Jump to content

Blogs

Featured Entries

  • Maverick

    Dati raccolti stagione capsica 2017

    By Maverick

    15/07 1,60 Kg 21/07 3,80 Kg 26/07 2,90 Kg 27/07 2,60 Kg 30/07 5,20 Kg 03/08 8,80 Kg 05/08 2,80 Kg 07/08 6,45 Kg 11/08 12,70 Kg 16/08 12,30 Kg 18/08 4,60 Kg 19/08 1,65 Kg 20/08 4,50 Kg 21/08 5,75 Kg 23/08 5,10 Kg 27/08 10,55 Kg 30/08 3,75 Kg 31/08 3,15 Kg 02/09 7,00 Kg 04/09 9,60 Kg 08/09 16,00 Kg 11/09 6,20 Kg 15/09 3,30 Kg 21/09 6,60 Kg 23/09 10,10 Kg 29/09 3,00 Kg 04/10 6,80 Kg 06/10 6,30 Kg 12/10 6,40 Kg 16/10 2,50 Kg 21/10 8,10 Kg 02/22 10,10 Kg Totale: 200,20 Kg
    • 0 comments
    • 456 views
 

9c

Quanto tempo che non aggiorno questo blog ... Quest'anno forse riuscirò a dedicare un po' più tempo ad escursioni in montagna   L'argomento di questo nuovo post è semplice; qualche mese fa per la prima volta una via di arrampicata è stata valutata 9c. Il grado è nella scala francese, la più usata, ed equivale ad un XII+ nella scala UIAA, quella "classica".   Pensare che quando avevo qualche decina di anni in meno e praticavo l'arrampicata, alla fine degli anni 70, si discuteva se il VI+ (della scala UIAA) fosse il limite delle possiblità umane o se esistesse un grado VII Nel 1974 Messner c'aveva scritto un libro: https://www.amazon.it/7°-grado-scalando-limpossibile/dp/B00XWDDWES (tra parentesi, vedo che si trova solo usato e che vale 125 euro ... ce l'ho!! ) Poi la scala è stata aperta e da allora l'arrampicata (sportiva) ne ha fatta di strada ...   La notizia è dell'autunno 2017, ma solo ora si trova il video completo su youtube. Bando alle ciance (anche perché la nuova via si chiama ... Silence), lasciamo la parola alle immagini!   Versione "breve", solo la prima salita.     Versione "lunga" completa, la preparazione, l'allenamento, la storia del posto ...    

PepperAdmin

PepperAdmin

 

Dati raccolti stagione capsica 2017

15/07 1,60 Kg 21/07 3,80 Kg 26/07 2,90 Kg 27/07 2,60 Kg 30/07 5,20 Kg 03/08 8,80 Kg 05/08 2,80 Kg 07/08 6,45 Kg 11/08 12,70 Kg 16/08 12,30 Kg 18/08 4,60 Kg 19/08 1,65 Kg 20/08 4,50 Kg 21/08 5,75 Kg 23/08 5,10 Kg 27/08 10,55 Kg 30/08 3,75 Kg 31/08 3,15 Kg 02/09 7,00 Kg 04/09 9,60 Kg 08/09 16,00 Kg 11/09 6,20 Kg 15/09 3,30 Kg 21/09 6,60 Kg 23/09 10,10 Kg 29/09 3,00 Kg 04/10 6,80 Kg 06/10 6,30 Kg 12/10 6,40 Kg 16/10 2,50 Kg 21/10 8,10 Kg 02/22 10,10 Kg Totale: 200,20 Kg

Maverick

Maverick

 

Light Not A Box 2017

Visto il buon esito della L(NA)B dello scorso anno e visto i nuovi propositi per quest'anno, ho deciso di progettare e creare una nuova L(NA)B nella speranza che questa sia duratura per diversi anni.   La dimensione della L(NA)B sarà abbastanza grande per ospitare le circa 60 piante per poco più di 4 mesi.   La coltivazione sarà scaglionata in base alle specie, quindi la crescita delle pianta sarà eterogenea sia per dimensioni dei vasi che delle piante stesse. In base a questo la LB si svilupperà in altezza con 3 separate sezioni. Questo è il progetto della L(NA)B:     L'altezza della L(NA)B è di 1.50m interni, gli scaffali sono 50(l)x40(p) cm che mi consentono di avere 20 vasi 10x10 (1-1.4L) per un altezza variabile dai 15 a 48 cm. Gli scaffali saranno regolabili in altezza per avere una distanza ottimale dalle luci che saranno attaccate allo scaffale superiore tramite un pannello in lamiera.   Per l'illuminazione verranno utilizzate le strisce led (Strip LED Flessibile 5630/60 12V 90W 6000K 2400Lm 120°): saranno 3 strisce da 45 cm.   Una volta costruita la L(NA)B ci sarà da valutare la temperatura per eventualmente aggiungere dei cavi riscaldanti.   Lista della spesa Listelli n. 2 20x40x300 mm listello grezzo abete; 1,50€ x 2 = 3,00 €da cui si sono ottenuti n.4 20x40x150 circa
[*]n. 1 20x40x200 mm listello grezzo abete: 1,20€ da cui si otterranno i sostegni laterali
[*]Taglio legno: 2,50 €   Ripiani n. 1 ripiano bianco 1000x400x18 mm; 6,45€da cui sono stati ottenuti n. 2 ripiani da 50x40x18 mm circa
[*]n. 1 ripiano bianco 1820x600x18 mm; 14,30€ (ho ottenuto anche un altro ripiano utilizzato nell'armadio della camera da letto) da cui sono stati ottenuti n. 2 ripiani (basi) da 54x42x18 mm circa
[*]n. 1 pannello di alluminio 50x40x0,5 mm su cui fissare le strisce led; 4,70€ (ne mancano 2 per gli altri ripiani)   Pareti di polistirolo n. 6 pannelli di polistirolo 100x50cm; 0,65€ x 6 = 3,90€
  Luci Strip LED Flessibile 5630/60 12V 90W 6000K 2400Lm 120°; 14,98 €
  Tutto il resto Reggi piano: n.10 bustine da 4 pz; 0,40€ x 10 = 4,00€
Colla per polistirolo: n. 1 barattolo; 5,65€
n. 4 ruote; 0,80€ x 4 = 3,20€
Viti e bulloni vari per fissaggio struttura; 1,95€
  Il conto totale di 65,83 €   Procedimento Montaggio dei supporti per ripiani La prima cosa che ho fatto è stata quella di preparare i listelli per il montaggio dei reggipiani alle seguenti posizioni partendo dall'alto: 20 cm
30 cm
40 cm
50 cm
65 cm
80 cm
95 cm
Questo mi dovrebbe dare autonomia nella gestione delle varie altezze delle piante. Ho intenzione di inserire degli interruttori per i 2 ripiani per risparmiare le luci.   Questo è il risultato finale dell'operazione     Montaggio delle basi Ho montato le basi ai listelli preparati al passo precedente. Per il montaggio ho in primis ho preso le misure dei listelli sulle basi per definire i punti dove andranno le viti. Ho effettuato delle guide con il trapano a punta fine e successivamente fresato gli stessi buchi per fare in modo che le viti non sporgano sul piano. Per effettuare il fissaggio dei listelli alle basi ho utilizzato delle morse per cornici, colla vinavil e quindi avvitato le viti con il trapano avvitatore.   Questo è il risultato     a cui ho aggiunto i ripiani per avere un idea del risultato finale     Montaggio dei listelli orizzontali La struttura è ancora alquanto instabile ed è per questo che ho aggiunto i listelli orizzontali con lo stesso procedimento che è stato seguito per il montaggio delle basi     Montaggio delle ruote Sulla base inferiore per facilitare lo spostamento della L(NA)B ho deciso in installare le ruote. Le basi rettangolari delle ruote sono posizionate a 4 cm di distanza dai lati. Il procedimento per il fissaggio delle ruote è sempre lo stesso: preventiva guida fatta con il trapano a punta fine e quindi fissaggio con le viti.     Montaggio del pannello LED Il fissaggio del pannello LED è quello che mi ha dato maggiori problemi. Posizionato il pannello sulla base superiore e fissato con del nastro carta adesivo ho preparato i buchi su cui mettere i bulloni. Effettuando le prove di fissaggio del pannello mi sono accorto che il pannello rimaneva curvato e per risolvere il problema ho inserto un nuovo bullone quasi al centro del pannello.   Questo è il risultato finale     con relativa visione d'insieme     Montaggio dei LED sul pannello La lunghezza delle strisce LED è di 45 cm per un totale di 3 strisce. La prima cosa che ho fatto è stato saldare i fili elettrici alle strisce. Le strisce saranno montate una al centro e le altre due ad una distanza di circa 11 cm da quella centrale, per avere un bordo di circa 8 cm. Deciso dove mettere le strisce ho effettuato 2 fori per il passaggio dei fili dal lato opposto dove ci sarà un mammut per il collegamento finale ai fili che andranno all'alimentatore.   Ecco il risultato:     ed il retro     ed infine il risultato a montaggio effettuato     Test di funzionamento dei LED   Ho verificato il funzionamento dei LED appena montati     e visto che c'ero ho fatto delle misurazione al centro del piano posizionato a livello più vicino alle luci ottenendo i seguenti valori: 15 cm circa 4500 lux a metà tra 2 strisce, 3800 sotto una striscia
7 cm circa 6500 lux sotto la striscia, 5000 lux tra le strisce
Montaggio pannelli laterali di polistirolo Per il montaggio dei pannelli di polistirolo ho provveduto a prendere le misure direttamente nella loro locazione finale, quindi ho provveduto al taglio con taglierino ed infine incollato con la colla specifica. Questo è il risultato finale:   Visione globale     Visione dettagliata della parte superiore     Test finale di funzionamento dei LED Ho effettuato nuovamente le misurazioni dei lux ottenendo 15 cm circa 4800 lux a metà tra 2 strisce, 5800 sotto una striscia
7 cm circa 9000 lux sotto la striscia, 4000 lux tra le strisce
Questo mi da delle informazioni su come devo posizionare le piante sul ripiano superiore, ovvero sotto i LED.   Dettaglio interno con LED accesi     Test funzionale temperatura La temperatura interna della L(NA)B è la cosa che più mi preoccupava, ma fortunatamente ho ottenuti valori decenti per la coltivazione. Posizionando il piano al livello più alto, che è la situazione iniziale di coltivazione, e con i LED accesi ho ottenuto questi risultati: min. 22 gradi
max. 26 gradi
A LED spenti credo che la temperatura scenda di qualche grado, la minima che ho verificato è di 19 gradi.   Credo che questi valori vadano bene!

stefanet

stefanet

 

Dati raccolti stagione capsica 2016

26/07/2016 0,80 Kg 29/07/2016 3,00 Kg 07/08/2016 1,40 Kg 14/08/2016 9,40 Kg 16/08/2016 2,80 Kg 21/08/2016 7,00 Kg 22/08/2016 3,00 Kg 26/08/2016 5,70 Kg 30/08/2016 7,25 Kg 31/08/2016 13,00 Kg 05/09/2016 6,85 Kg 06/09/2016 0,50 Kg 09/09/2016 22,2 Kg 12/09/2016 3,80 Kg 16/09/2016 8,80 Kg 19/09/2016 4,60 Kg 23/09/2016 8,20 Kg 25/09/2016 8,35 Kg 27/09/2016 5,40 Kg 28/09/2016 0,50 Kg 01/10/2016 5,20 Kg 03/10/2016 8,20 Kg 05/10/2016 5,90 Kg 11/10/2016 2,60 Kg 16/10/2016 4,20 Kg 17/10/2016 2,00 Kg 19/10/2016 2,90 Kg 29/10/2016 8,20 Kg 30/10/2016 4,20 Kg   Tot.: 165,95 Kg

Maverick

Maverick

 

Immagini ed emozioni

Ogni tanto mi guardo qualche bel video di arrampicate. Questo mi ha particolamente colpito perché è una bella rappresentazione di quante diverse emozioni si possono vivere in montagna ...        

PepperAdmin

PepperAdmin

 

LightBox 2016

Lo scopo è quello di creare un documento per tenere traccia in un unico post sulla costruzione della mia Light Not A Box [L(NA)B]   Lista della spesa n. 3 lastre di polistirolo 50 x 100 cm, 3 x 1.30 = 3.90 €

n. 2 lampade 6400K 23W da 1400 lumens (quelle previste non c'erano, ma andiamo meglio), 2 x 5.50 = 11.00 €
n. 2 portalampada di porcellana con staffetta per montaggio, 2 x 1.50 = 3.00 €
n. 1 colla per polistirolo da 210g, 8,00 €
n. 1 cavo elettrico 2m, 2.00 €
n. 1 presa elettrica, 1.00 €
n. 2 staffe a L da 20cm (da addrizzare) per montare le lampade, riciclaggio

n. 1 foglio riflettente 1 x 0.8 m, riciclato da vecchi progetti
n. 1 temporizzatore luce, 9.90 €
Procedimento Taglio del polistirolo La prima cosa da fare è il taglio del polistirolo per ricavare le pareti, la base ed il soffitto. Le dimensioni sono Base e soffitto 30x30 cm
Parete posteriore 30x60 cm
Pareti laterali 28x60 cm
Quest'anno il taglio l'ho fatto con il taglierino, ma non è venuto molto regolare. La prossima volta provvederò a costruirmi una taglierina a caldo come da video qui sotto:   https://www.youtube.com/watch?v=LGKcVLnduCg   Utilizzando la taglierina a caldo e per aumentare la facilità di taglio è consigliabile fare un primo taglio del polistirolo, con un taglierino, con margine di 2 cm in più.   Rivestimento riflettente Se vengono usate lampade CFL o neon il rivestimento riflettente deve essere fatto sulle pareti e sul soffitto della L(NA)B, in caso di led si può evitare tranquillamente il rivestimento in quanto la luce dei led è direzionale.   Preferisco mettere comunque il riflettente in quando per quanto sia riflettente il polistirolo bianco, comunque un po di luce attraversa il polistirolo stesso e quindi c'è dispersione della luce. Con il riflettente è molta, ma molta di meno.     Fissaggio lampade Le lampade sono fissate al soffitto tramite delle staffe dritte. Ne ho messa una all'interno della L(NA)B e una all'esterno e fissate con bulloni. Sulla staffa interna ho montato 2 portalampade di ceramica, messe parallele tra di loro, ma con direzione opposta. Fatto un pissolo foro sul soffitto per far passare il cavo elettrico e con un mammut ho collegato le 2 portalampade.   Montaggio Finale Ho montato tutti i pannelli con la colla per polistirolo in modo da ottenere la L(NA)N. Questo è il risultato finale       Test funzionali Sono state effettuate prove tecniche di accensione per vedere l'effetto finale     e prove per le misurazioni ambientali     Si sono rilevate le seguenti misurazioni Dopo circa 1 ora dalla messa a dimora e misurazione della temperatura e umidità: 29 gradi e 40% di umidità a 10 cm dalle lampade;
Dopo qualche ora dalla prima misurazione ho ottenuto i valori: 29 gradi e 37% di umidità a 10 cm dalle lampade;
Tavolino regolabile Il tavolino regolabile non era previsto inizialmente, ma nell'utilizzo della L(NA)B mi sono reso conto che mi avrebbe facilitato la vita per mantenere una corretta distanza tra le piante e le lampade. Per la costruzione del tavolino serve il seguente materiale: n. 1 tubo in PVC da 20; 0,55€
n. 1 tubo in PVC da 16; 0,50€
n. 4 raccordi a T da 20; 2 x 1,24 = 2,48€
n. 1 tondino di ferro filettato con 12 dadi; reciclati
n. 4 chiodi; reciclati
n. 4 viti con dado: bulloni; reciclati
Il taglio dei tubi è il seguente: Per la parte superiore ho tagliato 4 pezzi di tubo da 20 di dimensioni pari a 20 cm;
Per le gambe attaccate alla parte superiore ho tagliato 4 pezzi di tubo da 16 di dimensioni pari a 20 cm;
Per le gambe inferiori ho tagliato 4 pezzi di tubo da 20 di dimensioni pari a 25 cm;
Per agganciare le gambe alla parte superiore ho fatto un foro su ogni raccordo a T della dimensione della vite con dado. Il dado viene fissato alla gamba d'apprima riscaldando il tubo di plastica con il fuoco, quindi inserendo il dado al suo interno. Visto che la tenuta non era ottima, ho deciso di fissare i bulloni al tubo con della colla a caldo.   Ho fissato la parte superiore formando un quadrato e chiudendo con i quattro raccordi a T avendo l'accortezza di mettere i 4 buchi nei raccordi nello stesso lato. Una volta chiusi i raccordi fissare le gambe.   La parte superiore è terminata.   Le 4 gambe inferiori da 20 le fissiamo tra di loro utilizzando 2 pezzi di tondino filettato con i relativi dadi. Si fissano le gambe ad "X", quindi in diagonale utilizzando 2 dadi per ogni gamba. La prima versione presentava problemi di stabilità, quindi nel punto di giunzione dei tondini è stato messo un altro pezzo di tubo da 20 in modo da evitare il gioco.   Sulle gambe inferiori poi sono stati fatti una serie di buchi a distanza di 2,5 cm l'uno dall'altro per la regolazione dell'altezza del tavolino. In questi nuchi vengono inseriti i chiodi che sono la fine della corsa delle gambe superiori.   Ecco il risultato finale:     ed infine il risultato all'interno della L(NA)B.     Conclusioni finali La L(NA)B è pronta all'utilizzo finale, ma questa è un'altra storia ancora da scrivere...

stefanet

stefanet

 

La dura dura

Da quanto tempo non aggiorno questo blog!?   Quest'anno ho intenzione di riprendere la mia attività in montagna Mi sto già allenando, anche se ogni anno è sempre più dura   A proposito di "dura", si chiama proprio così (in italiano), la via di arrampicata sportiva più difficile (per ora), frutto della collaborazione dei due più quotati top climbers del momento. In attesa di foto e racconti miei, gustatevi i tentativi, i tanti voli e la prima e secoda salita di questa via ...     Per gli impazienti, la prima salita inizia al minuto 9:56

PepperAdmin

PepperAdmin

 

Dati raccolti stagione capsica 2015

08/08/2015: 5,70 Kg 14/08/2015: 8,50 Kg 15/08/2015: 1,80 Kg 22/08/2015: 14,05 Kg 23/08/2015: 4,80 Kg 01/09/2015: 5,50 Kg 04/09/2015: 6,85 Kg 10/09/2015: 12,10 Kg 11/09/2015: 5,85 Kg 14/09/2015: 3,00 Kg 19/09/2015: 3,00 Kg 20/09/2015: 2,65 Kg 22/09/2015: 6,70 Kg 29/09/2015: 6,80 Kg 05/10/2015: 2,75 Kg 09/10/2015: 4,65 Kg 15/10/2015: 4,50 Kg   Tot: 100,20 Kg  

Maverick

Maverick

 

Undiscovered Country (Rotta verso l'ignoto)

L’anno seguente, ero gia’ preparato a cio’ che mi aspettava.. rifacemmo un po’ tutti i preparativi.. (ogni scusa era buona per far baldoria); non ricordo se ci rimettemmo in mimetica.. forse solo un pezzo e non la “versione Rambo”; fatto e’ che riandammo allo stesso laghetto, stavolta azzeccando l’orario, consci, almeno io, che salvo miracoli non avremmo mangiato pesce quella sera.   Partendo da questa base, la giornata filo’ liscia.. non dedicavo troppo tempo alla mia canna.. per lo piu’ giaceva da sola sull’apposito appoggio mentre io fumavo, leggevo, davo fastidio agli altri concorrenti..   L’imprevedibile si avvero’.. ad un punto ad una sciaguratissima trota venne la balzana idea di mangiare il mio verme..!   La scena fu da cartone animato.. sempre io al centro tra Eu e Gio..   Io “oh!oh!oooh! ha abboccato…!”   Gio ed Eu, all’unisono in effetto stereo (vi ricordo che ero al centro) Uno: “Tira! Tira! Tira!” L’altro: “Molla! Molla! Molla!”   Io ovviamente in confusione, contrastai con veemenza la forza della trota.. troppa veemenza.. Praticamente mollai uno strattone alla canna con tale forza da fare letteralmente volare il pesce che mi sorvolo’ e ando’ a finire sull’unico albero che giustamente era alle mie spalle.   Mi trovai quindi con il pesce appeso all’albero che poveraccio si dibatteva furiosamente… chiesi lumi su che fare..   “vai e slamalo!”   “Che devo fare io??”   “Gli ficchi un dito in bocca e togli l’amo”   “per me sta bene li e puo’ morire di vecchiaia appeso!!”   Provai anche a mediare.. dal “toglilo tu, per favore” al “…e se taglio il filo?” ma nessuno mi venne incontro.   Passai una vita a convincermi, e due a praticargli una sorta di dissezione. Poi dovetti disincastrare la lenza dall’albero..   Incredibilmente un secondo pesce decise di suicidarsi sul mio amo… ma avevo fatto esperienza! Tirava come un dannato.. ci misi un po’ per riuscire a tirarlo fuori… la canna piegata quasi a U.. ipotizzavo un trotosauro.. la mamma di tutte le trote.. Combatti combatti.. riuscii a tirare su la bestia…un incrocio tra sardina e trota, con la misura della prima e la forma della seconda.   Mi dissero che c’era anche il premio per la trota piu’ piccola, e che a quel punto era sicuramente mio.   Non fu vero.. qualcuno tiro’ su una trota appena appena piu’ sardina della mia. Comunque.. per farmi tornare a pescare al lago ci son voluti circa 25 anni e mio figlio.. qualche motivo ci sara’ stato o no??

nipotastro

nipotastro

 

First Contact (Primo Contatto)

Circa 25 anni fa, forse qualcosa di piu’, l’ amico Gio organizzo’ una gara di pesca intitolata al nonno, appassionato cacciatore e pescatore. All’epoca con Gio e Eu passavamo tutto il tempo libero condividendo le passioni e gli interessi, quindi…   Al contrario degli altri io non avevo mai visto una trota fuori dalle pescherie o dal piatto.. la mia conoscenza della pesca si limitava a cio’ che avevo potuto vedere in qualche film.. Quindi domandai che tipo di abbigliamento occorresse.. nei film i pescatori hanno sempre stivali alti, cerate… tutta roba verde militare… pensai alla mimetica che avevo da qualche parte nell’armadio. “sisi, va benissimo! “ dissero; io avevo qualche remora perche’ gli anfibi erano abbastanza malmessi e sicuramente non piu’ a prova di acqua. “Perche’ dovresti? Puo’ capitare di bagnarsi, ma non e’ una regola!”.   ..e poi c’era il problema dell’ attrezzatura… “tranquillo..ti presto una delle mie canne” disse Eu… Mi raccomandai che fosse la piu’ economica… in caso di danni non ci avremmo pianto troppo   Passammo tutta la serata a fare le prove di lancio.. ritira, prendi a pistola il filo, gira l’archetto, fa questo movimento, togli il dito quando e’ su, ritira… Mi dimostrai un alunno assolutamente impedito nella coordinazione dito-braccio… ma alla fine riuscii anche a fare due lanci privi di danni.   La mattina seguente era buio pesto quando Gio ci passo’ a prendere; dovevamo andare al lago prima degli altri per sistemare qualcosa.. Arrivati sul posto era sempre buio, ma nel canneto nel quale ci ficcammo con la macchina c’era anche una densa bruma.. nebbia… La strada in terra e breccia finiva contro un cancello.. chiuso   Dopo aver ampiamente maledetto il proprietario del lago, bardati come se avessimo dovuto andare in guerra, infreddoliti e con l’umido nelle ossa, decidemmo di aspettare in auto. Un’ora dopo, con il primo chiarore del cielo la nebbia inizio’ a diradarsi e arrivo’ il tipo ad aprire il cancello.   Alle animate contestazioni di Gio sul ritardo, il tizio rispose: “..non lo sapevate che oggi cambia l’orario??” Prima domenica con l’ora legale.. e chi se ne ricordava??   Via via che sistemavamo le piazzole ed i picchetti il sole si alzava e al posto della bruma si iniziava a vedere l’ameno laghetto con tanto di sponde calpestabili e una brecciata di 5 metri che lo costeggiava tutto intorno… alberi… panchine…   Poi iniziarono ad arrivare le persone.. i piu’ un tuta ginnica, ma anche vestiti normalmente ed alcune signore addirittura in tailleur..   ..E noi pirla vestiti da rambo   Del resto della mattinata mi ricordo solo che mi misero nella postazione in mezzo tra loro due per evitare che con lanci particolarmente maldestri intrecciassi la lenza con altri (i pescatori sono incredibilmente suscettibili su alcune cose) che non mi fecero accendere il radione che avevo portato per combattere la noia (spaventa i pesci e i pescatori sono….) e che come prevedibile mi annoiai mortalmente.   Non ricordo se Eu e Gio pescarono qualcosa.. forse Eu un paio di pesci.. sicuramente vincemmo il premio “amico dell’organizzazione”… avanzavano due trofei e il mio e’ ancora da qualche parte a casa, a memoria della nostra impresa.

nipotastro

nipotastro

 

Go Fishing*

Un amico di storica data, Eu, ha riscoperto una sua antica passione: la pesca.   Le le sue prede, enormi in quantita’ e qualita’ hanno riempito il suo profilo fb ed anche i frigoriferi di tutti noi amici, scatenando l’entusiasmo nei nostri figli e ricordi di gioventu’ in noi adulti.   Alla fine, dopo incessanti richieste, ieri in gruppo siamo andati al laghetto per far provare ai bimbi l’ebbrezza degli antichi ominidi nel procacciarsi la cena.   Per evitare una atroce delusione al figliolo, gli ho anche raccontato delle mie uniche 2 esilaranti(!) esperienze in materia… vi rendero’ edotti nel prossimo scritto..!   Comunque Il luogo designato per l’epiche gesta e’ un laghetto artificiale vicino Sulmona, a circa una ora di macchina; all’arrivo il proprietario accoglie Eu come se fossero vecchi compagni d’armi; effettivamente negli ultimi periodi viene spesso a pescare qui; convenevoli, Eu e compagna hanno le canne, ne affitto una per mio figlio, e andiamo a bordo lago.   Scelta del posto, Preparazione canne.. inserimento esche.. (che consiste nello spiaccicamento di un verme-schifo sull’amo).. Inizia la lezione: come si lancia.   Impensabilmente i due bimbi apprendono subito, e pur non facendo lanci da guinness riescono a non fare danni all’equipaggiamento, non troppi almeno..!   Neanche il tempo di finire la spiegazione che la compagna di Eu tira fuori una trota! Un buon inizio.   Lancia .. ritira.. troppo veloce.. troppo piano… rilancia.. ha preso qualcosa… no.. una alga!...   Alle 3 e mezza iniziamo cosi’… ed andiamo avanti.. e ancora… e ancora… e ancora…   La compagna di Eu nel frattempo tira su una decina di trote; mia moglie dopo poco se ne va ai tavolini del bar a leggere un libro, ed io ed Eu siamo li a vedere tirar su alghe e a strecciare lenze.   Credevo, speravo, che mio figlio si annoiasse mortalmente, come me, ma sottovalutavo la sua testardaggine nettamente superiore allo scoraggiamento.   Alla fine una trota si suicida sulla sua lenza!   Urrah! Sara’ soddisfatto, penso. E invece no… una non basta.. ne servono almeno tre… una a testa per la cena! Di nascosto da mia moglie propongo un salto a McDonald per la serata..   Beninteso.. a me fa quasi schifo.. ma star qua a maneggiare vermi mi piace anche meno.   E, ancora una volta, invece no! Rimaniamo fino alla fine!   E questo e’ cio’ che mio figlio prende all’amo in tutta la giornata:   una trota, una margherita ed una sedia   Per capire il motivo di questa debacle, mio figlio inizia a chiedere il perche’; abbiamo tesi differenti:   per Eu, e’ tutta una questione di tecnica, e la canna in affitto e’ di qualita’ pessima e non aiuta; secondo me e’ una questione di mero culo, e sicuramente la canna non e’ proprio il massimo.   Mio figlio fa la summa e stabilisce: E’ tutta colpa della canna!   Eu gentilmente ci ha donato meta’ delle sue trote, o meglio di quelle tirate su dalla sua compagna e quindi la sera ho potuto cenare; purtroppo mio figlio non si e’ annoiato abbastanza… in futuro mi tocchera’ comprargli una attrezzatura da pesca e riaccompagnarlo per la rivincita.     * go fishing e’ l’equivalente inglese del nostro “datti all’ippica”

nipotastro

nipotastro

 

Dati raccolti stagione capsica 2014

27/07/2014: 1,90 Kg 04/08/2014: 5,45 Kg 13/08/2014: 6,50 Kg 26/08/2014: 25,30 Kg 01/09/2014: 6,15 Kg 05/09/2014: 7,45 Kg 06/09/2014: 2,30 Kg 11/09/2014: 9,90 Kg 16/09/2014: 5,00 Kg 20/09/2014: 8,75 Kg 22/09/2014: 1,75 Kg 26/09/2014: 5,60 Kg 27/09/2014: 3,00 Kg 28/09/2014: 4,00 Kg 29/09/2014: 6,35 Kg 30/09/2014: 9,40 Kg 09/10/2014: 11,80 Kg 20/10/2014: 11,75 Kg 21/10/2014: 10,40 Kg 02/11/2014: 4,40 Kg Tot. finale 2014: 147,15 Kg  

Maverick

Maverick

 

c'era una volta il "gym"

Il mio braccio continua ad essere fuori uso e dolorante.. molto dolorante! Con una certa riluttanza sono andato a controllo medico e l'ecografia ha evidenziato una borsite estesa (oltre ad altri acciacchi dovuti all'eta'), la prognosi e' riposo assoluto e braccio al collo.   Inutile dire che cio' e' impensabile: troppe cose da fare... ma anche se non volessi fare nulla non riuscirei a restare a casa inerte in attesa della visita di controllo!   Cio' mi ha portato ad un drastico cambiamento dell'allenamento: posso fare solo attivita' con le gambe ... in sintesi tappeto e cyclette... un ritorno alle origini.   Quindi in palestra e' una perenne battaglia per impossessarsi dell'unico tappeto funzionante (ricordate?).. se arrivo in ritardo o per qualche motivo lo trovo occupato, posso solo prendere la spinning bike (sperando che sia libera) e fare la posta al podista occasionale, cercando di non farmi fregare sul tempo dagli altri chiattoni.   Il gestore della palestra per un periodo poi ha preso la bella abitudine di cucinarsi il pranzo in uno stanzino attiguo alla sala attrezzi... ora non so cosa mangi, ma qualunque cosa sia emana un olezzo terribile e persistente.. Tanfo e' assolutamente riduttivo come termine...   il clou e' stato il giorno esatto della scadenza del mio mensile; il gestore m'e' venuto a cercare negli spogliatoi per avvisarmi della scadenza, gli ho istantaneamente dato la quota e nell'istante dopo averla intascata mi ha detto: <<ah.. poi ti dovevo dire.. dal mese prossimo la quota e' aumentata di 10 euro>>   e' stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso   vi ricordate questa frase? e' in "una miss due istruttori un pollo" in questo stesso blog... in realta' la palestra e' nuova ed e' un po' piu' lontana dell'altra.. ma l'abbonamento annuale e' assolutamente piu' conveniente e soprattutto... e' nuova! e come si dice dalle mie parti   scopa nuova scopa meglio   per cui per tigna e dispetto firmo con la nuova palestra e continuo fino alla scadenza con la vecchia: ho pagato e quindi ci vado, anche solo per farmi la doccia!   che dire di altro... e' il nuovo che avanza!

nipotastro

nipotastro

 

piango unchained

cominciamo col dire che le palestre sono frequentate solo da chiattoni*; questi si diviono in due categorie:   quelli con il grasso nel corpo e quelli col grasso nel cervello!   (in alcuni casi in entrambi!)   I primi vedono la palestra come una forma di espiazione dei propri peccati, per lo piu' di gola; i secondi... non so..!   Comunque se entrate in una qualsiasi palestra vi balzera' all'occhio la differenza; i chiattoni nel corpo, soprattutto le chiattone, si muovono tendenzialmente in gruppetti; i chiattoni nella testa invece si confrontano.   inoltre vedrete che i due gruppi difficilmente si mescoleranno.         In palestra il ciclo delle stagioni e' leggermente diverso ed influenza spaventosamente l'afflusso dei chiattoni:   l'offerta speciale porta ad un mese di turbolenza con presenza di ragazzini/ne e signore; l'imminenza della bella stagione porta ad un intasamento delle attrezzature di cardio-fitness a causa della valanga di ragazze con qualche anno in piu'; la bella stagione porta all'esodo di tutti tranne quelli con piu' grasso nel cranio; la fine delle vacanze di natale e pasqua porta al ritorno in massa dei chiattoni del corpo... e cosi' via..!   Fatto e' che nella mia palestra vuoi la vetusta' vuoi la mancanza di manutenzione tutti gli attrezziper l'attivita' erobica vanno a smaltimento..   all'inizio c'erano 3 tappeti ma il display di uno funzionava un po' a caso, poi si e' rotto il secondo e quando il gestore si e' deciso a farlo riparare si e' rotto il terzo.   Quando il display e' completamente saltato, invece dell'onerosa riparazione si e' preferito comprare un tappeto da decathlon... assolutamente non un prodotto per palestra.. con il mio peso il tappeto "saltella" e "strappa"... per la salute delle mie ginocchia lo evito.. e come me la maggior parte dei chiattoni..   cio' porta ad invitabili file sull'unico tappeto buono superstite   la stessa cosa piu' o meno e' capitata per la cyclette ellittica, che ora e' "passiva" in quanto la parte elettrica e' saltata, la cyclette orizzontale che ha il fermo del seggiolino rotto e le spinning sono passate da tre ad una...   considerate che ogni chiattone nel corpo dovrebbe utilizzare questi strumenti per non meno di 20 minuti.. quando li trovo occupati la mia seduta di allenamento si allunga troppo per poter essere effettuata.. e quando li occupo io per ripicca raddoppio il tempo di uso!     Il tutto sempre con della pessima musica nelle orecchie.   Quest'anno poi il gestore ha pensato bene di chiudere la palestra per 25 giorni in agosto e questo e' bastato per farmi perdere quel minimo di forma tanto faticamente sudato!   Fortunatamente mossi a compassione o forse stufi delle mie lamentele, moglie e figlio mi hanno regalato per il mio compleanno un fichissimo lettore mp3 studiato apposta per gli sportivi...   e' tutto nell'archetto delle cuffie, e' impermeabile, e' intraurale (cioe' ti spara la musica direttamente dentro l'orecchio).. e quando lo uso e' l'equivalente del doping   forse diventero' sordo prima di rimettermi in forma, ma nel frattempo fare cardio e' una esperienza piu' che divertente!   mi impadronisco del tappeto, mi metto le cuffie, chiudo gli occhi e mi immergo nella mia musica..praticamente tre volte a settimana assisto in prima fila a dei concerti rock fenomenali...   spesso quando finisce il tempo previsto lo allungo un po'.. giusto per finire la canzone, o il concerto, piu' facilmente   Devo essere uno spettacolo: io che ansimo ad occhi chiusi sul tappeto con le labbra che seguono i testi delle canzoni..   purtroppo le batterie ricaricabili del giocattolo ogni tanto mi mollano senza preavviso... e' un down alla realta' terrificante, ed ancora peggio e' quando non ricordo di ricaricarlo o di prenderlo!   Nel frattempo con l'asd del judo abbiamo ripreso l'attivita' in un nuovo dojo e quando posso mi sfizio un pochino, sempre con le limitazioni impostemi del medico.   Purtroppo pero' ogni tanto tendo a strafare e alla mia eta' il conto e' immediato e salato: dopo avere tirato un po' con i pesi ho fatto provare con me i ragazi piu' grandicelli, in maniera da costringerli a mettere della forza, poi ho dato soddisfazione a mio figlio che voleva provare anche lui..   ma il cucciolo e' ancora troppo piccolo, quindi mentre mi entrava in torsione sul braccio ho roteato su me stesso sollevandolo con il braccio ancora storto.   Stefano e' piccolo, ma 50 chili circa tirati su in quella maniera erano un po' troppi e ora pago pegno con un braccio fuori uso e pergiunta deriso da moglie e amici al grido di   "non sei piu' buono" o "hai una certa eta'"..   Li odio!                 * dialettale da chiatto = grasso o largo, in questo caso grassoni

nipotastro

nipotastro

 

piango

...E' stato un anno faticoso!   Molti inconvenienti, molti guai che hanno richiesto continui adattamenti anche in attivita' che non rientravano direttamente nelle problematiche...   una sola certezza: lunedi, mercoledi e venerdi dopo il lavoro vado in palestra!   Dalla prova ad oggi sono passati un abbonamento semestrale, un annuale ed ora un paio di mensilita'... ed e' stato un peggioramento costante!   Praticamente sono l'unico che e' rimasto del gruppo con cui ho iniziato... era un bel gruppo: negli sogliatoi si parlava solo di cucina e beveraggi!   Poi la palestra ha fatto molta pubblicita' ed e' iniziato un turn over di gente che e' venuta, e' stata un po' e se ne e' andata.. a dire il vero senza rimpianto alcuno da parte mia.   Da bravo bambino quale sono, all'epoca chiesi al proprietario di compilarmi una scheda di esercizi... dopo 40 gg gli ricordai di cambiarmela.. e poi ancora... e poi decisi che tornavo a farmela da solo: i risultati non erano apprezzabili e non potevo fermarmi in palestra per 2 ore e mezza ogni volta!     Una costante di tutte le schede e' la presenza di almeno 30 minuti di tappeto ed altri 30 tra cyclette ed ciclo ellittica ... una noia al di la del mortale!   imparo rapidamente a leggere mentre cammino a passo veloce o pedalo...   sotto lo sguardo stupito degli altri "atleti" viaggio alla media di quasi un libro a settimana.. finche' c'e' luce la presbiopia incalzante non da problemi... poi qualcosa cambia e non riesco piu' a leggere bene... devo alternare la lettura con altro..   La sofferenza della palestra e' acuita dal fatto che aumentando la popolazione, come ovvio, la media dell'intelligenza si abbassa,   quindi per accontentare tutti (gli altri suppongo, me no di sicuro!) il proprietario mette a ciclo continuo musica di vario tipo ad un volume assurdo...   e ovviamente fa tutta schifo!   Nel frattempo i controlli dietologici continuano.. dimagrisco talmente lentamente che la dietologa minaccia di diminuire le dosi di cibo..   OK! Deciso!   riprendo un po' di libri e ristudio una tabella che mi consenta di limitarmi a 90 min circa di allenamento.. consideriamo che mi serve di fare almeno 45 minuti di cardio... anche di piu' se possibile.. quindi mi tocca aumentare i carichi... provo un nuovo metodo .. ho appena visto il seminario di presentazione...     Al successivo controllo dietologico sono piu' pesante di 2 kg ... al controllo delle masse la magra risulta aumentata di piu' di 3 kg e la grassa in diminuzione equivalente..   bene?! forse! per le mie patologie devo perdere peso, non convertire il grasso in muscolo... cioe' va bene.. ma non troppo... uff!   La dietologa consiglia un aumento della attivita' cardio a discapito dei pesi..   Studio la nuova tabella..   Ennesimo controllo: ho perso 3 kg quasi... ma quasi tutti di massa magra, la grassa e' in aumento...   male?! forse! l'aumento del grasso puo' creare problemi... ma la diminuzione del peso mi aiuta.. cioe' va male... ma non troppo.. boh!!   vabbe' torno alla prima tabella con qualche aggiustamento..   cambio poco.. rimetto su massa magra.. mi stabilizzo un po' come peso.. riprendo anche un pochino di judo..

nipotastro

nipotastro

 

Dati raccolti stagione capsica 2013

29/07/2013: 1,65 Kg. 01/08/2013: 1,65 Kg. 06/08/2013: 2,20 Kg. 10/08/2013: 1,85 Kg. 18/08/2013: 5,00 Kg. 20/08/2013: 8,70 Kg. 21/08/2013: 1,00 Kg. 24/08/2013: 2,50 Kg. 26/08/2013: 3,50 Kg. 04/09/2013: 16,50 Kg. 08/09/2013: 2,00 Kg. 10/09/2013: 7,40 Kg. 14/09/2013: 0,65 Kg. 25/09/2013: 10,30 Kg. 26/09/2013: 6,10 Kg. 03/10/2013: 6,50 Kg. 09/10/2013: 2,50 Kg. 11/10/2013: 3,60 Kg. 18/10/2013: 7,10 Kg. 25/10/2013: 6,60 Kg. 02/11/2013: 1,60 Kg. 11/11/2013: 1,50 Kg. 17/11/2013: 1,75 Kg.   Totale parziale: 102,15 Kg.

Maverick

Maverick

 

Benvenuti!!

Salve a tutti!   cari pepper lovers, ho aperto questo spazio per condividere con voi una passione che da qualche anno mi ha letteralmente rapito, naturalmente parlo della coltivazione del peperoncino. Nei prossimi giorni parlerò di tutte le specie di peperoncino che ho seminato nel 2013 e posterò diverse foto per condividerle con voi confrontarci e farci 2 chiacchiere.   Questo post voleva solo essere un caloroso saluto.   Ciao a tutti!

chetbaker

chetbaker

 

Outside for a few minutes in this very cold spring

Hi Guys! Today the peppers where outside for a while. About 20 peppers where outside most of them capsicum chinense, in the middle you can see Rocoto from Vina del Mar. In the front with pointy leafs three pequin/chiltepin. In this photo In the front Harold St Barts and Carolina Reaper. Behind them with very curly leavs CGN 22092. Close to the wall Flexousum and Yellow Chacoense. This one is the Goat Pepper from Bahamas. This dark chinense is called Natal and is somewhat similar to CGN 21500 but my CGN 21500 is not that dark. The second pepper to set flowers was this CGN 22092. The first one was Pequin from Ischia (you can see the flowers in the two first photoes) which I belive is "from" Italy. Capsicum Flexousum   This one comes from Myanmar and is called Kalaw. It belongs to the Capsicum Frutescens.

Patahontas

Patahontas

 

The complete list of peppers 2013

Ciao,   These are the peppers I am groing this year   Burkina Yellow Capsicum Flexuosum Capsicum Tovarii (CGN 22876) Carpet Pepper CGN 21500 CGN 22092 Chiltepin Florida Wild Goat Pepper Bahamas Grif 15020 Capsicum Flexuosum Habanero Hot Lemon Kalaw McMahons Bird Morovars Yellow Natal Pequin from Ischia Pequin Rosetia Peternero Purple Flowerer chacoense Rio Rocoto Cusqueno Rocoto from Vina Del Mar Royal gold St. Helens Yellow Tarran County Pequin Tepin Texas Bird Texas Black Texas Wild Texas Wild Piquin Yellow Bumpy Yellow Chacoense Yellow Scorpion Cardi Foodorama Scotch Bonnet Wrinkled Ica Yellow Yellow Ica Red Ica Harold St Barts Trinidad Perfume Carolina Reaper Bhut Jolokia White Fire Purple Bhut Jolokia CAP 269 CAP 832 CO0948 Orchid CAP 1474 Peppadew Aji Golden PI 260567 CO2598 Rivo Inca Red Drop Pimenta Barro do Ribeiro Facing Heaven Pellegrino Aji Fantasy Aji Finlandia Peruvian Purple Rouge de la Bresse Ancho Tibron Pepperone Poinsietta Frigitello Chimayo Hot Louisana Hot Bansaii Market Large Annuum Jalapeno Estriado Jaloro Hybrid F3 Padron Pimenta da Neyde Colombian Orange Lantern Bhut Jolokia    

Patahontas

Patahontas

 

The begining!

Hi!   The first in the soil! Many are old, lets hope some germinate:)   I hope some of My pequin/chiletepin germinate as I have never had any luck with them.   I Will not focus in the superhots this year (i am overvintering TSMB and Primo) My focus will be Yellow chinense:)   Burkina Yellow,Chinense Capsicum Flexuosum,Flexuosum Capsicum Tovarii (CGN 22876),Tovarii Carpet Pepper,Annuum CGN 21500,Chinense CGN 22092,Chinense Chiltepin,Annuum Florida Wild,Annuum Goat Pepper Bahamas,Chinense Grif 15020 Capsicum Flexuosum,Flexuosum Habanero Hot Lemon,Chinense Kalaw,Frutescens McMahons Bird,Annuum Morovars Yellow,Chinense Natal,Chinense Pequin from Ischia,Annuum Pequin Rosetia,Annuum Peternero,Chinense Purple Flowerer chacoense,Chacoense Rio,Chinense Rocoto Cusqueno,Pubescens Rocoto from Vina Del Mar,Pubescens Royal gold,Chinense St. Helens Yellow,Chinense Tarran County Pequin,Annuum Tepin,Annuum Texas Bird,Annuum Texas Black,Annuum Texas Wild,Annuum Texas Wild Piquin,Annuum Yellow Bumpy,Chinense Yellow Chacoense Yellow Scorpion Cardi,Chinense Foodorama Scotch Bonnet,Chinense Wrinkled Ica Yellow,Chinense Yellow Ica,Chinense Red Ica,Chinense

Patahontas

Patahontas

 

The best of 2012

Hi Guys - Its been a while. But here are my favorits of 2012. 7 Pot Primo - best scorpion shape ever!   This one is not the regular Red Fatalii, but it also go under the name Red Fatalii. I got it from an american gentleman. I have seldom seen a capsicum chinense been so prolific as this one! Highly recomended!   A capsicum chinense that seemed to like the cold summer of 2012. Columbian Orange Lantern PI 257127. Quite small and very very tasy - nice heat aswell!   A pepper named by my friend Mats after his wife: Patricia. As you see its a capsicum baccatum. These peppers had really long tails and were the best tasting baccatum with this shape I have ever tasted. Nice heat aswell (hotter that the regular Jamacian Bell etc).   Friggitello is a chile pepper variety with The Royal Horticultural Society's Award of Garden Merit (AGM). It's well worth it! Besides that it always gives abundant harvest so keeps the plant very healthy. I love to fry it in olive oil like I do with Padron. The variety always gives better yield than padron is my experience. The variety has no heat but is very good nonetheless!   2012 was not the best year for growing peppers in sweden. Many plants did only produce a very small harvest and som pods hade to be harvested while still green. Like these TS Morouga Yellow.   The capsicum pubescens did seem to like the weather and was earlier than ever before. I did grow Aji Largo and...   ...PI 585261 and...   ...and Rocoto Grandis. All with good results.   Have a nice december   Regards   Patrik with family

Patahontas

Patahontas

 

Addio Edlinger!

Di lui ho gia' parlato in questo blog, qualche anno fa ... Ora purtroppo lo devo ricordare per un altro motivo ... non e' piu' con noi   Negli anni 70-80 e' stato un esempio per me e per tanti altri giovani che dedicavano tempo ed energie all'arrampicata su roccia. La sua eleganza e purezza e' forse ancora oggi ineguagliata. La sua salita "free", anche senza scarpe nel secondo filmato e' nel mito dell'arrampicata!   http://www.youtube.com/watch?v=NDcaPJXQAFE   http://www.youtube.com/watch?v=JvsgHWKJOUA   Addio Patrick!

PepperAdmin

PepperAdmin

×