperto perche se no le temperature dentro arrivano a 40 gradi mi servirebbe qualche consiglio da parte vostra e vi porgo le seguenti domande:

1)puo stare il ligthbox con lo sportello aperto?

2)come faccio con gli insetti che vengono attirati dalla luce?

3)quando iniziare a concimare?

4)ho comprato come concime chili focus e buono?

5)perche le mie piante molte sono diventate scure e sembrano macchiate

6)e il caso di usare medicinali per gli insetti?

vi ringrazio in anticipo se per caso ho sbagliato a publicare o a dire qualcosa accetto consigli ciaooo a presto amici!!

 

1 - Si, può stare aperto. Perderai un pò come dispersione della luce ma la temperatura diminuirà.

Io preferisco sempre LightBox aperte (anche da piu' lati).

 

2 - Per gli insetti che vengono attratti dalla luce puoi ricorrere a delle trappole cromotrofiche

Guarda qui per esempio http://www.pepperfriends.com/forum/topic/9959-trappole-cromotropiche-antigocciolamento/?hl=trappole

 

3 - Secondo me la concimazione deve cominciare dal rinvaso definitivo, quindi ancora è troppo presto.

 

4 - Non lo ho mai provato, ma ho sentito considerazioni positive (magari qualcun altro può darti informazioni piu' precise

 

5 - Sembrano "abbronzate" (non so se dipende anche dalla varietà che coltivi). Non è niente di grave, vuol dire che prendono parecchia luce, ma stai attento che non si brucino

 

6 - Io sono contrario e non li uso. Comunque nel caso leggi sempre bene le istruzioni e le controindicazioni (anche qui qualcun altro potrà darti suggerimenti piu' esperti)

Share this post


Link to post
Share on other sites
ZAPPALAND

concordo con rapace, e aggiungo che , per la mia visione di coltivazione , stai partendo col piede sbagliato : concimi e antiparassitari non rendono migliore la coltivazione

Share this post


Link to post
Share on other sites
Euskorpio78

Salve, mi inserisco timidamente in questo post, in quanto per la comunità novizio... Anche io coltivo i mitici Trinidad Moruga Scorpion, però se posso dire la mia, sarà per la mia favorevole latitudine, non ho assolutamente sentito il bisogno di costruire costose incubatrici di semi, nè tantomeno di apparati termo-illuminanti, evitando così stress alle piantine e infestazioni di muffe.

 

Infatti io credo che se si vuole iniziare una coltivazione col piede giusto bisogna rispettare il ciclo climatico naturale, partendo da gennaio per la germinazione protetta dei semi. Nel tuo caso, se ho capito bene, partire da settembre, ti obbliga ad utilizzare metodi un po' dispendiosi incubando le piantine per tutta la stagione fredda, e lottando continuamente con muffe, parassiti e malattie, che rischiano di decimare i tuoi prodotti.

 

Regole fondamentali per la salute delle piante sono: aria asciutta, tanto buon sole, consumo moderato di acqua, terriccio sano e meno stress possibile da mano umana...

 

Quindi non esitare a togliere le tue piantine dalla scatola e porle in un luogo meno "stressante" per loro, a meno che tu in casa abbia meno di 10°C, puoi sempre avvicinarle ad una fonte luminosa artificiale, che non sia troppo vicina da abbronzarle, ma devono stare lontane da umidità e conseguenti parassiti.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Johnny01

Salve, mi inserisco timidamente in questo post, in quanto per la comunità novizio... Anche io coltivo i mitici Trinidad Moruga Scorpion, però se posso dire la mia, sarà per la mia favorevole latitudine, non ho assolutamente sentito il bisogno di costruire costose incubatrici di semi, nè tantomeno di apparati termo-illuminanti, evitando così stress alle piantine e infestazioni di muffe.

 

Infatti io credo che se si vuole iniziare una coltivazione col piede giusto bisogna rispettare il ciclo climatico naturale, partendo da gennaio per la germinazione protetta dei semi. Nel tuo caso, se ho capito bene, partire da settembre, ti obbliga ad utilizzare metodi un po' dispendiosi incubando le piantine per tutta la stagione fredda, e lottando continuamente con muffe, parassiti e malattie, che rischiano di decimare i tuoi prodotti.

 

Regole fondamentali per la salute delle piante sono: aria asciutta, tanto buon sole, consumo moderato di acqua, terriccio sano e meno stress possibile da mano umana...

 

Quindi non esitare a togliere le tue piantine dalla scatola e porle in un luogo meno "stressante" per loro, a meno che tu in casa abbia meno di 10°C, puoi sempre avvicinarle ad una fonte luminosa artificiale, che non sia troppo vicina da abbronzarle, ma devono stare lontane da umidità e conseguenti parassiti.

Fa piacere trovare un concittadino :) benvenuto.

Beh! a Siracusa possiamo permetterci questo ed altro, ma l'autore del topic leggo che vive in Germania e mi sa che qualche problemuccio di bassa temperatura possa averlo ;).

A parte questo, aver iniziato un paio di mesi fa probabilmente ha complicato la gestione delle sue piantine.

 

Una curiosità personale...i tuoi Trinidad sono stati seminati a Gennaio e non hai fatto uso di un lightbox? ti dico questo perchè anch'io dovrei partire verso metà Gennaio, per questo stavo già iniziando a pensare alla progettazione di un lightbox, ma se mi dici che tutto sommato se ne può anche fare a meno...beh! saresti il primo che mi direbbe una cosa del genere :) .

Share this post


Link to post
Share on other sites
Euskorpio78
[...]

 

Una curiosità personale...i tuoi Trinidad sono stati seminati a Gennaio e non hai fatto uso di un lightbox? ti dico questo perchè anch'io dovrei partire verso metà Gennaio, per questo stavo già iniziando a pensare alla progettazione di un lightbox, ma se mi dici che tutto sommato se ne può anche fare a meno...beh! saresti il primo che mi direbbe una cosa del genere :) .

 

Ebbene sì, caro concittadino cui ho il piacere conoscere! :hi:

 

Ti do la buona notizia che io non ho affatto sentito il bisogno di costruire alcun lightbox, anche se all'inizio anche io pensavo di attrezzarmi con sistemi di incubazione ingombranti, costosi e laboriosi ed invece, pensa un po', è bastato usare il metodo scottex sopra il terriccio di bicchierini da caffè coperti da pellicola trasparente, tutti posizionati prima sopra la serpentina del frigo, poi dietro una finestra su un panno di lana.

 

Adesso ho piante alte quasi quanto me, esposte sul balcone. :good:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Toolshed

se per "incubazione" intendi sistemi artificiali fai da te per far germinare e crescere da gennaio fino a primavera le piantine in maniera più che dignitosa, ne esistono molti che non sono nè ingombranti, nè costosi e nemmeno laboriosi.

 

in questi sistemi (che uso e ho visto utilizzare da altri membri del forum) muffe, parassiti e malattie io personalmente non ne ho mai riscontrati.

 

ovvio che il meglio sarebbe rispettare pienamente i cicli naturali, ma dotarsi di light box anche minime aiuta molto a trovarsi piantine già un minimo sviluppate a primavera. il problema è semmai pretendere di seminare a settembre e trovarsi ancora in inverno inoltrato con delle piante già grandi e oggettivamente difficili da gestire indoor (oltre che per la necessità di luce, anche per i motivi che dici tu).

 

ah, io non vedo l'ora che arrivi gennaio per montare il mio mini light box in soggiorno. la sua visuale mi allieta le serate :)

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Johnny01

 

Ebbene sì, caro concittadino cui ho il piacere conoscere! :hi:

 

Ti do la buona notizia che io non ho affatto sentito il bisogno di costruire alcun lightbox, anche se all'inizio anche io pensavo di attrezzarmi con sistemi di incubazione ingombranti, costosi e laboriosi ed invece, pensa un po', è bastato usare il metodo scottex sopra il terriccio di bicchierini da caffè coperti da pellicola trasparente, tutti posizionati prima sopra la serpentina del frigo, poi dietro una finestra su un panno di lana.

 

Adesso ho piante alte quasi quanto me, esposte sul balcone. :good:

 

 

Bene! ne approfitto perchè la questione mi interessa e, vista la tua esperienza, anche per avere un chiarimento.

 

Ciò che mi colpisce non è tanto la fase di germinazione, questa è abbastanza semplice, tra router, frigoriferi ed altro si può accomodare senza fare molto e senza occupare grandi spazi.

Il mio dilemma principale sta nella fase successiva la germinazione, ossia quando le piantine mettono i cotiledoni ed hanno quindi bisogno di tanta luce (per non filare).

Capisco che possono essere piazzate davanti la finestra, ma in genere così facendo dovrebbero iniziare a piegarsi (alla ricerca della luce esterna), poi se consideriamo i mesi di Gennaio e Febbraio, prenderebbero poca luce perchè il cielo non è sereno come ad esempio Giugno.

Da qui il mio dubbio che mi aveva fatto pensare all'obbligo di costruire un lightbox per non parlare delle temperature che, pur essendo dentro casa, in quei mesi non possono arrivare a 27-28°C con varie problematiche di crescita annesse.

 

Premetto che pure io ho fatto crescere le mie piante senza lightbox ma ho seminato a fine Luglio!! cresciute ad Agosto e Settembre quindi luce e calore ce n'erano in abbondanza (soprattutto calore :) ), ma il mio è stato solo un esperimento non proprio una coltivazione ufficiale.

 

Dalla tua risposta invece mi sembra di capire che non hai avuto alcun problema di luce o di temperatura nei mesi più critici (Gennaio-Febbraio), visto che le tue piante sono cresciute normalmente e che nella fase successiva la germinazione sono state piazzate indoor davanti la finestra, ho capito bene?

Se è così, ciò che dici mi fa ben sperare :shifty: .

Share this post


Link to post
Share on other sites
Euskorpio78

se per "incubazione" intendi sistemi artificiali fai da te per far germinare e crescere da gennaio fino a primavera le piantine in maniera più che dignitosa, ne esistono molti che non sono nè ingombranti, nè costosi e nemmeno laboriosi.

 

in questi sistemi (che uso e ho visto utilizzare da altri membri del forum) muffe, parassiti e malattie io personalmente non ne ho mai riscontrati.

 

ovvio che il meglio sarebbe rispettare pienamente i cicli naturali, ma dotarsi di light box anche minime aiuta molto a trovarsi piantine già un minimo sviluppate a primavera. il problema è semmai pretendere di seminare a settembre e trovarsi ancora in inverno inoltrato con delle piante già grandi e oggettivamente difficili da gestire indoor (oltre che per la necessità di luce, anche per i motivi che dici tu).

 

ah, io non vedo l'ora che arrivi gennaio per montare il mio mini light box in soggiorno. la sua vwisuale mi allieta le serate :)

Mi riferisco appunto a quei box di circa 1m x 70cm con ventola e lampada che molti costruiscono modificando mini serre o box porta indumenti, di cui io non ho sentito il bisogno, ma capisco che certe soddisfazioni derivino anche dal realizzare questi accorgimenti.

 

Ma evitare scottature, muffe e batteri richie più attenzione che senza.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Pietro Caparelli

Ragazzi vi ringrazio mille per aver risposto e mi scuso se sto rispondendo cosi tardi ma ancora sti forum li dovrei imparare bene cmq queste sono le foto di ora oggi mi sono morte 2 piante e alle altre macchie si sono aggiunte queste gialle sono un po preoccupato cmq io ho iniziato a settembre perche qua in Germania ad agosto non fa tutto sto caldo quindi di piu e ha luglio e da febraio in poi qua le temperature sono piu buone p

er questo ho anticipato cmq sono confuso ora tengo il ligthbox chiuso con le ventole attaccate e l umidita l ho portata a 80%

Share this post


Link to post
Share on other sites
Pietro Caparelli

vorrei capire cosa ci manca ho cosa hanno ferro o non so cosa ho guardato in giro su internet sulle malattie ma non trovo completamente niente vengono annaffiate regolarmente e non troppo la temperatura 30 gradi umidita 80% ventole attaccate

post-4050-0-99354700-1416501601.jpg

post-4050-0-40972500-1416501612.jpg

post-4050-0-06701500-1416501614.jpg

post-4050-0-93519500-1416501615.jpg

post-4050-0-29442700-1416501617.jpg

post-4050-0-06296400-1416501619.jpg

post-4050-0-14421500-1416501621.jpg

post-4050-0-51059000-1416501623.jpg

post-4050-0-60352700-1416501625.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
Hellas

Per quello che vedo, posso dirti che noto danni meccanici (terza foto) e cotiledoni abbastanza abbronzati.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Euskorpio78

Pietro, attenzione, non pensare che le piantine di peperoncino che coltivi abbiano bisogno di così tante cure per svilupparsi, anzi tutt'altro. Intendo dire che ho già imparato a mie spese che più premure prestavo alle mie coltivazioni e più le perdevo...

 

Io credo che tenendo in un ambiente caldo e umido del terriccio pieno di humus e fermenti, stai più coltivando muffe e batteri che piantine di peperoncino. Le muffe in particolare, ben visibili nelle tue foto come barbette bianche, stanno disidratando le cellule vegetali causandone necrosi.

 

L'umidità e i 30°C servono esclusivamente per ammorbidire il tegumento dei semi e innescare i processi di germinazione embrionale, ma dal momento che sono venuti fuori i cotiledoni che per intenderci servono ai vegetali come "pannelli solari" naturali, le piantine vanno avanti per fotosintesi clorofilliana, unica fonte energetica dunque è la luce.

 

In questa fase devi garantire alle tue plantule un ambiente non freddo, per non rallentare troppo la crescita, almeno non sotto i 15 gradi, e mantenere il terriccio appena umido, l'80% è troppo.

 

Non riciclare mai terricci già usati da precedenti coltivazioni, né terriccio di giardino perché il rischio di contaminare le piantine con funghi e muffe è ancora più alto, per non parlare di residui di concimazione che per le piccole piante potrebbe essere controproducente.

 

Ultima cosa, la luce delle lampade fluorescenti emana una generosa quantità di U.V. che abbronzano le foglie con una produzione esagerata di clorofilla, e carotenoidi, processi che stressano i processi biochimici delle piante consumando troppi nutrienti e bloccandone perfino la crescita. Tutto questo però avviene a distanze di pochi cm dai tubi fluorescenti, la situazione cambia dopo i 20 - 30 cm di distanza.

 

Forse sei in tempo a recuperare qualche piantina più forte. Forza e coraggio! :good:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Pietro Caparelli

cosa intendi per danni meccanici?e per il fatto che ti sembrano abbronzate cosa mi consigli?io sto usando una lampada cfl 125 w 5u 6900k longlife 8000h della superplant,secondo te mi devo preoccupare? cosa mi consigli di fare?.....

Share this post


Link to post
Share on other sites
Pietro Caparelli

 

Euskorpio78 come posso ora combattere sti batteri e muffe?cosa devo fare ora per recuperare questo casino devo diminuire la quantita luce?quanto umido devo formare dentro al ligthbox ?peche io ero a conoscenza che le trinidad moruga hanno bisogno l 8o%di umidita ora non so piu come comportarmi

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Euskorpio78

 

Bene! ne approfitto perchè la questione mi interessa e, vista la tua esperienza, anche per avere un chiarimento.

 

Ciò che mi colpisce non è tanto la fase di germinazione, questa è abbastanza semplice, tra router, frigoriferi ed altro si può accomodare senza fare molto e senza occupare grandi spazi.

Il mio dilemma principale sta nella fase successiva la germinazione, ossia quando le piantine mettono i cotiledoni ed hanno quindi bisogno di tanta luce (per non filare).

Capisco che possono essere piazzate davanti la finestra, ma in genere così facendo dovrebbero iniziare a piegarsi (alla ricerca della luce esterna), poi se consideriamo i mesi di Gennaio e Febbraio, prenderebbero poca luce perchè il cielo non è sereno come ad esempio Giugno.

Da qui il mio dubbio che mi aveva fatto pensare all'obbligo di costruire un lightbox per non parlare delle temperature che, pur essendo dentro casa, in quei mesi non possono arrivare a 27-28°C con varie problematiche di crescita annesse.

 

Premetto che pure io ho fatto crescere le mie piante senza lightbox ma ho seminato a fine Luglio!! cresciute ad Agosto e Settembre quindi luce e calore ce n'erano in abbondanza (soprattutto calore :) ), ma il mio è stato solo un esperimento non proprio una coltivazione ufficiale.

 

Dalla tua risposta invece mi sembra di capire che non hai avuto alcun problema di luce o di temperatura nei mesi più critici (Gennaio-Febbraio), visto che le tue piante sono cresciute normalmente e che nella fase successiva la germinazione sono state piazzate indoor davanti la finestra, ho capito bene?

Se è così, ciò che dici mi fa ben sperare :shifty: .

 

Johnny, ovvio che forse le mie piantine hanno goduto di condizioni abbastanza favorevoli, infatti ho un grande finestrone rivolto pressochè a sud, per evitare il freddo notturno ho sempre abbassato la serrandina, e accesa una lunga lampada pieghevole appena sopra i vasetti collegandone la spina ad uno di quei timer a ghiera rotante, prolungando la luce diurna per altre 4 ore. Così le piante hanno filato poco.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Euskorpio78

Euskorpio78 come posso ora combattere sti batteri e muffe?cosa devo fare ora per recuperare questo casino devo diminuire la quantita luce?quanto umido devo formare dentro al ligthbox ?peche io ero a conoscenza che le trinidad moruga hanno bisogno l 8o%di umidita ora non so piu come comportarmi

Allora, intanto sappi che non devi lasciarti prendere dal panico, perchè questo porta ad ossessionarsi con troppe cure, troppe cure fanno male e le piante non superano la tenera età.

 

Altro consiglio: il web è un caos di informazioni, 50% esatte 50% inesatte, il vero sapere lo fà l'esperienza personale. Le tue stesse esperienze a me potrebbero non dare gli stessi risultati, ma a grandi linee posso tranquillamente consigliarti di tirare fuori tutte le piantine che hanno già le foglie e posizionarle in un ambiente tiepido, avrai un posto tiepido e asciutto in casa, no?

 

Un posto dove tu stesso stai bene, intorno ai 15-20°C magari. Posiziona tutti i vasetti sopra un panno assorbente e cerca di far drenare via dal terriccio tutta l'acqua in eccesso, hai forato i bicchierini sul fondo prima di seminare, è così?

 

La lampada che hai comprato è anche troppo costosa, per una coltivazione indoor amatoriale, è sufficiente una lampada commerciale da pochi watt, 40w sono il max per uso casa, temperatura di colore 6500 K (day light), una comune lampada insomma... ma oramai che hai quella, che è migliore senza dubbio, usala a mo di lampione avvitandola in un lampadario, una piantana pieghevole o altro, ad una distanza dalle foglie di oltre 30 cm.

 

Per uccidere le muffe in modo salutare, spera che un infuso di camomilla nebulizzato sulle foglie basti, altrimenti devi andare sul pesante con una soluzione a base di rame, o rivolgiti ad un negoziante di articoli da giardinaggio.

 

Una volta asciugate, devi sempre preferire che le piante prendano anche il sole, o la luce del cielo, sereno o coperto che sia. Riguardo la crescita, lascia fare il suo corso naturale, i Moruga sono moolto lenti, almeno il doppio dei peperoncini comuni.

 

Concludo: NON CONCIMARE con niente di niente... aspetta che siano cresciute almeno per un altro mese.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Pietro Caparelli

ok perfetto faro cosi e per quanto riguarda l umidita?qua solo per ora non ce ne sta solo il cielo nuvolato e la notte la nebbia. i bicchierini li ho forati di sotto e oggi non li ho annaffiati perche sto aspettando che un po asciughino ora faro la camomilla e provero per quanto riguarda il rame penso di avercelo perche ho domandato qualche giorno fa a un negozzio di piante che mi ha consigliato questa cosa che si chiama

COMPO Fetrilon® 13%

lo diluito come prescritto nelle istruzioni e lo versato sopra normalmente dopo ho annaffiato.

quindi allora ora tolgo le piantine con 4 foglie complessive e le metto magari vicino il divano che ce la finestra

Share this post


Link to post
Share on other sites
Euskorpio78

L'umidità serviva x ammorbidire i semi, adesso meno. Ho pensato di consigliarti l'acquisto di una mini serretta in pvc con cerniere. Questa basterà a mantenere tepore e umidità adeguate.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Pietro Caparelli

Ormai sara dificile acuistarlo visto i soldi che ho speso pensa che come umidificatore mi sono fregato lo scaldabiberon di mia moglie :D cmq ho fatto come mi hai detto tu ho spruzzato la camomilla nelle piante e ho fatto evaporare la camomilla dentro il ligthbox non so se si puo fare ma mi e sembrato una cosa buona poi le piantine con le foglie le ho esposte un po in finestra anche se era nuvolato fuori con la finestra giusta ovviamente.

queste sono le foto di oggi ce qualche macchia nelle foglie e questa peluria ce sempre vedendoli davanti ste piante sembra che la peluria sia una cosa appartenete a loro per gli insetti ho comprato questi fogliettini gialli sembrano buoni anche se appiccicosi e sporcano le mani.nella foto numero 6 questa piantina non so se ce la fara le punte si sono seccate poi nell ultima foto quella nella punta si stanno formando delle venature nere e sembra ingiallire e nella foto numero 3 si nota la venatura nera nella foglia anche nella foto 2

ora ho il materiale per finire questo ligthbox perche se no mia moglie me lo butta fuori

post-4050-0-26987800-1416648962.jpg

post-4050-0-95067300-1416648973.jpg

post-4050-0-54288400-1416648985.jpg

post-4050-0-10693300-1416648993.jpg

post-4050-0-92000400-1416649000.jpg

post-4050-0-01364300-1416649008.jpg

post-4050-0-23475400-1416649015.jpg

post-4050-0-90077500-1416649024.jpg

post-4050-0-06107200-1416649032.jpg

post-4050-0-00837800-1416649958.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
Rapace

Miei commenti:

 

Le piantine che vedo non presentano particolari problemi.

L' umidità non è molto importante una volta che i semi sono germinati. Certo bisogna stare attenti che le piante non abbiano crisi idriche, ma troppoa umidità facilita muffe ed alcuni parassiti.

Per l' abbronzatura non mi preoccuperei molto.

Mi concentrerei sulla temperatura (che non sia troppo alta !!!) sul fatto di non annaffiare troppo le piante (onde evitare marciumi, parassiti e muffe) e dare luce.

 

Eviterei (come la peste ! ma questa è una mia filosofia) di dare antiparassitari o concimazioni chimiche o altro. Si rischia di fare piu' danni che altro a mio modesto parere.

 

Al limite verificare che il terriccio sia di qualità elevata.

 

Per il resto luce, annaffiatura "giusta" (non troppa !!) e LUCE (per 16 ore circa, con 8 ore di luce spenta, per avere il ciclo giorno / notte ovviamente),

Contraollare che la temperatura sia giusta e non troppo alta.

Il resto viene da se.

 

Continuo a pensare che la light-box "chiusa" abbia piu' contro che pro. Alla fine crei un ambiente artificiale e poi devi aggiungere ventole etc. per consentire una adeguata aereazione.

 

Molto meglio tenere aperta la light box per lo meno su un lato (la mia è aperta su 3 lati !).

Unico vantaggio di una light box chiusa secondo me è la minor dispersione della luce..... per il resto.. .vedo solo svantaggi.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Toolshed

quoto tutto dalla a alla z.

sottolineo il consiglio di non dare troppa acqua (lasciar asciugare il terriccio fra un'innaffiatura e l'altra) e usare un terriccio soffice (light mix) e di qualità. quello che vedo in foto mi sembra un po' grossolano.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Euskorpio78

Ragazzi, non vorrei essere un guasta feste, ma le piantine che vedo nelle ultime foto hanno un po' troppa peluria per essere dei Trinidad Moruga Scorpion? Che ne pensate?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Pietro Caparelli

grazie a tutti ragazzi per i consigli mi volevo scusare con tutti per non avere risposto subito ma non mi ero accorto che c era la seconda pagina ed ero rimasto nella pagina 1 ed ero convinto che non mi avevate risposto.....

Euskorpio78 mi hai messo un bel dubbio ihihh

cmq quando ho spruzzato la camomilla la peluria non se ne e andata ma toccandolo sembra faccia parte della piantina

Share this post


Link to post
Share on other sites
Euskorpio78

grazie a tutti ragazzi per i consigli mi volevo scusare con tutti per non avere risposto subito ma non mi ero accorto che c era la seconda pagina ed ero rimasto nella pagina 1 ed ero convinto che non mi avevate risposto.....

 

Euskorpio78 mi hai messo un bel dubbio ihihh

cmq quando ho spruzzato la camomilla la peluria non se ne e andata ma toccandolo sembra faccia parte della piantina

Gli esperti del forum ti sapranno dire meglio di me se ci sono casi di peluria in alcune giovani piante di Moruga Scorpion. Per quanto ne so è una caratteristica molto riscontrata in diverse specie wild, nel c.baccatum e nel c.frutescens, se dico bene.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×