Jump to content
maxi

semi ibridi (per chi ne vuole)

Recommended Posts

maxi

per chi ne vuole posso spedire con la busta di ritorno GIA affrancata QUESTE VARIETA non isolate : :pardon: VARIETA: fatalii (piccantezza forte)
morounga blend (piccantezza forte)
habanero choccolat (piccantezza forte)
barbados (p.forte)
bombay morich (p.forte)
black pearl(p.media)
soverato(p.normale)
pimenta de neyde(p.forte)
peperoncino di benno(p.normale)

bombay morich (p.forte)

 

 

in piu con un contributo di un francobollo nuovo posso dare : semi pomodori: black, datterino,a pera,grosso da insalata,pachino,paul roseson, spinaci umbria,melanzana violetta,peperone di senise :cat:

Share this post


Link to post
Share on other sites
hot cat

http://youtu.be/YMBrL96vKIE

 

 

ma io mi chiedo perche?? perche?? perche?????? :blum:

 

Maxi con tutte le possibilità che abbiamo di seminare varietà sicure e stabili mi spiegheresti il vantaggio di avere semi non isolati (non sono per forza ibridi) senza nessun "fine"??

 

capirei se fosse per un esperimento,un test, un piccolo test (un TESTicolo))

 

ma così...

 

con tutti i semi che abbiamo (ebbene si,LI ABBIAMO :yes: ;) !!!))

 

PS

 

:friends:

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
Mak

 

 

capirei se fosse per un esperimento,un test, un piccolo test (un TESTicolo))

[emoji23] [emoji23] [emoji23] [emoji23] [emoji23] [emoji23] [emoji23] [emoji23] [emoji23] [emoji23] [emoji23] [emoji23] [emoji23] [emoji23] [emoji23] [emoji23] [emoji23] [emoji23] [emoji23] [emoji23] [emoji23] [emoji23] [emoji23] [emoji23] [emoji23] [emoji23] [emoji23] [emoji23] [emoji23] [emoji23] [emoji23]

Share this post


Link to post
Share on other sites
maxi

perche? e che ne so? io chiedo , poi..................... :spiteful: ..........................il mondo è bello perche vario :db:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Johnny01

Interessato, inviato un PM.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Laelia

Interessato, inviato un PM.

Non per fare un torto al povero maxi, ma procurati dei semi puri, andiamo!! Neanche si trattasse di comprare tartufo.. coi soldi di un caffè ti fai 10 piante di quello che vuoi, conformi (ovvero ti vien su ciò che semini, e non ciò che ha deciso l'ape!).

Lo sai perché non si ripiantano mai i semi ibridi, ad esempio quelli delle F1 orticole? Perché a volte il risultato è ottimo, altre volte (la maggior parte), come si dice qui, "fanno caà"!

Tanto finirebbe in una delusione (perché difficilmente troverai il peperoncino che ti aspetti) e un'identificazione impossibile nella sezione identificazione.. e anche lì non è che diventa magico e postando la foto inizia a diventare conforme.. poi te lo tieni :pardon:

Poi fai come preferisci, ci mancherebbe, ma facci un pensiero. So che è tanta la voglia di seminare, ma la musata poi quasi sicuramente sarà brutta..

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
Chubeca

ciao, non sò se sono nel topic giusto, ma stò cercando semi di pomodoro, in particolare:

 

Regina

Borghese

Rio Grande

Branywine

 

e disperatamente i semi del chilo di Garfagnana...potete aiutarmi?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guitarman

ciao, non sò se sono nel topic giusto, ma stò cercando semi di pomodoro, in particolare:

 

Regina

Borghese

Rio Grande

Branywine

 

e disperatamente i semi del chilo di Garfagnana...potete aiutarmi?

 

Per i pomodori guarda qui:

 

http://www.pepperfriends.com/forum/topic/13061-lista-semi-associazione-pepperfriends-2014/?p=360254

 

Regina e Borghese li trovi di sicuro!

 

Roberto

Share this post


Link to post
Share on other sites
ZAPPALAND

beh, per iniziare, qualcuno potrebbe anche prenderli in dono... e poi non si sa mai cosa possa uscire...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Laelia

Ma ci mancherebbe altro che fossero a pagamento!

Che discorsi.. Ma scusami, "Pepperfriends è un'associazione [...] per diffondere la cultura del peperoncino", sto andano a memoria ma sono sicura di non esserci andata molto lontano (forse era "cultura capsica"); se si va nel topic di Ebay c'è quella che si potrebbe definire UN'EPOPEA di paginate e paginate e paginate e paginate di segnalazione per semi non conformi, un'intera sezione dedicata a (cito testualmente) "L'IMPORTANZA DI OTTENERE SEMI PURI", menate su menate su menate e sinceri dispiaceri nella sezione identificazioni per delle piante che non sono venute come volevamo, e nonostante tutto questo, dare semi non puri, QUI nel forum dell'associazione che è nata per preservare in purezza le varietà storiche, va bene dare semi non isolati perché in fondo è gratis?

Anche l'influenza è gratis, ma non è mica bello se la prendi!

  • Like 3

Share this post


Link to post
Share on other sites
maxi

:cray: laelia 90 ammiro la tua serieta in fatto di peppers :hyper: ai ragione, ma pure io inizziai con semi ibridi e ne coltivo per vedere che esce fuori, il problema dei venditori di semi non sta nel dare semi ibridi, ma nel NON dire che sono ibridi :rofl: alla fine la coltivazione è un piacere,c è chi magari coltiva SOLO varieta pure e chi non interessa avere SOLO varieta pure :pardon: ma la cosa importante è dirlo subito e farlo sapere in maniera onesta :good: ma poi non dimentichiamo che molti super hot sono proprio ibridi stabilizzati :spiteful:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Laelia

Non ti ho dato del disonesto da nessuna parte, anzi: non a caso ho iniziato con "non per fare un torto al povero maxi", mica "ma guarda quell'imbroglione di maxi"! :)
Te offri semi non puri e l'hai detto subito, benissimo, niente da dire sull'onestà: ma come è vero che la coltivazione è un piacere, è anche vero che qui ci si prefigge (o mi sbaglio?) di diffondere la cultura del peperoncino attraverso il mantenimento e la diffusione delle varietà tradizionali. L'onestà è una bellissima dote, ma non è il personale simpatico a rendere indimenticabile una cena al ristorante.. bisogna vedere cosa si mangia! E almeno qui, nel forum dell'Associazione che si occupa proprio di (vedi sopra e sopra ancora), mi sembra.. assurdo? proporre questo, più che altro perché un nuovo arrivato magari non sa dare valore a un seme puro rispetto a uno non isolato, quindi è ovvio che nessuno butterà mai un euro per una cosa di cui non vede l'importanza.. ma a questo punto, è già andato a farsi benedire lo scopo che stiamo perseguendo, chi più e chi meno consapevolmente..
E per favore, quando ci sono in ballo la scomparsa di varietà pure (e quindi di biodiversità), non tiriamo fuori il discorso che anche le varietà stabilizzate sono nate da ibridi: si mortifica solo il loro valore storico e culturale, giustificandone l'imbastardimento per incuria.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Johnny01

Visto che sono stato tirato in ballo, vi espongo il mio pensiero.

Premetto che ho letto attentamente i vari topic dedicati alla conformità delle piante e soprattutto "L'IMPORTANZA DI OTTENERE SEMI PURI", conosco anche tutti i metodi per isolare, non a caso ho iniziato la mia prima esperienza (meglio dire sperimentazione) isolando non i frutti, ma direttamente intere piante (avendone solo 5).

Detto ciò non giustifico l'odio verso gli ibridi che a mio parere, sono molto interessanti, senza contare il fatto che alcune varietà che oggi hanno un nome specifico, tanto per citarne uno il Carolina Reaper, è uno dei tanti ibridi.

 

Leggo spesso anche di persone deluse dal risultato perchè appunto i semi utilizzati non sono risultati conformi. Ma è ovvio che se uno vuole categoricamente il frutto identico all'originale, non va a cercare semi di provenienza sconosciuta o non isolati rischiando di rimanere deluso, ma non è questo il mio caso.

 

"..ma procurati dei semi puri, andiamo!! Neanche si trattasse di comprare tartufo.. coi soldi di un caffè ti fai 10 piante di quello che vuoi, conformi"

 

Non penso sia una questione di prezzo per non comprare semi e spendere 1,50 euro. Personalmente, per la coltivazione del 2015, stavo addirittura pensando di coltivare semi ibridi donati che diversamente sarebbero stati gettati/eliminati.

 

Ho visto anche foto di ibridi molto belli e non vedo il perchè disprezzarli. Posso capire se alla fine della coltivazione non uscisse nulla o uscisse un frutto senza capsaicina, potrei giustificare questo accanimento, ma ciò non succede o per lo meno può solo variare la piccantezza (oltre la forma).

Capisco che va contro il pensiero base dell'associazione che ha come regola quella di preservare in purezza le varietà storiche, ma credo che di persone che coltivano riservandone la purezza ce ne siano parecchie, la mia non è un istigazione a non voler coltivare semi puri o ad abbandonare tale filosofia, ma solo una passione personale verso il peperoncino che sia puro o ibrido non mi fa differenza, alla fine un ibrido è comunque uno dei tanti prodotti della natura e l'attesa di vedere la forma finale può destare interesse.

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Laelia

Tutto ciò che potevo scrivere l'ho già scritto, e a fine di una lunga giornata preferisco mettermi comoda sul divano che continuare a riscrivere le stesse cose, che sono state già scritte e riscritte in altri topic da altre persone molto più credibili di me.. anzi, guarda, non sia mai che è passato inosservato:

Poi fai come preferisci, ci mancherebbe


Tutto il resto, da seedsaver orticola da ormai svariati anni, mi piace quanto un arrosto a un vegano :pardon:

  • Like 4

Share this post


Link to post
Share on other sites
maxi

laelia rilassatiiiiiiiiiiii :console: è solo un gioco!!!!! :blum::blum: non ci sono regole fisse, almeno in questi giochi :hi:

Share this post


Link to post
Share on other sites
tron

Rispetto le opinioni altrui,ma in un ibrido A SORPRESA non cambia solo il colore del fogliame o la forma del frutto;quasi certamente anche le caratteristiche del frutto stesso. Poi si deve anche dire che i semi ottenuti da quella pianta possono dare origine a varietà (NEL CASO FOSSERO ANCHE BUONI) non facilmente repricabili.

 

Degli sforzi fatti per ripristinare le varietà originali ..ad esempio tramite l'Esasem..che ne facciamo!! :nea:

 

Gianni.

  • Like 4

Share this post


Link to post
Share on other sites
Johnny01

Ho espresso anch'io il mio pensiero ancor prima di leggere le ultime risposte (perchè arrivate nel momento in cui scrivevo), non era un modo per alterare gli equilibri o per fare disinformazione.

Apprezzo lo spirito tenace di chi vuol mantenere le varietà tradizionali, lo reputo giusto nel suo insieme, ma ho il piacere personale di coltivare anche gli ibridi e non reputo ciò un'azione dannosa (anche perchè non ho detto di voler coltivare gli ortaggi di Fukushima), ne tantomeno di voler rivendere o far passare per puri tali "prodotti".

Mi rendo conto che dietro ogni varietà ci sta una storia, una tradizione e al momento non sono legato a questo (sono dichiaratamente un barbaro, non sono un amante della storia :) ), del resto sono ancora all'inizio, poi magari mi convertirò :) .

Share this post


Link to post
Share on other sites
maxi

ecco.............. per colpa vostra mi avete fatto venir voglia di seminareeeeeee!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! :help::help:

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
Barbantano

Io già fatto

Share this post


Link to post
Share on other sites
bilos2511

Io già fatto

Confermo ! almeno 2 semini di Rocoto.

 

Source: WhatsApp

Share this post


Link to post
Share on other sites
Barbantano

[emoji33] [emoji33] mi hanno scoperto

 

Davide

Share this post


Link to post
Share on other sites
Johnny01

Effettivamente è difficile resistere in questi mesi che sulla carta dovrebbero essere "morti", ma la verità è che ti viene voglia di seminare senza aspettare il nuovo anno.

Io al momento sono ancora impegnato con la mia mini coltivazione (anticonformista), ma se non avessi seminato a fine Luglio, sarei partito pure adesso.

Share this post


Link to post
Share on other sites
tron

In effetti è difficile resistere al fascino della semina..ho anch'io una decina di piantine di rocoto in crescita.

 

Chiaramente (per chi ci crede)si trattava di una prova di germinabilità.;per fortuna ho potuto regalare a un pepperfriends che abita della mie parti una trentina o più di semi di rocoto germinati ...è la solita storia ..prima sembra non nascere quasi niente ...e poi ...

 

Gianni.

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
hot cat

"L'IMPORTANZA DI OTTENERE SEMI PURI",

qui la questione non è isolare

 

Detto ciò non giustifico l'odio verso gli ibridi

nessuno ha perlato di "Odio" (o almeno credo)

 

che a mio parere, sono molto interessanti,

cosa c'è di interessante a mettere in vaso un seme di cui non sai praticamente nulla di certo (non sai nemmeno se è un incrocio (o "ibrido") e se lo sarà non saprai neanche quale sia stata l'altra parte che lo ha generato

praticamente avrai qualcosa che sarà non ripetibile e NON STABILIZZABILE!!!

 

Per stabilizzare un incrocio servono centinaia di semine fatte "con cognizione di causa" ripetute per molti anni (Mendel insegna)

senza contare il fatto che alcune varietà che oggi hanno un nome specifico, tanto per citarne uno il Carolina Reaper, è uno dei tanti ibridi.

instabili che spariranno presto

Leggo spesso anche di persone deluse dal risultato perchè appunto i semi utilizzati non sono risultati conformi. Ma è ovvio che se uno vuole categoricamente il frutto identico all'originale, non va a cercare semi di provenienza sconosciuta o non isolati rischiando di rimanere deluso, ma non è questo il mio caso.

per quello che ne so io,chi si lamenta delle non conformità aveva seminato varietà SPACCIATE come stabili e i semi acquistati erano stai dati per puri (isolati)

"..ma procurati dei semi puri, andiamo!! Neanche si trattasse di comprare tartufo.. coi soldi di un caffè ti fai 10 piante di quello che vuoi, conformi"

 

Non penso sia una questione di prezzo per non comprare semi e spendere 1,50 euro.

il problema VERO non è il prezzo ma il NON DARE VALORE alle caratteristiche (o conformità) delle varietà

 

Sempre più spesso mi ritrovo a parlare con gente che mi dice :"ho a casa il Naga morich", (o habanero o anche Bhut )quello si che è piccante.. e poi quando mi mostrano le foto vedo dei "cosi" che con il Naga non hanno nulla a che vedere..

 

E SE glielo fai notare,QUELLO STRANO sei tu!! e quando insisto ( a volte) va a finire che ti rispondono tipo :"Va beh!! ma TANTO è UGUALE

 

 

 

PS.

Come ha già detto @laelia90

 

 

Tutto ciò che potevo scrivere l'ho già scritto, e a fine di una lunga giornata preferisco mettermi comoda sul divano che continuare a riscrivere le stesse cose, che sono state già scritte e riscritte in altri topic da altre persone molto più credibili di me..

  • Like 7

Share this post


Link to post
Share on other sites
Umberm

cosa c'è di interessante a mettere in vaso un seme di cui non sai praticamente nulla di certo (non sai nemmeno se è un incrocio (o "ibrido") e se lo sarà non saprai neanche quale sia stata l'altra parte che lo ha generato

praticamente avrai qualcosa che sarà non ripetibile e NON STABILIZZABILE!!!

Per stabilizzare un incrocio servono centinaia di semine fatte "con cognizione di causa" ripetute per molti anni (Mendel insegna)

 

Di tutte le cose che condivido e che non condivido ci tengo molto a sottolineare questa.

Un ibrido "casuale" non ha nulla a che vedere con delle varietà incrociate con perizia da ibridatori con anni di esperienza che seminano centinaia di piante in serra per anni... poi vengono fuori i discutibilissimi Carolina Reaper (che se conforme è comunque un bellissimo frutto!) o Fatalii Gourmet Jigsaw o come diavolo si chiama quel FSH.

Ma quelli hanno un senso, che non condivido, e sono comunque frutto di un lavoro serio.

 

Capisco lo spirito di Maxi, perché io stesso lo scorso anno ho offerto in regalo semi non isolati. Lo feci perché ero molto affezionato alle due piante delle quali offrii i semi e speravo in qualche modo che si replicassero. Era un mio piacere al punto che non chiesi a nessuno neanche la busta preaffrancata.

Mi sono molto pentito di quella offerta: me ne ero pentito poco tempo dopo, mano a mano che la mia cultura capsica cresceva, me ne sono pentito amaramente quando ho visto nel topic di un Pepperfriends che ha ricevuto i semi omaggio le piante dei miei semi stramaledettamente non conformi.

Più di uno mi ha chiesto semi, anche non isolati, ad esempio del Jay's Peach: la mia risposta è stata sempre invariabilmente no, non regalerò più semi non isolati.

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×